periodi dolorosi

Ragazze, ciao a tutti!

Prima della gravidanza ho avuto periodi terribilmente dolorosi - e, tra le altre cose, l'ho portato prima attraverso, poi ho potuto tirarlo fuori, un brivido tra le mie braccia e gambe apparso, i miei occhi si sono scuriti. E, nonostante avesse bevuto una pillola di dipyrone o qualcos'altro che due o otto ore rotolavano sul letto, prendeva diversi, comprese le posture verticali (come dare alla luce durante i combattimenti - parola di scacchi!), Era così doloroso. Recentemente ho appreso che periodi dolorosi mestruali (dismenorrea) si verificano in quelle ragazze che hanno un aumentato livello di produzione di prostaglandine (un ormone responsabile del parto) o una maggiore sensibilità ad esso. Si scopre che ogni mese - come se un mini-parto.
Questa domanda mi interessa: se ogni mese ho un mini-parto, allora significa che partorirò più facilmente (perché ho provato ogni mese) o è più difficile? L'istruttore dei corsi ha detto che questa dismenorrea non influisce sul dolore del parto. Ma non posso credere a qualcosa. Sembra che dovrebbe essere più doloroso di quelli con condizioni mensili o, al contrario, più facili.
Chi altro ha un tale problema?

Le donne con mestruazioni dolorose partoriscono più facilmente o più duramente?

In termini di doloroso parto. Ho sentito che le donne, che hanno sempre periodi dolorosi, percepivano il dolore durante le contrazioni quasi quanto il loro dolore mensile, cioè non capivano, non sentivano molta differenza.

Ho avuto periodi così dolorosi che non ho piagnucolato dal dolore - ho vomitato, svenuto e le sensazioni nell'utero sembravano essere tagliate con un coltello (beh, ora posso disegnare un parallelismo con il modo in cui i punti sono usati). Quindi, dopo che una tale nascita per me si è rivelata - fi! Le contrazioni non erano nemmeno dolorose come le mestruazioni! Pertanto, lo faccio davvero.

Non c'è alcuna connessione tra il dolore m / s e il parto: quando m / s, il dolore è noioso e lungo, dipende dalla salute della donna che è eccessivamente stressante o repressiva, dalla condizione fisica (per esempio, dall'utero), dall'uso di spirali i / m. Durante il parto, il dolore è angosciante e dipende dal grado di preparazione del corpo a sopportare i bambini (ad esempio, gli atleti partoriscono più velocemente e meno dolorosamente).La cosa principale è che non ci sono complicazioni durante il parto e la soglia del dolore è diversa per tutti.

Temperatura basale dalla A alla Z.

* Cari amici! Sì, questa è pubblicità, girando così!

Come hanno partorito coloro che hanno periodi dolorosi?

Ciao a tutti. Mento e aspetto che nascano i nostri piccoli. 39 settimane e 3 giorni già. Lo stomaco è caduto, ogni giorno la schiena e l'addome inferiore fanno molto male, fa male per molto tempo, per ore, ma non entra ancora nei dolori del parto periodico. Voglio chiedere a chi ha avuto periodi molto dolorosi e come hai partorito? Ho molta paura che i combattimenti saranno molto più dolorosi, perché durante le mestruazioni, vide gli antidolorifici in gruppi e svenne. Chi è passato e come è nato? Ho molta paura di non sopportare il dolore durante il parto (((

Leggi i commenti 86:

Non tormentarti. Se hai così paura, parla con il tuo medico.

Ksyunchik, e lei non dice niente! Dice solo: partorire! Bene, non rimarrò mai incinta per sempre e questo è chiaro per me, ma la domanda è come? Potrebbe immediatamente chiedere un qualche tipo di anestetico, anche se nella nostra città non fanno nulla del genere (((

Non posso dire nulla sul dolore del periodo mestruale, ma non voglio sopportare il dolore durante il parto, sostengo, partoriscono, soffrono tutti. E tu puoi! Sintonizzati per il meglio! Ricorda: non importa quanto sia forte il dolore, è temporaneo, passerà, e questo dolore ti aiuterà a vedere il tuo bambino :) Anche il bambino non è dolcificato, l'utero lo schiaccia da tutti i lati, le ossa del cranio convergono l'una sull'altra in modo che la testa passi. Penso che sia molto doloroso per il bambino.
Consegna facile :)

È dal dolore generico che nessuno è morto. Processo generico fornito dalla natura. Leggi il libro Reed Dick Childbirth senza paura.
Alla fine, il 21esimo secolo nel cortile, chiedi un'epidurale
Dopo il parto rassicurerai le tue amiche incinte e dirai che ti scriveranno ora.
La cosa principale è che la nascita ha avuto successo per il bambino e la madre...

Quindi, la cosa più importante nel travaglio è moderare la paura e la tensione! Non sovraccaricare. Proprio come te, a tempo debito, ero piegato dal dolore durante le mestruazioni, correvo in bagno, giacevo immobile, antidolorifico... Fitte mensili. Le sessioni di allenamento sono durate tre settimane... Ho aspettato e aspettato. E il giorno X, quando shm si è aperto fino a 5 cm, le contrazioni erano meno dolorose che durante le mestruazioni. Poi hanno aperto la vescica fetale (piatta, è stato lui a tormentarmi, non ha permesso che l'attività generica si svolgesse in pieno svolgimento). Le contrazioni erano forti ed efficaci. Tre ore dopo, mi portarono in una stanza di nascita, e dopo mezz'ora di un periodo migliore, diede alla luce un figlio. Fa male. Il confronto con i dolori mestruali è difficile. Solo la prima volta ha tirato lo stomaco durante le mestruazioni. Quando tutto stava già "infuriando", il dolore era localizzato nell'area del coccige e mi faceva impazzire. Ma! Non sono svenuto, non ho urlato (ho pianto tutte e tre le ore) e cosa dire non appena ho partorito mi sono immediatamente dimenticato di questo dolore! Gli ormoni della felicità hanno riempito tutto il mio corpo così tanto che ho galleggiato e goduto una nuova vita. Tutto e starai bene! Siamo donne forti! Credi in te stesso.

Piccolo albero, grazie. So che non è il primo e non l'ultimo, ma come se non cadessi in deliquio...

In questo caso, l'atteggiamento principale) è anche molto doloroso per me, non potevo nemmeno andare in bagno dal letto il primo giorno. Dopo che la nascita è passata ;-)

Durante il parto è necessario pensare al bambino e respirare correttamente. Sei andato ai corsi o hai letto qualcosa a riguardo?

Se mi dispiace per me stesso, sarà doloroso, ma se pensi con il cervello in travaglio, andrà tutto bene))

Kysia10, non so come vorrei partorire... Avevo un COP.
Mamma era con me per conservazione, mi disse che prima che M fosse stata con l'ambulanza, faceva così male che svenne e urla per tre giorni. E lei dice, quando è iniziata la nascita, non ci ha creduto, pensava che stava solo tirando e premendo, fino a quando il dottore ha comandato di partorire)))
Sarà doloroso - chiedere l'anestesia, ora è possibile))
Immagina, hai un così grande, solo un posto fa male, e il bambino ha bisogno di strisciare attraverso il canale del parto, tutto il corpo è schiacciato, è difficile per lui...

Senti così. Il bambino stesso decide come uscire. Ho solo un calendario. Al mattino, quando dovevano venire, hanno messo una guarnizione e dopo 15-20 minuti sono venuti. Niente male La prima nascita quasi non ha capito cosa è successo. E quale contrazione fu appreso solo dal secondo (prima dell'EKS), a proposito, forse dopo che il dolore al parto durante il m può passare.

Mari28, anch'io ho sofferto per due settimane, non riesco a dormire. Non posso mentire Tutti i dolori, i dolori, i dolori. Come se la colonna vertebrale fosse rotta.

Non i pensieri giusti. È necessario pensare che partorire facilmente e rapidamente, le contrazioni non saranno così forti. Ho avuto doloroso M. Pills visto quando non è stato pianificato. Quando pianificò, resistette, ma non svenne. Ha dato alla luce senza anestesia. Le contrazioni erano tollerabili.

Lelik bolik, abbiamo una piccola città, non ci sono corsi e non esistono epidurali. Vai dove è tutto lontano. Tutto quello che so è da mettere in discussione amici e Internet. Conosco la teoria, ma come sarà in pratica...

Kysia10, si riferisce al ginecologo. Lascialo guardare lo stato di CM. E lo stomaco diventa pietra? Anch'io senza anestesia e la seconda volta voglio solo. Ma per questo hai bisogno di un umore. Ogni notte, scorrevo una versione della mia nascita. Tutto è successo quasi come pensavo. E sì, ogni dolore è finito))

Pollo, qui non abbiamo anestesia! Solo te stesso o kc. Ecco perché ho paura, perché nessuno ti aiuterà con il dolore.

Kysia10, la paura aumenta il dolore, la paura non permette di rilassarsi. Quando ho dato alla luce, ho gridato all'ossitocina in modo che la levatrice venisse a correre dalla stanza accanto (il mio è venuto, ha urlato e si è lamentato che avrebbe avuto il mal di testa e se n'era andato). Quindi, sai cosa ha detto per la prima volta - Perché hai così paura? All'inizio ero sorpreso. Ma lei cominciò a calmarmi, accarezzarmi la mano, parlare, ha una voce dolce e meravigliosa. Con lei, ho sopportato le contrazioni in silenzio, è stato molto, molto più facile! Forse dovresti pensare al parto del partner, ad esempio, con tua madre? O un'altra persona vicina che può lenire e aiutare a sintonizzarsi sul processo.
E ogni dolore passa. Ogni persona ha la sua soglia di dolore. Forse quando arriverà il momento non sarà così spaventoso come sembra. Pertanto, non è necessario andare in panico in anticipo! Consegna facile, indolore a voi!

aggiunto meno di un minuto fa

kysia10, e dove vivi?

Kysia10, dolcezza! Ti capisco molto. Le stesse paure di una seconda nascita furono superate. Ma sai, sintonizzati per aiutare dentro te stesso! Non pensare al tuo dolore, pensa al piccolo. Quando ci sentiamo male, raccomandano di rallegrare l'altro)) Quindi, durante il parto. Se ti dispiace per te stesso, allora il dolore è insopportabile, nei pensieri del bambino e il modo migliore per renderlo confortevole, distratto.

Staska, grazie. La prima volta è sempre spaventoso)) Vivo nella regione di Odessa.

aggiunto dopo 5 minuti

mari28, grazie, capisco. Ma per quanto ne so, i combattimenti stessi non sono lunghi, quindi riposano. Ma oggi mi fa particolarmente male. Dalle 4 del mattino il lombo è molto dolente ea volte è sufficiente l'addome inferiore. Se quei giorni anche il giorno passava il dolore, oggi non fa niente male solo 2 ore, e il resto del tempo sta piagnucolando o afferrando così tanto che diventa buio negli occhi. Ma se a questo si aggiungono reali lotte, sinceramente non so se posso prenderlo. Anche se le lesioni del midollo spinale e problemi ai reni non sono mai successe, ma a volte arriva il dolore dell'inferno (((

Kysia10, lo sai, ma non avevo paura del primo parto, non avevo tempo solo)
ma il secondo stava aspettando con apprensione. Ma tutto è andato sorprendentemente facile, fino all'ultimo dubbio sul fatto che ci sia stato qualche combattimento)
Lascia che sia facile anche per te!

