Dolore dell'endometriosi

L'endometriosi è una malattia comune che si sviluppa principalmente nelle donne in età riproduttiva. La patologia provoca l'emergere di una varietà di segni clinici, a seconda della localizzazione delle lesioni, della gravità del processo e delle caratteristiche individuali dell'organismo. Un sintomo caratteristico che accompagna quasi tutti i tipi di malattie è il dolore nell'endometriosi. Possono essere di diversa intensità, localizzazione e durata, ma molto spesso appaiono nelle prime fasi della patologia.

Dolore all'endometriosi: carattere e caratteristiche

Il dolore nell'endometriosi si presenta spesso con l'inizio delle mestruazioni o alcuni giorni prima di loro. Nelle prime fasi, il dolore dura per 2-3 giorni, con la progressione della malattia, essi continuano l'intero periodo delle mestruazioni o diventano permanenti. Molto spesso, il dolore nell'endometriosi è localizzato nell'addome inferiore e si diffonde alla regione lombare e pelvica, anche se questo dipende dalla posizione dei focolai endometriotici primari.

L'intensità delle manifestazioni dolorose dipende da molti fattori, in particolare sulla soglia di sensibilità della donna. Alcuni pazienti lamentano dolore grave e intollerabile, altri doloranti e deboli. Allo stesso tempo, la loro gravità può aumentare durante i rapporti sessuali, lo sforzo fisico, durante un atto di defecazione e minzione e un cambiamento nella posizione del corpo.

Il meccanismo del dolore nell'endometriosi

Normalmente, l'endometrio sotto l'influenza del background ormonale attraversa diverse fasi di sviluppo: proliferazione, secrezione, periodo di rigetto e rigenerazione. Nella prima metà del ciclo mestruale, gli estrogeni causano la crescita delle cellule endometriali, l'ispessimento della mucosa dell'utero e il suo abbondante apporto di sangue. Al momento dell'ovulazione - il rilascio di un uovo maturo, la concentrazione di progesterone nel sangue aumenta, che inibisce la crescita dell'endometrio e contribuisce alla sua transizione verso la fase di secrezione. Durante questo periodo, il guscio interno si prepara per la fecondazione e l'impianto dell'embrione.

Se il concepimento non si verifica, la concentrazione di progesterone è ridotta a causa dell'atrofia del corpo luteo, i vasi nello spasmo dell'endometrio e il tessuto viene rifiutato. Il sanguinamento mestruale si verifica. Poi c'è un graduale recupero della mucosa. Spasmo vascolare normale, il rigetto dell'endometrio è caratterizzato da dolore. Poiché in caso di endometriosi, i focolai patologici sono anche soggetti a tutti i cambiamenti ciclici, causano anche la comparsa di dolore - questo è uno dei meccanismi del loro aspetto. Inoltre, l'endometriosi è caratterizzata da un eccesso di carenza di estrogeni e progesterone e questo squilibrio causa un aumento dell'eccitabilità e della contrattilità dell'utero, che porta al dolore.

Vale la pena notare che il sangue mestruale da focolai endometriotici non può andare fuori, nel qual caso diventa la causa di processi infiammatori, che sono anche accompagnati da dolore. Una delle manifestazioni dell'endometriosi sono le cisti, quando le pareti della cavità rivestono i tessuti endometriali e durante la reazione mestruale si accumula un essudato di colore scuro all'interno, che porta ad un graduale aumento delle dimensioni della cisti. Inoltre provoca dolore e c'è anche un alto rischio di rottura della cisti, accompagnato da una forte reazione al dolore e sanguinamento.

Localizzazione del dolore nell'endometriosi

L'endometriosi, a seconda della localizzazione dei fuochi, è suddivisa in interna ed esterna, genitale ed extragenitale. Le forme della malattia sono accompagnate da sensazioni dolorose di diversa natura:

  • Il dolore nell'endometriosi dell'utero (adenomiosi) è crampi e ad alta intensità, si sentono costantemente, si trovano nell'addome inferiore e si diffondono nella regione lombare e nella pelvi;
  • Il dolore nell'endometriosi delle ovaie varia in intensità durante le mestruazioni, spesso accompagnate da nausea e vomito. Una rottura di una cisti ovarica endometrioide provoca dolore acuto e grave e minaccia la vita del paziente;
  • Il dolore nell'endometriosi della vagina è il più grave e causa il massimo disagio. Se le lesioni danneggiano solo gli strati superficiali, allora la risposta al dolore è moderata, ma nei casi avanzati diventa più intensa. Se il muro adiacente alla vescica è coinvolto nel processo, allora il dolore può aumentare quando si urina. C'è anche un peggioramento della condizione durante il rapporto sessuale e l'esame ginecologico;
  • Il dolore da endometriosi extragenitale è associato a ostruzione intestinale, danno ai plessi nervosi, irritazione peritoneale e spazio retrocervicale. Hanno un carattere diffuso, ma possono anche essere chiaramente localizzati. Spesso formano un'immagine di "addome acuto", causando difficoltà nella diagnosi.

Vale la pena notare che il dolore, i disturbi mestruali, i disturbi ormonali sono sempre segni di