Kysia10, può già combattere? Cosa stai sedendo? E in ogni caso non dovrebbe essere. Se il dolore è prolungato e il travaglio non inizia, è necessario stimolare o, se precoce, rimuovere lo spasmo. Contatta l'ospedale di maternità, fagli vedere.

Staska, grazie mille))

Come tutti gli altri. Pensa al bambino e a tutto

Mari28, sto aspettando una contrazione) il dottore ha detto di venire quando le contrazioni sono 10 minuti o l'acqua non c'è più. Le acque non si sono allontanate, non ci sono contrazioni nel tempo, fa solo male costantemente, senza tempo. Ieri la noshpa ha aiutato, oggi niente aiuta. Il marito verrà, andremo probabilmente all'ospedale di maternità, le guardiane ci guarderanno, forse la rivelazione è iniziata un po ', ecco perché fa così male e le ossa si allontanano, può dare alla luce stasera, ma finora non ci sono contrazioni.

Kysia10, tutti hanno diverse attività lavorative. Forse ti piace questo. Dolore prolungato, pancia di pietra non funziona bene sul bambino. Viene chiamata la fame di ossigeno. Pertanto, non soffrire. È meglio tornare a casa sapendo che è troppo presto per mentire e soffrire. Se non fossi stato trafitto da una bolla, non so quanto aspetterei per lo scarico dell'acqua... E la coda è una pistola! La natura è intelligente! Dopo il parto capirai cosa intendo. Il corpo stesso richiederà come necessario. Buona fortuna!

La sorella di mio marito e io, beh, i dolori molto forti durante le mestruazioni sono stati e sono tuttora. Sono interessato solo da farmaci per pazienti oncologici. Una volta ho pensato che sarei morto, caduto sotto una betulla e rimasto lì, era così brutto e mi faceva male fino a quando l'analgin veniva dato. Quando ho partorito, le acque del mio sonno sono svanite di notte, poi ci sono state contrazioni, contrazioni in quanto tutte le contrazioni erano tollerabili (le mestruazioni erano più dolorose secondo i miei sentimenti, solo un altro dolore), e quindi riducevano visivamente i conteggi, non partorivano. La sorella di mio marito ha partorito in modo intelligente, lei vuole ancora una volta, e il suo cuore è generalmente malato, ha dato alla luce a cardio, un ospedale speciale. Lei stessa è magra, e anche allergica, tutta la gravidanza pappa sull'acqua nutrita. Ci sono state contrazioni dolorose, e non ha sopportato nulla, e le sono piaciuti anche i tentativi. Un po 'più tardi per il secondo andrà. Mi piacerebbe ancora una volta attraversare tutto questo e dare alla luce lo stesso. Buona fortuna a te, e non aver paura, non c'è niente da temere. Tutto andrà bene e tutto rimarrà, lo so per certo.

aggiunto dopo 6 minuti

Kysia10, la sorella di mio marito aveva anche lui, faceva sempre male, era doloroso sedersi, era doloroso camminare, poteva solo sdraiarsi, il dolore era costante. Dopo 24 ore, ha dato alla luce solo E tu vai all'ospedale di maternità, non esitare nemmeno.

Correttamente, Staska scrive che durante il parto è più difficile a causa della paura, e non a causa del dolore) Ho appena avuto paura dalla nascita che è iniziata alle 4 del mattino, volevo dormire))) e anche il mio compagno di stanza (giacevo in patologia) con invidia: "ha, questo è solo l'inizio!", ha invidiato che ho iniziato a dare alla luce a 39 settimane e 5 giorni, e il suo 41 ° già andato)) quindi, è meglio respirare in combattimenti! Non urlare, è più facile dalla bocca non sarà al 100%, ma la respirazione fornisce ai muscoli ossigeno e il collo (è anche un muscolo) diventa più tenero, si apre meglio. E alcuni tentativi in ​​tutto simili!))

Kysia10, ho avuto periodi molto dolorosi. Le contrazioni per me non erano affatto lo stesso dolore di me, era doloroso... molto doloroso. Ma lei non ha perso conoscenza. E i tentativi, sebbene fossero lunghi, erano di un'ora e mezza, ma non facevano così male. Era difficile, ma non doloroso.

Ho avuto periodi dolorosi, la prima pigrizia su antidolorifici e vomito e diarrea erano tutti. Ho dato alla luce 2 ore, tutte le lotte hanno dormito troppo. Dal momento in cui le acque iniziarono ad allontanarsi e le contrazioni iniziarono prima che venissi mostrato il mio ragazzo passò 2, 5 ore. Ma ahimè, non tutti sono così fortunati come io sono stato fortunato. La levatrice era tutta sorpresa di come la natura avesse pietà di me.

Anche nella nostra città non fanno anestesia, leggo sempre con invidia i blog sul parto, dove hanno fatto un'epidurale o almeno qualche tipo di anestesia, non mi hanno nemmeno offerto questo, è stato molto doloroso, ricordo tutto ieri, anche se sono passati 2 anni, ero di nuovo incinta di nuovo, una terribile paura del parto, si calma, dicono che la seconda nascita è più facile.

Il fiume, starò un po 'meglio a casa fino all'inizio del combattimento. Non ci sono assolutamente condizioni all'ospedale di maternità, ma non voglio stendermi un altro giorno o due in compagnia degli scarafaggi. Soprattutto un giorno libero, ora c'è solo una levatrice, non c'è un dottore. Ma le ostetriche non aiutano nulla se non metterle in reparto e andare a dormire. Se è già specificamente contrazioni e parto, allora chiameranno un dottore, ma per ora non c'è niente, solo stupidamente lì sarò nervoso.

aggiunto dopo 3 minuti

gmalina, non so se avrò tempo e forza per urlare, ma probabilmente piangerò. Anche ora, di tanto in tanto, mentre il nervo dietro stringe le lacrime, loro stessi si riversano in un ruscello.

Non imbrogliare te stesso)) tutto andrà bene, ho corso per parto in positivo e ho pensato solo all'incontro con mia figlia - ora sono incinta una seconda volta e non ricordo nemmeno se mi fa male affatto)) quindi non imbrogliare su parto facile)))

Forum RODITELI.UA

Forum per i genitori - concezione, gravidanza, parto, bambini.

Se ci sono stati periodi dolorosi, quale sarà la nascita?

Se ci sono stati periodi dolorosi, quale sarà la nascita?

yukiko »21 ottobre 2008 16:34

Cara mamma, mi dispiace che mi stia sfondando "non l'argomento", ma solo tu puoi aiutare e rispondere alla mia domanda, perché le donne incinte non lo sanno ancora
Ho parto sul mio naso e, come la maggior parte delle future mamme, mi preoccupo del processo e del bambino, mi preoccupo anche del processo perché ogni mese ho sofferto di dolori selvaggi (il collo si apriva lentamente e il mio stomaco scoppiava selvaggiamente). Ha ottenuto la perdita di coscienza e iniezioni di alleviamento del dolore e così via.
Dimmi, chi ha avuto gli stessi periodi dolorosi, come è nato il parto? C'è una connessione? Che cosa mi consiglia?
Grazie in anticipo, e ancora una volta figliata che ha fatto irruzione nelle conversazioni già mamme

Salute e felicità a te e ai tuoi figli!

Ri: Se ci sono stati periodi dolorosi, quale sarà la nascita?

Dasha Di »21 ottobre 2008 16:49

Ri: Se ci sono stati periodi dolorosi, quale sarà la nascita?

Polina KO »21 ottobre 2008 17:18

Ri: Se ci sono stati periodi dolorosi, quale sarà la nascita?

Irkin »21 ottobre 2008 17:26

Ri: Se ci sono stati periodi dolorosi, quale sarà la nascita?

Madre Tyomika "21 ott 2008 18:46

Ho trascorso periodi dolorosi prima del parto + era sempre molto duro se l'intestino si fosse riempito almeno un po '. Il parto era leggero e normale, non ho nemmeno squittito

Ri: Se ci sono stati periodi dolorosi, quale sarà la nascita?

Alka "21 ottobre 2008 19.08

Ri: Se ci sono stati periodi dolorosi, quale sarà la nascita?

Svetulya "21 ottobre 2008 22: 29

Ri: Se ci sono stati periodi dolorosi, quale sarà la nascita?

Inada "21 ottobre 2008 22.55

Ri: Se ci sono stati periodi dolorosi, quale sarà la nascita?

zhyuli »22 ott 2008 00:15

Ho passato mooolto momenti dolorosi! veloci, colpi, pillole. Mi sembra che ti abitui al dolore. Forse la poesia della nascita mi è sembrata facile. Senza anestesia, senza stimolazione. Sì, era spiacevole, ma prima degli sforzi era necessario stare davvero insieme. Ma era tutto possibile. Niente affatto durante le mestruazioni. Con loro, ho appena urlato che stavo morendo. E alla nascita - ho sentito che potevo sopportare.
A proposito di madri: mia madre ha avuto una nascita molto difficile. Io - no, né in termini di dolore, né in termini di tempo (5,5 ore contro la festa della mamma)

Quindi rilassati, sintonizzati sul bene e ottieni il massimo piacere dal processo. È solo la magia che solo le donne possono sperimentare! Buona e facile parto!

Ri: Se ci sono stati periodi dolorosi, quale sarà la nascita?

Chereshyonok »22 ottobre 2008 08:49

Periodi dolorosi - possono essere trattati e dovrebbero essere

Il problema di periodi dolorosi si alza abbastanza spesso. Perché alcune ragazze non perdono la loro capacità lavorativa e lo stato d'animo positivo della vita, mentre altre preferiscono trascorrere i primi giorni delle mestruazioni a letto, sotto una coperta calda, paura di muoversi ancora una volta? La domanda è in gran parte retorica. Tutti sanno che il ciclo mestruale e i suoi effetti sul corpo sono sempre individuali, ma è abbastanza possibile influenzare il dolore.

Le mestruazioni dolorose non sono solo un problema medico, ma anche un problema sociale, poiché una tale condizione può portare alla completa inoperabilità, che si manifesta con perdite economiche. Per le ragazze e le giovani studentesse, tali problemi possono causare un fallimento scolastico nelle istituzioni educative.

Vale la pena notare che i periodi dolorosi hanno un nome medico chiaro - dismenorrea. In passato, specialmente nei circoli medici interni, questa condizione veniva chiamata "algomenorrea". Molti medici, in particolare la vecchia scuola, usano ancora questo concetto, ma tecnicamente non è vero. Il concetto di "dismenorrea" riflette più pienamente la visione moderna di questa patologia, combinando un complesso di disturbi vascolari e psicoemotivi 1.

Quando il medico durante l'ispezione parla di mestruazioni dolorose, algomenorrea o dismenorrea, parla sicuramente dei periodi dolorosi, familiari alla maggior parte delle ragazze.

Forme di mestruazioni dolorose

La medicina moderna è in continua evoluzione e oggi ci sono tre forme principali di dismenorrea. Secondo l'ICD-10 (Classificazione internazionale delle malattie), si distinguono dismenorrea, algomenorea primaria, secondaria e non risolta.

Forma primaria significa che non ci sono cambiamenti patologici nella struttura degli organi genitali, cioè malattie gravi che possono causare sanguinamento e dolore sono assenti.

La forma secondaria è caratterizzata dalla presenza di malattie ginecologiche. Sono dietro i periodi dolorosi.

La forma non specificata è impostata nei casi in cui la diagnosi non può rivelare la vera causa, ma è improbabile 1.

Molto spesso, i periodi dolorosi sono direttamente correlati alle irregolarità del ciclo mestruale.

Le principali cause di periodi dolorosi

Come già spiegato sopra, la forma primaria e secondaria della dismenorrea (mestruazione dolorosa) si verifica per vari motivi. Una chiara comprensione del meccanismo del dolore aiuterà la ragazza a comunicare con il medico e ad identificare rapidamente la causa più sfortunata di periodi dolorosi.

Cause della dismenorrea primaria

Il problema principale è che fino ad ora i medici non hanno raggiunto una comprensione comune di come il dolore si presenti nella forma primaria di dismenorrea. Nella maggior parte dei casi, la diagnosi viene fatta con il metodo di esclusione, cioè il medico interrompe tutti i possibili problemi fisici e le malattie del sistema riproduttivo. Si ritiene che la forma primaria sia dovuta ad un aumentato livello di prostaglandina nell'endometrio dell'utero (lo strato interno dell'utero, che è responsabile della formazione del terreno per l'ovulo fecondato) 2.

Le prostaglandine sono sostanze simili agli ormoni (sostanze lipologicamente attive fisiologicamente) che partecipano a molte funzioni del corpo, il più delle volte influenzando la contrazione e il rilassamento della muscolatura liscia, incluso l'utero. Formata nel luogo in cui si affermava, da una reazione chimica complessa.

Il meccanismo completo della formazione del dolore a livelli elevati di prostaglandina è difficile da descrivere e capire, ma può essere spiegato in termini semplici. Si osserva che con l'aumento delle prostaglandine, la frequenza delle contrazioni uterine aumenta di 2-2,5 volte rispetto a un valore sano. Le prostaglandine stesse non causano dolore, ma possono provocare dolore, colpendo i mediatori del dolore. Pertanto, il dolore è causato da alte contrazioni, ischemia dell'utero e alta sensibilità del tessuto ai mediatori del dolore irritati dalla prostaglandina. Inoltre, le prostaglandine elevate provocano disturbi gastrointestinali (GI), mal di testa e disturbi della motilità 3.

Oltre alle prostaglandine, un meccanismo simile per lo sviluppo del dolore si applica anche ai leucotrieni. Spesso questo comportamento delle prostaglandine è integrato da fattori mentali (stress, cattive abitudini), fattori esterni (conflitti, vita sociale) e interruzioni del sistema ormonale (progesterone, estradiolo). Alcuni medici associano ancora la forma primaria di dismenorrea esclusivamente a disordini funzionali nel corpo femminile 3.

Dato che non tutte le ragazze hanno a che fare con un problema simile per l'assistenza medica, è estremamente difficile calcolare le statistiche esatte dell'incidenza. Secondo varie fonti, algomenorrea (periodi dolorosi) si verifica nel 43% -90% delle ragazze e vengono prese in considerazione solo le condizioni gravi che influenzano il loro tenore di vita. Anche se teniamo conto del numero minimo possibile del 43%, il problema è enorme, richiedendo un approccio speciale 3.

Cause di dismenorrea secondaria

Nonostante il fatto che la forma secondaria della mestruazione dolorosa sia più pericolosa della forma primaria, è molto più facile identificare le sue vere cause.

Nella maggior parte dei casi, il colpevole è una particolare malattia del sistema riproduttivo femminile, di diversa gravità 2:

  • endometriosi - la crescita dell'endometrio, lo strato interno della parete uterina;
  • mioma e tumori ovarici;
  • processo infiammatorio;
  • adesioni;
  • difetti genitali, congeniti o acquisiti, in cui viene disturbato il deflusso del sangue mestruale;
  • contraccezione intrauterina.

Il trattamento delle donne con dismenorrea secondaria si basa sempre sul trattamento della malattia iniziale che ha causato tale condizione.

Cause di periodi dolorosi dopo il parto

Abbastanza spesso, le giovani madri si lamentano di periodi dolorosi dopo il parto. Nella maggior parte dei casi, il parto naturale causa un forte sviluppo delle ragioni sopra esposte. Sia le forme primarie che le forme secondarie di dismenorrea possono verificarsi, ad esempio, sullo sfondo dell'endometriosi.

Inoltre, si osserva dolore quando si allatta un bambino, specialmente durante le mestruazioni. Quando si verifica l'allattamento al seno, si verifica una reazione riflessa e l'utero si contrae, causando disagio o dolore durante le mestruazioni. Se il parto era grave e non c'erano ferite o lacrime, anche le mestruazioni possono causare ulteriore dolore fino a quando il corpo non è completamente guarito. Lo stesso vale per le ragazze che hanno fatto un taglio cesareo.

I sintomi della mestruazione dolorosa

Nonostante le varie cause delle mestruazioni "problematiche", i sintomi in entrambi i casi sono abbastanza simili e non è possibile determinare immediatamente la forma della dismenorrea 2:

  • forte dolore all'addome inferiore, mentre di diversa natura: dolorante, tagliente, lancinante, spasmo e si estende alla parte bassa della schiena;
  • disturbo emotivo e mentale - insonnia, irritabilità, depressione, sonnolenza, intolleranza all'odore, cambiamento nel gusto;
  • disturbi vegetativi - nausea, singhiozzo, eruttazione, febbre falsa, ipertermia, aumento della minzione, gonfiore, diarrea o costipazione, aumento della sudorazione;
  • disturbi vascolari - mal di testa, vertigini, svenimento, tachicardia, dolore al cuore, sensazione di brividi o intorpidimento delle mani, gonfiore del viso;
  • disturbi endocrini - grave debolezza, prurito della pelle, gonfiore su tutto il corpo, poliuria, gambe "imbottite" e vomito.

Indubbiamente, il sintomo principale e più evidente è il dolore, che inizia già dalle 12-24 ore prima della mestruazione o chiaramente il primo giorno delle mestruazioni. La durata della dismenorrea o dell'algomenorrea è di natura puramente individuale e tiene conto della causa di questa condizione. I dolori possono andare via entro le prime ore, possono durare un giorno o continuare per tutto il periodo.

Diagnosi e trattamento delle mestruazioni dolorose

L'enfasi principale nel trattamento della mestruazione dolorosa dovrebbe essere fatta su un'accurata diagnosi della causa della patologia. Per questo motivo vengono utilizzati molti moderni metodi diagnostici e il loro ulteriore confronto tra loro (diagnosi clinica) 2:

  • esame ginecologico;
  • emocromo completo;
  • analisi delle urine;
  • biochimica del sangue;
  • esame ecografico della cavità addominale e dei genitali (ultrasuoni);
  • ulteriori studi sui risultati della diagnostica funzionale;
  • sono possibili consultazioni di medici provenienti da aree adiacenti;
  • isteroscopia (se prescritta);
  • laparoscopia (se prescritta);
  • elettroencefalografia.

È probabile che il trattamento di diverse forme di dismenorrea sia diverso, così come le ragioni del loro provocatorio. Ma ci sono raccomandazioni generali che possono influenzare positivamente il trattamento e servire come terapia preventiva:

  • rifiuto di cattive abitudini - alcol, fumo, ecc.;
  • non permettere l'ipotermia;
  • astenersi dal rapporto sessuale durante le mestruazioni;
  • imparare come affrontare lo stress e i sentimenti;
  • ridurre significativamente l'esercizio durante le mestruazioni.

Farmaci per il trattamento delle mestruazioni dolorose

Il trattamento della seconda forma di dismenorrea nelle donne è estremamente individuale e si riduce al trattamento della causa principale, e spesso è richiesto un intervento chirurgico. Il trattamento della prima forma di dismenorrea il più delle volte si riduce all'uso di tre tipi di farmaci 2:

1. Progestina Ormoni speciali, analoghi del progesterone - un ormone naturale nel corpo di una donna. Con un uso corretto, i gestageni aiutano a normalizzare il ciclo mestruale, a ridurre la gravità della dismenorrea e il sanguinamento abbondante.

2. Contraccettivi ormonali combinati (COC). I medici prescrivono spesso COCI per le mestruazioni dolorose alle ragazze che hanno bisogno di contraccezione. Tuttavia, non bisogna dimenticare che con una diagnostica insufficiente, i COC possono solo mascherare i problemi e persino aggravare il decorso di alcune malattie (ad esempio, l'endometriosi dovuta alla presenza di estrogeni nella composizione). Inoltre, i COC non dovrebbero essere prescritti a donne che stanno pianificando una gravidanza, poiché inibiscono la capacità di rimanere incinta. Ecco perché i KOKI in Russia sono registrati secondo l'indicazione principale "prevenzione della gravidanza indesiderata" e non per il trattamento dell'endometriosi, dismenorrea, disturbi mestruali e altre malattie femminili.

3. Farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS). Antidolorifici ad alta velocità, che sono più vicini all'effetto sintomatico, ma anche in grado di ridurre il livello delle prostaglandine, che porta al sollievo dei periodi "pesanti".

Come aiuto sono prescritte vitamine (B6), farmaci neurotropi, antispastici, antagonisti dei canali del calcio, analgesici, antiossidanti, magnesio e molto altro.

La cosa principale da ricordare è che i periodi dolorosi indicano la necessità di consultare un ginecologo. Il problema simile è diffuso, la sua discussione è completamente aperta e viene accolta da un ginecologo. L'autotrattamento senza stabilire la causa è irto di rischi per il sistema riproduttivo.

Periodi dolorosi

Il ciclo mestruale è accompagnato da disagio e dolore nella maggior parte delle donne. La sindrome da dolore di medio livello in questi giorni è un normale fenomeno fisiologico. Soprattutto, le donne devono ancora affrontare il parto e le ragazze molto giovani nella pubertà. Anche se molte altre donne durante la loro vita durante il periodo riproduttivo hanno anche sintomi spiacevoli nei giorni critici.

Periodi dolorosi per i quali è richiesto un trattamento è la condizione patologica del corpo femminile. In questi casi, la donna sta vivendo non solo l'inconveniente o il dolore episodico fastidioso, ma la vera sofferenza fisica e morale.

I medici hanno identificato questa condizione in una malattia separata - algomenorrea. E se c'è una malattia, allora c'è una cura.

Algomenorrea: gruppo a rischio

L'algomenorea primitiva si verifica spesso nelle ragazze con una psiche instabile, disturbi del sistema nervoso, con una bassa soglia del dolore. La particolare suscettibilità di tali nature li rende ancora più vulnerabili nei giorni critici. Tali pazienti sperimentano forti dolori durante le mestruazioni.

Le ragazze e le donne con anomalie genetiche sono soggette a mestruazioni dolorose. Ad esempio, la displasia congenita del tessuto connettivo porta a disturbi gastrointestinali, scoliosi, vene varicose e provoca dolore durante le mestruazioni. Lo sviluppo anormale degli organi pelvici causa anche vari disturbi della funzione mestruale.

Questi sono problemi seri che richiedono un trattamento competente e completo.

Le donne di mezza età (dopo 30 anni), che hanno già partorito, soffrono di periodi dolorosi. Tali violazioni riguardano il tipo secondario di algomenorrea causato da patologie acquisite. In un gruppo a rischio speciale si trovano le seguenti categorie:

  • le donne che usano i contraccettivi intrauterini per lungo tempo;
  • lavoratori del sesso (aumento del rischio di malattie sessualmente trasmissibili) che hanno avuto diversi aborti (contrazioni cicatriziali dell'utero);
  • rappresentanti di professioni ad alto rischio, sforzo fisico, situazioni stressanti.

Il taglio cesareo e altre complicazioni postpartum possono anche causare dolore durante le mestruazioni.

Lo stato generale di salute di una donna svolge un ruolo enorme nello sviluppo di algomenorrea. Aumento del nervosismo, duro lavoro fisico o, al contrario, mancanza di attività, bassa immunità, mancanza di vitamine e aria fresca portano a vari problemi che come risultato provocano dolore durante le mestruazioni.

Diagnosi per le mestruazioni dolorose

È severamente sconsigliato ignorare l'alghomenorrea. Gli antidolorifici non eliminano la causa principale dei periodi dolorosi.

Se una condizione simile è stata osservata nelle ragazze giovani, resta da sperare che con la nascita di un bambino, il quadro ormonale si stabilizzi e il livello di disagio nei giorni critici diminuirà. Ma nei casi in cui il parto non contribuisce alla normalizzazione delle mestruazioni, è necessario visitare un ginecologo.

Oltre a consultare questo specialista, potrebbe essere necessario consultare un neurologo, un endocrinologo, un osteopata.

Metodi diagnostici per algomenorrea:

  • esami generali delle urine e del sangue;
  • studi ormonali (analisi del sangue biochimico);
  • curettage diagnostico dell'endometrio;
  • esame ecografico del bacino;
  • laparoscopia;
  • isteroscopia.

Cause di mestruazioni dolorose

Uno dei casi più comuni è la dolenza mensile associata alla curva dell'utero. Questa può essere una predisposizione genetica del corpo, il risultato di sollevamento pesi o un fattore temporaneo nella pubertà. Qualsiasi anomalia nello sviluppo, nella struttura e nella posizione dell'utero porta ad un debole deflusso di sangue durante le mestruazioni. A causa di ciò, ci sono aumentate contrazioni uterine e forti dolori.

Inoltre, periodi dolorosi possono disturbare una donna per i seguenti motivi:

  • processi infiammatori nei genitali;
  • malattie infettive o trasmesse sessualmente;
  • la presenza di fibromi, polipi;
  • ovaie policistiche;
  • gravidanza ectopica;
  • dismenorrea;
  • neurite pelvica;
  • stenosi cervicale;
  • endometriosi;
  • disfunzione delle ghiandole sessuali.

In alcune situazioni, la condizione dolorosa durante le mestruazioni è associata a un lavoro inadeguato del sistema nervoso o vegetativo, così come alla compromissione della funzione dell'ipofisi o dell'ipotalamo.

I principali fattori che determinano il corso delle mestruazioni, i medici includono lo sfondo ormonale del corpo. Di conseguenza, la sindrome delle mestruazioni dolorose può essere scatenata dall'eccesso o dalla mancanza di ormoni sessuali, sintesi impropria e produzione di sostanze attive.

Molto spesso stiamo parlando di prostaglandine. Il grado di contrattilità dei muscoli dell'utero dipende da questa sostanza. Se la prostaglandina è secreta troppo, l'utero si contrae più forte, più velocemente e non ritmicamente. Questi movimenti sono una fonte di dolore crampi.

Sintomi di Algomenorea

Per le mestruazioni dolorose, i seguenti sintomi sono caratteristici:

  • nausea;
  • diarrea;
  • mal di testa e vertigini;
  • dolore acuto nell'addome;
  • disturbo della pressione sanguigna;
  • insufficienza cardiaca
  • sudorazione eccessiva;
  • sbalzi d'umore;
  • febbre;
  • scarico eccessivamente debole o, al contrario, abbondante;
  • dolori muscolari e articolari, crampi, intorpidimento degli arti;
  • distrazione, mancanza di energia, problemi di sonno.

Come puoi vedere, queste non sono solo piccole deviazioni dalla norma, ma una vera minaccia per il corpo e un significativo deterioramento della qualità della vita. Specialisti della Clinica Osteopatica e della Medicina Classica insistono: non sopportano periodi dolorosi. Questo stato può e deve essere corretto. Il successo del trattamento dipende da come seguirai le istruzioni del medico. E ricorda che prima chiedi aiuto, meglio è.

Se si hanno periodi di minaccia, alcuni segni dell'elenco sopra compaiono durante le mestruazioni, questo è il motivo di una visita non programmata dal ginecologo. Forse le violazioni non sono legate agli organi femminili, ma riguardano le caratteristiche della struttura anatomica, il funzionamento del sistema endocrino, vascolare o circolatorio. In un modo o nell'altro, solo uno specialista può determinarlo.

Non devi auto-medicare, "marmellata" dolore con pillole o rimedi popolari.

Particolare attenzione dovrebbe essere prestata alla loro salute a quelle donne che hanno dolore durante le mestruazioni in altri giorni con sensazioni spiacevoli durante i rapporti sessuali.

Trattamento delle mestruazioni dolorose

Questa patologia può svilupparsi e peggiorare sotto l'influenza di fattori sia interni che esterni. È molto importante iniziare il trattamento nelle prime fasi della malattia.

Le ragazze alla pubertà con algomenorrea vengono generalmente prescritte una terapia per assumere sedativi (Relanium, valeriana). Per ridurre le sensazioni dolorose, è efficace usare droghe come Spazmalgon e No-shpa.

Nelle forme primarie di algomenorrea, il trattamento è principalmente volto a ripristinare l'equilibrio ormonale nel corpo di una ragazza o una donna. Per fare questo, utilizzare farmaci dal gruppo di progestinici e contraccettivi ormonali in pillole.

I farmaci ormonali devono essere assunti solo come prescritto dal medico supervisore. Solo uno specialista può determinare la mancanza di quali sostanze attive influenzano il ciclo mestruale. Lo stesso vale per l'eccesso di offerta ormonale. Pertanto, si raccomanda vivamente di astenersi dall'auto-selezione e dall'assunzione incontrollata di farmaci contenenti ormoni.

È anche importante osservare il dosaggio esatto e la durata della somministrazione.

Il trattamento complesso della patologia primaria e secondaria comprende la fisioterapia. Queste sono attività come massaggio, elettroforesi procaina, terapia magnetica e ultrasuoni.

I corsi di fisioterapia si sono rivelati perfettamente un modo efficace per migliorare il benessere delle donne che soffrono di dolore durante le mestruazioni. Agopuntura, fito- e terapia vitaminica sono prescritti in questi casi come mezzi aggiuntivi per il miglioramento generale del corpo.

Le abbondanti mestruazioni dolorose, provocate da disturbi nello sviluppo e nella struttura degli organi genitali, nella maggior parte dei casi richiedono un intervento chirurgico. Inoltre, è necessaria una correzione chirurgica se nel paziente si riscontrano picchi, neoplasie benigne o maligne.

Quando viene rilevata l'endometriosi, l'eliminazione delle mestruazioni dolorose è difficile, quindi in tali casi è spesso causata artificialmente dalla menopausa nelle donne.

Prevenzione di algomenorrea

È possibile evitare dolore e disagio durante le mestruazioni - una domanda ambigua. Naturalmente, tutto dipende dalle caratteristiche individuali dell'organismo, dalla presenza di malattie o patologie della struttura degli organi pelvici. Ma in ogni caso è richiesto uno stile di vita sano per ogni donna, indipendentemente dalla sua età.

Per una normale circolazione sanguigna, rinforzando i sistemi muscolari, nervosi e cardiovascolari, il cui stato influisce sulla natura del flusso delle mestruazioni, utilizzare il consiglio semplice ma efficace dei medici:

  • fare esercizi e praticare moderatamente qualsiasi sport attivo;
  • rinunciare a cattive abitudini;
  • sii più fresco all'aperto;
  • organizzare una corretta alimentazione e un adeguato apporto di vitamine.

Inoltre, i ginecologi consigliano vivamente di scegliere attentamente i contraccettivi. Non tutte le donne sono adatte a forme di contraccezione intrauterina e i preparati ormonali dovrebbero essere selezionati individualmente. Non trascurare la consultazione con uno specialista.

Per quanto riguarda l'adolescenza, questo argomento richiede una discussione separata. Le ragazze hanno bisogno di prepararsi in anticipo per questa fase della vita psicologicamente e fisicamente. La futura donna deve conoscere e rispettare le seguenti misure:

  • evitare esami e interventi intrauterini;
  • dare un'occhiata al ginecologo regolarmente;
  • prima delle mestruazioni, ridurre lo stress fisico e mentale e cercare di non essere nervoso;
  • non cercare un contatto sessuale precoce e promiscuo;
  • scegliere i mezzi di protezione insieme al medico;
  • eliminare tempestivamente le malattie infiammatorie.

Spiegare tutto questo e controllare l'attuazione di ciascun elemento è responsabilità diretta dei genitori. Ricorda che è meglio fare tutto il necessario per prevenire il problema piuttosto che affrontarlo.

Periodi dolorosi dopo il parto

Periodi dolorosi dopo il parto: la norma o patologia

Uno dei principali segni di salute di una donna che ha dato alla luce un bambino è il ripristino del ciclo mestruale. Il processo del parto influisce molto sulle condizioni generali e sul livello degli ormoni, quindi il corpo femminile funziona in modo leggermente diverso dopo questo evento.

Poiché l'allattamento al seno produce la prolattina ormonale, è questo che aiuta a garantire che il periodo non venga ripristinato immediatamente dopo la nascita del bambino. Molte donne sono interessate alla domanda su quanto dolorosi periodi dopo il parto, così come quando vengono.

Quando le mestruazioni sono ripristinate

Le mestruazioni sono chiamate sanguinamento mensile dall'utero, la cui causa è la distruzione dello strato uterino interno a causa della mancanza di fertilizzazione. Il sanguinamento continua fino a quando l'intero endometrio non viene respinto. Durante il periodo di gravidanza, le mestruazioni vengono interrotte e il loro recupero dopo il parto è diverso per ogni donna.

Un ritorno precedente o successivo delle mestruazioni è associato a molti fattori. Prima di tutto, le mestruazioni sono un processo ormono-dipendente che è influenzato dall'allattamento, dalla mancanza di allattamento al seno e dal parto, così come dai farmaci introdotti durante questo periodo.

Mensilmente durante l'allattamento

Tutti i cambiamenti nel corpo della madre appena nata tornano alla normalità in uno o due mesi. Una donna ha bisogno di tempo per normalizzare i livelli ormonali e passare lo stress postpartum.

In ogni caso, le mestruazioni si verificano in un periodo diverso e, in media, durante l'allattamento al seno, le mestruazioni iniziano nel periodo da 2 mesi a 2 anni dopo il parto.

Se il neonato è completamente sul latte materno, è probabile che i regolatori torneranno molto più tardi, o arriveranno alla fine dell'allattamento. È vero, molti fattori oggi colpiscono il corpo di una madre che allatta, e anche nel contesto della lattazione, le mestruazioni possono tornare un mese dopo la nascita.

Tempo di alimentazione mensile

Quando la nutrizione del bambino viene miscelata, le mestruazioni ritornano molto più velocemente. Con l'alimentazione artificiale completa, viene normalizzata entro la fine del secondo mese dopo la nascita del bambino. Il livello di prolattina diminuisce gradualmente, il che porta al ripristino del solito ciclo mestruale.

Cause del dolore durante le mestruazioni

Molte donne che hanno partorito hanno sensazioni dolorose dopo il ritorno delle mestruazioni. Gli scarichi diventano abbondanti e prolungati e in alcuni, al contrario, il dolore passa dopo il parto. Questi o altri cambiamenti sono associati alle caratteristiche individuali del corpo femminile, che è influenzato da molti fattori esterni e interni.

L'effetto della fatica e della mancanza di sonno

Una grande responsabilità è posta sulla madre del neonato, e spesso a causa del costante stato di stress e di un sonno povero, c'è un fallimento nella salute della donna. Consegna difficile o regime di giorno errato, malnutrizione influenzano anche il corso delle mestruazioni, che può diventare più intenso e doloroso.

Utero si piega

Spesso c'è una curva dell'utero, in cui la sua posizione naturale è disturbata. Queste ragazze avvertono forti dolori prima della nascita, a causa della flessione, c'è un accumulo di secrezioni che esercitano una pressione sull'utero, peggiorando il deflusso sanguigno.

Questo spiega il fatto che nella posizione supina, le donne sono un po 'più facili da sopportare il dolore, perché la curva è raddrizzata. Nel processo del parto, la curva dell'utero si riduce a causa del suo allungamento, quindi, le sensazioni di disagio si indeboliscono o scompaiono completamente.

La migliore raccomandazione per queste donne è quella di sdraiarsi per un periodo di intenso dolore mestruale.

miomi

I fibromi sono noduli sulla parete muscolare dell'utero. Spesso provoca forti dolori e periodi pesanti.

Quando inizia il ciclo mestruale, una formazione benigna aumenta e si verifica una pressione sul tessuto, che causa dolore.

L'intensità delle sensazioni dolorose dipende dalla dimensione dei fibromi, ma spesso il disagio è molto forte. Se una donna si rivolge a un medico in tale periodo, ad eccezione del dolore, si libererà anche dei fibromi.

Processi infiammatori

Scarico abbondante e doloroso dopo il ripristino delle mestruazioni può significare infiammazione associata a varie patologie.

Dolore addominale opaco e prolungato durante le mestruazioni può a volte essere un segno di infiammazione delle appendici. Questa malattia è caratterizzata da fallimenti del ciclo mestruale, che ha recuperato solo dopo il parto.

I sintomi della malattia non sono così pronunciati che la donna è immediatamente scappata dal medico, quindi la patologia progredisce lentamente e arreca gravi danni al sistema riproduttivo. Se il dolore durante le mestruazioni è accompagnato da febbre, consultare un medico il prima possibile.

Contrazione delle pareti dell'utero

Il dolore durante le mestruazioni si verifica a causa di uno squilibrio di prostaglandine e progesterone. Le contrazioni delle pareti dell'utero sono intensificate a causa della maggiore concentrazione di prostaglandine, che porta a forti sensazioni dolorose.

Taglio cesareo e mensile

Le mestruazioni dolorose dopo il taglio cesareo possono verificarsi anche tra coloro che non li hanno mai incontrati. È associato alla chirurgia e ai cambiamenti nell'utero o nelle ovaie. In questi casi è necessaria una visita dal medico. Di norma, la quantità di sangue mestruale aumenta, a volte aumenta la temperatura. Il dolore è spesso associato ai seguenti problemi:

  • endometriosi;
  • il verificarsi di aderenze;
  • endometritis;
  • ernia dopo l'intervento chirurgico.

Il fattore dolore può essere associato alla guarigione della sutura, quando il dolore disturba la donna dopo le mestruazioni.

Cosa dovrebbe essere mensile dopo il parto

L'aspetto delle mestruazioni dopo la nascita di un bambino è influenzato da vari motivi, molto dipende dallo stato del sistema riproduttivo. Il primo flusso mestruale è spesso irregolare, perché il corpo potrebbe non avere il tempo di reintegrare la sua forza. La durata del ciclo nelle donne in travaglio è in costante evoluzione, il volume del sangue mestruale aumenta e ci sono dolori fastidiosi nell'addome.

Il primo flusso mestruale nella maggior parte dei casi è abbondante. Questo è considerato normale se durano non più di due settimane. L'apparizione di vertigini, nausea o perdita di forza in questo momento indica violazioni nel sistema riproduttivo della donna.

Quando il ciclo è instabile per due o tre mesi, è necessario contattare un ginecologo. Dopotutto, ogni violazione comporta gravi conseguenze. In una donna sana, il ciclo deve tornare alla normalità in breve tempo. Se questo non è il caso, il dolore durante i segnali di segnali mestruali.

Spesso le donne notano che la natura della scarica cambia dopo la nascita del bambino. Le mestruazioni diventano meno dolorose e la loro durata è ridotta. Succede davvero ed è collegato al fatto che lo sfondo ormonale della donna sta cambiando e la curva dell'utero è livellata.

PMS e dolore

Le vere cause della sindrome premestruale non sono completamente comprese, ma esiste indubbiamente il legame tra le mestruazioni e l'irritabilità femminile, i cambiamenti dell'umore, il dolore e la cattiva salute. Almeno uno dei sintomi della sindrome premestruale appare in quasi tutte le donne dopo il parto.

Come alleviare il dolore

Se il dolore non può essere evitato, può essere ridotto al momento delle mestruazioni.

Prodotti per la cura personale

La cura quotidiana dei luoghi intimi dopo il parto è leggermente diversa. Durante le mestruazioni è vietato usare i tamponi perché violerà il libero flusso delle secrezioni. I cuscinetti convenzionali possono irritare le mucose, specialmente se ci sono cuciture.

È necessario scegliere guarnizioni con una superficie liscia e liscia, senza profumi e non dimenticare di cambiarle ogni quattro ore.

L'uso di gel speciali intimo non è raccomandato. Per il lavaggio giornaliero di sapone per bambini adatto. Il sesso dovrebbe essere posticipato per almeno 6 settimane dopo la nascita del bambino, perché in questo momento rimane un alto rischio di infezione nell'utero.

Ricette popolari

Il dolore durante le mestruazioni aiuterà ad alleviare i rimedi popolari, inclusi vari decotti o infusi di erbe curative.

Tisana

Mescolare in uguali proporzioni camomilla, salvia, menta piperita e erba erba di San Giovanni. Versare acqua bollente e lasciare fermentare. Questo tè ha un effetto benefico sulla salute delle donne e allevia il dolore durante le mestruazioni. I rimedi popolari basati su queste erbe hanno effetti antispasmodici e antinfiammatori.

Ricetta Melissa

Quattro cucchiaini di materie prime per un'ora insistono in un bicchiere di acqua bollente. Prendi l'infuso tre volte al giorno prima dei pasti.

Infuso di lime e camomilla

Per un cucchiaino di camomilla aggiungere 0,5 cucchiaini di fiori di tiglio schiacciati e un po 'di iperico. La miscela deve essere versata acqua bollente e lasciare in infusione. Bevi durante il giorno come tè.

Il recupero della salute delle donne dopo il parto dipende dal benessere generale della donna, dalla sua alimentazione e dal regime quotidiano. Un ciclo mestruale normale è un segno del lavoro ben coordinato degli organi dell'apparato riproduttivo, pertanto, si dovrebbe prestare attenzione alla natura delle secrezioni, al loro volume e alle loro sensazioni.

Periodi dolorosi dopo il parto

Il ripristino delle funzioni riproduttive in certi periodi della vita di una donna non avviene sempre in accordo con la norma, e l'algomenorrea oi periodi dolorosi dopo il parto sono spesso la prova di ciò.

L'allineamento del ciclo dopo il parto è un importante processo ormonale e la sua tempestività conferma lo stato sano delle funzioni di gravidanza. Di solito, il ciclo mestruale inizia a funzionare immediatamente dopo la fine del periodo di allattamento al seno.

Ma a volte un tale restauro oscura non solo la gioia della nascita del bambino, ma rende anche lo stato stesso doloroso quando vengono i giorni critici, durante i quali i periodi diventano dolorosi.

Cause di mestruazioni dolorose

Va ricordato che durante i primi due o tre mesi dopo la nascita di un bambino, le mestruazioni arrivano irregolarmente e diventano cicliche solo dopo questo periodo. Dopo il parto nel corpo ci sono vari cambiamenti che possono essere avvertiti nel sistema riproduttivo non sempre in conformità con la norma.

Il dolore durante le mestruazioni dopo il parto può essere causato dai seguenti motivi, vale a dire:

  • disturbi a livello ormonale;
  • ferita durante il travaglio;
  • un taglio cesareo;
  • processi infiammatori;
  • malattie oncologiche;
  • rilascio insufficiente dell'utero dopo il parto dalle particelle della placenta.

Ciascuna di queste condizioni, che sono il risultato di un parto o di processi infiammatori, può provocare un doloroso decorso delle mestruazioni. Se una donna si sente male durante le mestruazioni, e questa condizione non si esaurisce, non è necessario posticipare la visita dal medico.

Ciò che causa periodi pesanti con dolore

Il normale corso della gravidanza e il parto sicuro portano una donna solo a cambiamenti positivi nel corpo.

L'utero allargato dopo il parto assume la sua posizione naturale e la sua forma iniziale, sulla base del quale il dolore durante le mestruazioni diventa più debole e presto scompare.

Ma in alcuni casi sono possibili deviazioni dallo stato normale, quando i periodi mestruali non arrivano a tempo debito o vengono, ma con alcune deviazioni dalla norma.

Tali cambiamenti ci permettono di sospettare violazioni nel contesto ormonale, che possono essere eliminate con l'aiuto di uno specialista. Un caso comune nel periodo postpartum è costituito da periodi abbondanti, accompagnati da dolore.

Controllando questa condizione, prima di tutto è necessario prestare attenzione alla durata delle mestruazioni e al volume di sangue perduto, così come il suo colore e le impurità presenti.

Se è possibile rilevare muco, frammenti di tessuto estraneo o un colore giallo-verde, questo è un sintomo di infiammazione o di un processo di infezione purulenta. Questa condizione richiede cure mediche di emergenza.

I periodi dolorosi dopo il parto possono essere considerati un processo naturale durante il quale una donna avverte dolore dalle contrazioni dei muscoli dell'utero. Nel periodo postpartum, l'utero ritorna al suo stato fisiologico, durante il quale si possono manifestare alcuni spasmi dolorosi.

La causa del dolore durante le mestruazioni può essere dovuta a danni durante la nascita delle pareti dell'utero. Mentre le aree danneggiate guariscono, i sintomi del dolore iniziano a diminuire.

Periodi dolorosi durante l'allattamento

L'allattamento al seno e allo stesso tempo il passaggio delle mestruazioni causa un doppio carico sul corpo femminile. Ognuno di questi processi è unico nel suo genere e richiede dispendio di energie ed energie. Connettendosi, sono in grado di esercitare un'influenza contraddittoria sul corpo, a causa della quale sono possibili alcuni disturbi, accompagnati dal dolore.

La prima volta dopo il parto all'inizio dell'allattamento, le mestruazioni possono arrivare irregolarmente, ma dopo un paio di mesi il ciclo si normalizza e tutto ritorna normale.

La natura delle mestruazioni in questo momento può differire significativamente da come è passata prima della gravidanza - passa più abbondantemente o viceversa.

L'utero è liberato da tutto ciò che è superfluo, gli spasmi che accompagnano questi cambiamenti scompaiono e il dolore durante le mestruazioni si attenua anche se la donna ha sofferto di dolorose mestruazioni prima della gravidanza.

In caso di sviluppo di algomenorrea durante l'allattamento al seno, si verifica la stimolazione delle contrazioni nell'utero, progettato per pulirlo dallo strato endometriale distaccato. In risposta al movimento contrattile dell'utero, anche le terminazioni nervose situate nella cavità addominale sono irritate, causando dolore nell'addome inferiore.

L'ansia e una buona ragione per andare da un medico possono essere la presenza di forti dolori durante le mestruazioni, che diventa ancora più intenso quando il bambino è attaccato al petto.

È necessario sottoporsi ad esame e nel caso in cui durante l'allattamento il dolore grave, la scarica pesante, il ciclo irregolare dura più di sei mesi.

Tali manifestazioni possono essere segni di infiammazione che si sviluppano nelle ovaie o nell'utero, nonché sintomi di fibromi o endometriosi.

Cosa fare in questo caso?

Un lieve grado di algomenorrea è accompagnato da un leggero dolore durante le mestruazioni e non influenza l'attività e le prestazioni.

Può essere tollerato senza l'uso di antidolorifici, ma non si deve trascurare nemmeno i sintomi minori. Un tale stato può eventualmente trasformarsi in una forma più grave, che sarà difficile da trasferire.

La forma media di questo disturbo patologico, oltre al dolore addominale, è accompagnata da nausea, brividi e una sensazione di debolezza generale.

I casi gravi richiedono assistenza medica, dal momento che rompono lo stato psico-emotivo, ci sono stati d'animo depressivi.

Pertanto, in caso di periodi dolorosi, in ogni caso, è impossibile ricorrere solo all'autoterapia con antidolorifici, è necessario scoprire il motivo che causa la comparsa del dolore.

È di moda affidare l'uso di metodi che consentano di normalizzare il meccanismo sottile del sistema riproduttivo solo agli specialisti.

Un trattamento che può alleviare la condizione

Ci sono diversi modi per alleviare significativamente la condizione di una donna, salvandola da periodi dolorosi. Molti di questi ti permettono di eliminare i sintomi del dolore o almeno di ridurne l'intensità.

Quando il grado primario di sviluppo della malattia è lieve, i ginecologi consigliano di creare condizioni più favorevoli per il lavoro e garantire un riposo adeguato con un sonno adeguato. Per quanto possibile, è meglio rinunciare a cattive abitudini.

Fornire nutrimento con quantità adeguate di vitamine e sostanze nutritive. Prima dell'inizio delle mestruazioni, i rapporti sessuali dovrebbero essere evitati.

L'aspetto del dolore durante l'algomenorrea è dovuto al gonfiore dei tessuti e associato a questo processo. Pertanto, come trattamento in associazione con la terapia analgesica, è necessario prevenire la comparsa di edema tissutale prima dell'inizio delle mestruazioni.

Per eliminare gravi attacchi di dolore, vengono utilizzati antispastici e analgesici. Per un trattamento più efficace, è necessario identificare la causa del verificarsi di mestruazioni dolorose e il trattamento diretto verso la malattia di base.

Una donna che avverte dolore durante le mestruazioni ha bisogno di consultare un medico per un consiglio nei seguenti casi:

  1. se il dolore si avverte più a lungo di sempre;
  2. un forte aumento dei sintomi dolorosi, non decrescenti per diverse ore;
  3. un aumento della quantità di scarico;
  4. oltre al dolore caratteristico delle mestruazioni, dolore alle vie urinarie;
  5. il dolore si arrende e le vertigini;
  6. i sintomi compaiono con dolore acuto, sensazione di bruciore, con scariche in precedenza insolite con un forte odore, ecc.

Ci sono modi abbastanza efficaci per alleviare una donna dal dolore durante le mestruazioni. Molti di questi sono disponibili e facili da usare. Applicarli in ogni caso è necessario, poiché il dolore stesso e le sue aspettative incidono negativamente sul benessere generale della donna.

Periodi dolorosi dopo il parto

La normalizzazione delle mestruazioni è considerata uno dei principali segni di salute delle donne a causa del parto. Il processo generico ha un grave effetto sugli ormoni e sullo stato nel suo insieme, quindi il corpo funziona in modo diverso.

Poiché l'allattamento al seno causa la produzione della prolattina, il ciclo non si risolve immediatamente.

I periodi dolorosi dopo il parto si verificano a causa dell'influenza dei seguenti fattori sul corpo: il decorso della gestazione, le complicazioni durante questo periodo e il processo di comparsa del bambino.

Norma e deviazioni

Poiché non c'è fertilizzazione, c'è una distruzione dello strato uterino all'interno, il sanguinamento avviene ogni mese. L'escrezione di sangue dura fino a quando l'intero endometrio non viene completamente respinto. Durante la gravidanza non ci sono le mestruazioni, ma ogni madre viene ripristinata individualmente.

Molti criteri influenzano il ciclo di ritorno. Inizialmente, questa è la sfera ormonale, che dipende dall'allattamento al seno, dalla mancanza di alimentazione, dall'aspetto del bambino, dall'uso di medicinali.

Segni che influenzano il recupero delle mestruazioni:

  1. l'allattamento al seno;
  2. regolarità del ciclo prima del processo di nascita.

Con ampi spazi tra gli allegati, le mestruazioni si livellano più velocemente. A causa della produzione di prolattina, la produzione di uova e i cambiamenti nell'endometrio sono inibiti.
Il mensile non può essere peggiore di prima del concepimento.

Le nuove madri sottolineano che a causa della gravidanza, il ciclo diventa uniforme, dopo il parto, lo stomaco cessa di ferire durante le mestruazioni, lo scarico non è abbondante.

Allattamento. La normalizzazione del corpo viene eseguita in un paio di mesi. È necessario che gli ormoni tornino alla normalità e passino attraverso lo stress psicologico. Quando si alimenta con il latte materno, le mestruazioni compaiono nel periodo da un mese a due anni.

Quando il bambino è allattato al seno, il ciclo ritorna più tardi o alla fine dell'alimentazione. Molti segni influenzano il corpo femminile, quindi anche durante l'allattamento, le mestruazioni possono iniziare dopo 30 giorni.

Alimentazione artificiale Con una dieta mista, il ciclo si riprende rapidamente. Se il bambino è in piena alimentazione artificiale, allora in due mesi le mestruazioni sono normalizzate. C'è una diminuzione del livello della prolattina, che contribuisce alla stabilizzazione.

motivi

Molte madri sperimentano periodi dolorosi dopo il parto. Lo scarico è lungo e lungo, e alcuni non hanno alcun disagio. Qualsiasi cambiamento associato con l'individualità dell'organismo, che è influenzato da una varietà di segni.

Se prima del concepimento, le mestruazioni creavano disagio ed era necessario assumere antidolorifici, allora la mamma non sopravvive. Ma quando c'è dolorosa mestruazione dopo il parto, devi capire la situazione.

Perché il mal di stomaco durante le mestruazioni dopo il parto:

  • contrazioni uterine;
  • chirurgia nel processo generico;
  • lacrime e ferite;
  • tumori ovarici non identificati;
  • endometriosi;
  • fibromi;
  • cambiamento nella soglia del dolore;
  • i primi dolori erano presenti;
  • retroflessione;
  • l'infiammazione;
  • dispositivi intrauterini;
  • nuova concezione.

Con ogni attacco del neonato, il capezzolo è irritato, l'ossitocina viene rilasciata, l'organo è ridotto. In questo momento, la donna si sente come tirando nel basso addome dopo il parto. Quando il processo è legittimo, non c'è motivo di preoccuparsi. Alla fine dell'allattamento il dolore scompare.

Se è stato eseguito un taglio cesareo, per diversi mesi si abbassa dopo il parto. L'organo viene tagliato al posto della cicatrice ancora non cicatrizzata. Questo non dovrebbe spaventare, se lo scarico è accompagnato da profusione e dolore entro i limiti normali.

Durante il parto, si verificano degli spazi che devono essere cuciti. A causa di questo processo, il corpo reagisce in modo particolare alla guarigione. Come risultato, cicatrici, si formano stenosi, causando dolore dopo il parto durante le mestruazioni, con intimità intima.

Le patologie non vengono sempre diagnosticate durante la gravidanza. Non tutte le donne hanno fretta di curare le malattie. Pertanto, le anomalie causano periodi dolorosi. Se c'è una cisti, i sintomi si verificano non solo durante le mestruazioni. Dovrebbe essere diffidente nei confronti del dolore acuto e substandard, portando a gravi conseguenze.

La causa del dolore durante le mestruazioni dopo il parto è questa grave malattia. La consegna provoca la progressione della malattia. L'endometriosi viene trattata chirurgicamente. Non iniziare la malattia, perché dipende da quale sarà la nascita.

Con una grande dimensione della malattia si sentiva dopo il dolore parto, come con le mestruazioni. Durante il ciclo, il disagio aumenta solo. Se il trattamento conservativo non aiuta, allora la chirurgia è necessaria, perché la nascita è dolorosa. Alla donna in travaglio vengono offerti di eseguire simultaneamente un taglio cesareo e rimuovere i nodi. Più velocemente la futura madre si sbarazzerà delle patologie, più è facile dare alla luce in futuro.

Quando le cause del dolore non sono identificate, la soglia del dolore è aumentata. Si ritiene che se il mensile indolore, poi il parto, anche, sono facili. La situazione con un cambiamento nella soglia del dolore si verifica dopo un parto difficile, che contribuisce al trauma psicologico della madre.

Quando il dolore è presente prima del parto, il disagio rimane quando il bambino nasce. La presenza di vene varicose della pelvi contribuisce ad ulteriore dolore e sensazioni di trazione nell'addome.

Alla curva dell'utero ci sono le mestruazioni prolungate e dolorose. Quando una donna partorisce, l'inclinazione dell'organo non cambia sempre. Fondamentalmente, l'utero arriva alla sua posizione precedente.

L'abbondanza e l'odore insolito di scarico indicano la presenza di un processo infiammatorio nell'utero. Quando la temperatura aumenta, si raccomanda l'insorgenza di debolezza generale per consultare immediatamente un medico.

A causa della nascita di un bambino, le donne sotto forma di contraccezione preferiscono la spirale. Puoi installarlo in una settimana, ma molto spesso la manipolazione provoca una sensazione di dolore.

Durante il periodo dell'allattamento al seno, una nuova concezione si verifica in un paio di mesi. La scarica del sangue a volte indica aborto o minaccia. Ci sono malattie che causano le mestruazioni dolorose. Il disagio è avvertito durante l'esacerbazione di osteocondrosi, emorroidi, patologie neurologiche, malattie della vescica.

Diagnosi e trattamento

Se c'è dolore durante il ciclo, vale la pena andare da un ginecologo per un controllo e un esame. Il medico determina come si trova l'utero, prende le strisci necessarie e prescrive un esame. Ulteriori metodi diagnostici includono ultrasuoni, laparoscopia, isteroscopia, risonanza magnetica e colture per la rilevazione di infezioni genitali.

Quando si fermerà lo stomaco dopo il parto? Dopo 6-7 giorni, a condizione che si tratti di una contrazione uterina standard.

Igiene. Al termine del processo di nascita, i tamponi non devono essere utilizzati per non disturbare il flusso libero delle secrezioni. In presenza di cuciture non usare guarnizioni ordinarie. I cantieri dovrebbero avere una superficie liscia, dovrebbero essere cambiati ogni quattro ore. Non lavare con gel per l'igiene intima, è meglio scegliere il sapone per bambini.

La vita sessuale è messa da parte per un mese e mezzo in modo che l'infezione non penetri nell'utero. Abbastanza spesso, le donne dicono che i primi periodi dopo il parto sono molto dolorosi. È individuale, quindi vale la pena aspettare il ripristino dei livelli ormonali.

Medicina tradizionale Ci sono situazioni in cui la seconda mestruazione dopo il parto è molto dolorosa. Grazie ai rimedi popolari, il dolore può essere alleviato. Si tratta di tisane a base di camomilla, erba di San Giovanni, menta, melissa, camomilla e lime.

Il benessere generale, la routine quotidiana e la nutrizione influenzano il ripristino della salute di una donna. Se il ciclo mestruale è normale, gli organi del sistema fertile funzionano correttamente. È necessario prestare attenzione alla natura dello scarico, alla loro quantità e ai propri sentimenti. Con misure tempestive adottate, il dolore è ridotto, il rischio di complicanze è avvertito.

Quando iniziano le mestruazioni dopo la nascita? I primi periodi dopo il parto. L'allattamento al seno mensile

Dopo la nascita, l'endometrio è completamente aggiornato. Molte donne sono preoccupate di quanto presto le mestruazioni riprenderanno dopo il parto e quanto presto tornerà la fertilità. Fanno questa domanda alla reception del ginecologo e molta preoccupazione, se le mestruazioni non si rinnovano per molto tempo.

Quando si verificano le mestruazioni dopo la consegna?

  • Le mestruazioni: il rifiuto della mucosa uterina e la sua eliminazione dal corpo. Come è noto, l'endometrio (mucosa uterina) ha uno spessore diverso per tutto il ciclo. Subito dopo le mestruazioni, è molto sottile e prima di loro raggiunge lo spessore massimo
  • Durante l'ovulazione, questa mucosa è morbida, il che rende possibile l'impianto di un ovulo fecondato. Dopo la nascita del bambino, l'ormone prolattina prevale nel corpo della donna. Agisce come inibitore di FSH e LH
  • Cioè, la prolattina inibisce il rilascio di ormoni che stimolano la crescita di un nuovo uovo. Quando si mantiene la prolattina ad un livello costantemente alto, le mestruazioni possono non verificarsi fino a 2 anni dopo il parto. Questo è possibile solo in caso di allattamento al seno. Se non hai sviluppato l'allattamento al seno, le mestruazioni possono iniziare 2 mesi dopo la nascita.

Quanto dura la mestruazione?

Immediatamente dopo il parto, la lochia lascia l'utero della donna: frammenti di placenta, membrana mucosa e sangue. Tale scarico nei primi giorni dopo il parto è molto abbondante. Hanno un colore scarlatto e una consistenza densa. Dopo una settimana, il colore della scarica cambia. Diventano arancioni e magri. Dopo il tempo di scarico assomigli al sangue.

Tali allocazioni non possono essere considerate mensili. Dal momento che è solo "rifiuti" dopo la consegna. Lochia può distinguersi 1-2 mesi dopo il parto. Se il loro numero diminuisce gradualmente e non hanno un odore specifico, allora è tutto a posto.

Direttamente mensile può iniziare in qualsiasi momento. Tutto dipende dalle tue condizioni e dal modo in cui nutri il bambino.

Come distinguere le mestruazioni dopo il parto dal sanguinamento?

Caratteristiche distintive delle mestruazioni e delle emorragie:

  • Durata. La durata delle mestruazioni è 3-7 giorni. Lochia può durare fino a 8 settimane.
  • La natura della scarica. Ogni mese ha immediatamente un colore rosso o marrone brillante. A poco a poco, il colore diventa brunastro. Sanguinamento generico immediatamente anche scarlatto, ma poi il colore diventa più leggero
  • La quantità di sangue. Dopo un parto cesareo, fino a 1000 ml di sangue possono uscire dal corpo di una donna, dopo un parto naturale, 500 ml. Nei 7 giorni del mese arriva 40-100 ml di sangue

La natura delle mestruazioni dopo il parto

Inizialmente, i periodi mestruali dopo la nascita sono irregolari. Possono improvvisamente iniziare, ma poi 2 o 3 mesi di mestruazioni potrebbero non esserlo. Questo è abbastanza normale. Entro 6 mesi dopo l'inizio delle prime mestruazioni, lo scarico può essere irregolare.

Il colore e la quantità di sangue potrebbero non essere gli stessi di prima della nascita del bambino. Il corpo ha bisogno di tempo per riprendersi.

Quando arriveranno le mestruazioni dopo il parto durante l'allattamento?

La risposta esatta che nessuno arte. Tutto dipende dal corso del travaglio e dalle condizioni della donna. Normalmente, si ritiene che durante l'allattamento le mestruazioni non possano essere 1-2 anni. Tutto dipende da quanto a lungo allatti il ​​bambino.

Non sorprenderti se riprenderanno le mestruazioni in 2-3 mesi dopo il parto con l'alimentazione regolare. Ciò accade spesso quando si alimenta "su richiesta".

Una donna di notte non può nutrirsi ogni 3 ore. A causa delle pause di 5 ore tra una poppata e l'altra, la quantità di prolattina viene ridotta. Il lavoro delle ovaie viene attivato e dopo un po 'puoi tornare a essere madre.

Dopo la nascita, periodi abbondanti, cosa fare?

Presta attenzione alla natura dello scarico e alla loro durata:

  • Se la guarnizione dura 3-4 ore nei giorni di massima emorragia, questa può essere considerata la norma.
  • Se il tuo periodo dura più di 10 giorni, vai all'appuntamento del medico.
  • Le abbondanti mestruazioni causano spesso anemia. Nel corso delle mestruazioni esce molto sangue, il corpo manca di ferro
  • Se la tua guarnizione diventa completamente impregnata di sangue in 1-2 ore, vai immediatamente dal medico
  • Il ginecologo prescriverà farmaci emostatici e farmaci a base di ferro

Cause di periodi pesanti dopo il parto

Trattare con la natura delle mestruazioni può solo specialista.

Cause di periodi forti:

  • Disturbi emorragici
  • Lesione uterina
  • Inversione dell'utero
  • Resti della placenta nel corpo
  • La presenza di ematomi e nodi dopo un travaglio grave e prolungato

Cause di periodi dolorosi dopo il parto

Inizialmente, è necessario decidere il concetto di periodi dolorosi. La capacità di tollerare e percepire adeguatamente il dolore dipende dallo stato psicologico della donna.

Segni di dismenorrea (mestruazioni dolorose):

  • Dolore dolorante nella regione lombare prima delle mestruazioni
  • Brucia nella regione delle labbra
  • Un dolore fastidioso o doloroso che restituisce
  • Il dolore dura 1-3 giorni dopo l'inizio delle mestruazioni.
  • Spesso la quantità di sangue aumenta con il dolore.

Se ti sentivi bene prima della nascita del bambino, e ora ogni mese è accompagnato da un forte dolore, vai dal medico.

Cause di forti dolori durante le mestruazioni:

  • endometriosi
  • Mioma uterino
  • Cicatrici uterine
  • Adesioni in tube di Falloppio
  • Nodi nell'utero

Perché non ci sono periodi dopo il parto?

L'assenza di mestruazioni per un anno dopo la nascita durante l'allattamento al seno è la norma.

Le ragioni per l'assenza di mestruazioni dopo il parto:

  • Allattamento al seno lungo e regolare
  • Violazione del ciclo mestruale
  • Disturbi ginecologici

Se non hai affatto allattato, il tuo periodo si rinnova per 2 mesi. Se non ci sono le mestruazioni, consultare un medico.

Mensile dopo il parto: recensioni

Nella maggior parte dei casi, dopo la nascita di un bambino, le donne pensano poco al ciclo mestruale. Di solito, le mestruazioni sono percepite come "come un sacco di neve". Una donna è turbata dalla possibilità di una seconda gravidanza. Infatti, nella maggior parte dei casi, ci vogliono almeno 2 anni per ripristinare il corpo.

  • Per quanto riguarda le recensioni, sono completamente diverse. La natura delle mestruazioni, la loro durata e il loro numero dipendono dal corso del travaglio
  • Con il parto difficile o il taglio cesareo, i periodi possono essere dolorosi e abbondanti
  • Anche le donne che allattano al seno spesso sperimentano una ripresa precoce delle mestruazioni. Solo 2-3 mesi dopo la nascita, il ciclo viene ripristinato. Questo indica un buon background ormonale e il ripristino del corpo.

Come puoi vedere, periodi dopo il parto possono iniziare presto o viceversa, rendere una donna felice con la sua assenza. In caso di dubbi, consultare un medico.

Mensile dopo il parto

Il corpo della donna ha bisogno di tempo perché tutti gli organi e i sistemi tornino alla normalità. Di solito ci vogliono circa 6-8 settimane, se la nascita era senza complicazioni.

Altrimenti, questo divario potrebbe aumentare. Tuttavia, ci vuole più tempo per ripristinare le ghiandole mammarie e il sistema ormonale.

E il ripristino del ciclo mestruale è collegato a cambiamenti ormonali.

Fisiologia del processo

Inizialmente, la natura stessa di una donna stabiliva le norme per il ripristino del ciclo mestruale dopo il parto: il periodo di assenza delle mestruazioni coincideva con il periodo dell'allattamento al seno del bambino.

Tuttavia, va sottolineato che questo è stato stabilito quando le nostre nonne e bisnonne hanno allattato i loro figli fino all'età di due o tre anni. finché il bambino non passa al cibo per adulti completo. Allo stesso tempo, i bambini sono stati applicati al torace non secondo il programma, ma, se necessario, "su richiesta".

È su questa modalità operativa che il sistema endocrino femminile è programmato per sua natura. E l'assenza di mestruazioni nelle donne con questa modalità di allattamento al seno è la norma.

Se la madre, per un motivo o per l'altro, si rifiuta di allattare, il ciclo mestruale dopo il parto viene ripristinato abbastanza rapidamente: la prima mestruazione può avvenire già 8 settimane dopo il parto.

Un altro motivo per il recupero precoce delle mestruazioni è l'uso diffuso della contraccezione ormonale da parte delle donne. Tuttavia, questo processo per ogni donna è individuale.

Il ripristino delle mestruazioni è principalmente un processo ormonale e la sua durata è associata al tasso di recupero dello sfondo ormonale del corpo femminile.

Parti speciali del cervello - l'ipotalamo e l'ipofisi - regolano l'attività di varie ghiandole endocrine: la ghiandola tiroidea, le ghiandole surrenali e le ovaie nelle donne.

Nel periodo post-partum, il livello di ormoni che sono stati prodotti dalla placenta durante la gravidanza e regolare molti processi metabolici nel corpo della futura madre, e l'intero sistema endocrino di una donna subisce una serie di cambiamenti che portano alla normalizzazione delle sue funzioni.

In particolare, la ghiandola pituitaria (una ghiandola situata in una delle regioni del cervello) inizia a produrre l'ormone prolattina.

Questo ormone stimola l'allattamento - la formazione del latte materno nelle donne dopo il parto - e allo stesso tempo sopprime la produzione ciclica di ormoni nell'ovaio, impedendo in tal modo la maturazione degli ovuli e l'ovulazione - il rilascio dell'uovo dall'ovaio. Questo è il motivo per cui la maggior parte delle donne non ha le mestruazioni durante tutto il periodo dell'allattamento al seno, quindi il tasso di recupero del ciclo mestruale varia ampiamente e dipende principalmente da come viene alimentato il bambino.

Se il bambino è completamente allattato al seno e riceve il latte materno su richiesta, in qualsiasi momento del giorno o della notte, le mestruazioni iniziano spesso solo alla fine del primo anno di vita del bambino, nonostante l'introduzione di alimenti complementari e una leggera diminuzione della quantità di latte. La più tipica è la situazione in cui le mestruazioni vengono ripristinate subito dopo l'introduzione di alimenti complementari, 6-7 mesi dopo il parto, poiché il bambino smette di consumare il latte materno nella stessa quantità.

Se il bambino viene miscelato sin dall'inizio, cioè il bambino riceve anche l'allattamento artificiale contemporaneamente con il latte materno, di solito le mestruazioni della madre guariscono di 3-4 mesi dopo il parto.

Se una donna non allatta affatto, il ripristino del ciclo mestruale avviene circa 8 settimane dopo il parto.

Scarica dal tratto genitale

Dal momento del parto fino alla 6a-8a settimana del periodo postpartum, appare la secrezione dal tratto genitale, che si chiama lochia (dal greco Lochi - parto) e ha un carattere diverso in giorni diversi.

Nonostante la loro somiglianza con il sangue mestruale, specialmente nei primi 3-4 giorni, quando sanguina, differiscono dal ciclo mestruale per origine, il loro aspetto è associato alla formazione di un'ampia superficie della ferita al posto della placenta distaccata.

Dal 3-4 ° giorno alla fine della prima settimana, la lochia diventa sero-succinica (marrone), e dal 10 ° giorno diventa bianco-giallastro.Il 6 ° -8 ° settimana, la scarica dall'utero si ferma e ha lo stesso carattere di prima della gravidanza.

Le mestruazioni rinnovate dopo il parto sono spesso cicliche regolari, ma nei primi 2-3 cicli sono consentite alcune deviazioni sotto forma di variazioni della quantità di scarico (molto abbondante o, al contrario, scarsa), accorciamento o allungamento della mestruazione stessa, ed è anche possibile un ciclo irregolare delle mestruazioni. Tali caratteristiche sono normali e non richiedono alcun intervento medico. Tuttavia, quando si verificano tali cambiamenti, è necessario consultare un ginecologo per un consiglio al fine di escludere malattie ginecologiche.

Normalmente, il ciclo mestruale dura in media 28 giorni con fluttuazioni da 21 a 35 giorni. Per il primo giorno del ciclo mestruale, prendi il primo giorno di sanguinamento mestruale. Il sanguinamento mestruale dura da 3 a 6 giorni.

La più alta perdita di sangue si osserva al primo e al secondo giorno del ciclo, con una media di 30-35 ml per ciclo (con fluttuazioni da 20 a 80 ml). Se la perdita di sangue è superiore a 80 ml, una tale mestruazione è patologica e richiede il parere di uno specialista, anche se, ovviamente, è piuttosto difficile misurare il volume del sangue mestruale.

Di norma, sia la donna che il medico sono guidati dal numero di pad necessari.

Considerando che attualmente la gamma di prodotti igienici è piuttosto ampia, questo indicatore è molto individuale, si può affermare che le escrezioni che non richiedono la sostituzione di assorbenti in meno di 2 ore sono normali e, cosa più importante, non portano a diminuzione della quantità di emoglobina, come accade con forti emorragie. A proposito di scarse secrezioni dire, se hanno un carattere macchiante.

Dopo la nascita, la natura del ciclo mestruale può cambiare rispetto a quello. cosa è successo prima della gravidanza, quindi, se una donna ha avuto una mestruazione irregolare prima della nascita, dopo il parto il ciclo può essere normalizzato.

Inoltre, se le mestruazioni erano dolorose prima del parto, può diventare indolore dopo il parto, poiché il dolore durante le mestruazioni è spesso associato a un flusso alterato di sangue mestruale dall'utero a causa della sua curvatura. Dopo la nascita, la posizione dell'utero può diventare più fisiologica (vicino al normale) e il dolore passerà.

Se dopo il parto si notano una o altre complicanze infiammatorie: l'infiammazione dell'utero, l'utero, quindi le mestruazioni rinnovate possono diventare dolorose.

Possibili violazioni

Una delle cause di compromissione del recupero delle mestruazioni dopo il parto può essere un aumento dell'ormone del sangue prolattina - iperprolattinemia. La prolattina si forma nella ghiandola pituitaria.

Normalmente, il livello di prolattina nel sangue di una donna aumenta durante la gravidanza e l'allattamento, che porta al rilascio di latte dalle ghiandole mammarie. Quando una donna smette di allattare, il livello di prolattina nel sangue diminuisce a livelli normali e la formazione del latte si ferma.

Tuttavia, il livello di prolattina può aumentare anche al di fuori della gravidanza o il suo livello non ritorna alla normalità dopo la cessazione dell'allattamento al seno. Questa condizione è chiamata prolattinemia patologica.

Come accennato in precedenza, la prolattina sopprime l'ovulazione, quindi la sua aumentata produzione e dopo la fine dell'allattamento al seno può causare una mancanza di mestruazioni, vale a dire. il ciclo mestruale non ritorna alla normalità.

Una delle cause più comuni di aumento della produzione di prolattina in un periodo non associato alla lattazione può essere il prolattinoma, una ghiandola pituitaria benigna che produce prolattina.

Un'altra causa di iperprolattinemia può essere l'aumento della produzione di prolattina da parte delle cellule ipofisarie responsabili della sua produzione.

Allo stesso tempo, il numero di queste cellule non aumenta o aumenta leggermente, il che non porta ad un aumento delle dimensioni dell'ipofisi stessa.

Elevati livelli ematici di prolattina possono anche essere associati con l'ipotiroidismo - una funzione ridotta della ghiandola tiroidea, così come con una serie di altre malattie delle ghiandole endocrine.

Per fare una diagnosi di ipotiroidismo, è sufficiente determinare un livello ridotto di ormone tiroideo stimolante la tiroide (TSH) nel sangue.

Questa condizione viene corretta utilizzando la terapia sostitutiva con ormone tiroideo (L-tiroxina).

Sintomi iperprolactinemia possono essere disturbi mestruali come ridurre la quantità di sangue perso mestruale (gipomenoreya) o accorciando periodo mestruale (opsomenoreya) fino alla loro completa assenza (amenorrea), dal livello di prolattina elevata offre la sintesi di ormone follicolo stimolante (FSH) e ormone luteinizzante ormoni (LH) regolare il ciclo mestruale. In questi pazienti, di regola, si osservano anche i sintomi della distonia vegetativa-vascolare: mal di testa, disturbi del sonno, sensazione di debolezza, ecc. Sullo sfondo di questo squilibrio ormonale si verifica spesso la mastite (alterazioni benigne delle ghiandole mammarie). Pertanto, quando compaiono sintomi di iperprolattinemia, è necessario essere esaminati da un medico per scoprire le cause di un disturbo del recupero mestruale.

I test diagnostici che devono essere completati per confermare la diagnosi comprendono esami del sangue per un numero di ormoni nel sangue (tiroide, ovaie, ghiandole surrenali, ecc.).

); può anche essere necessario avere un esame radiologico o tomografico del cranio per escludere i cambiamenti nella ghiandola pituitaria. Con un aumento dei livelli ematici di prolattina e l'assenza di altri cambiamenti nell'analisi, si raccomanda di ripetere lo studio della prolattina, dal

normalmente ogni donna può avere un aumento transitorio (di passaggio) nel suo livello, che non richiede trattamento. Al cambio di indicatori di altri ormoni può essere richiesto il consulto dell'endocrinologo.

Per il trattamento dell'iperprolattinemia patologica utilizzare forme compresse di farmaci. Il farmaco più comune in questi casi è PARLODEL (BROMCRIPTA). Altri farmaci sono usati meno comunemente, come DOSTINEX (CABERGOLIN), METERGOLIN, LYSENYL.

L'azione di tutti questi farmaci si basa sulla riduzione della formazione delle cellule pituitarie dell'ormone prolattina, il cui livello nel sangue ritorna alla normalità entro poche settimane dall'inizio del trattamento. Quando il livello di prolattina si normalizza nelle donne, viene ripristinato il ciclo mestruale regolare.

In rari casi, quando viene rilevato un tumore pituitario sufficientemente grande, viene eseguito un trattamento chirurgico.

Sii attento!

Occorre prestare attenzione al fatto che l'ovulazione - il rilascio di un uovo dall'ovaio - e quindi il concepimento, può verificarsi anche se il ciclo mestruale dopo la nascita rimane irregolare. Inoltre, poiché l'ovulazione si verifica prima delle mestruazioni, l'inizio della gravidanza è possibile fino al ripristino delle mestruazioni. Questo deve essere considerato quando si riprende il sesso dopo il parto.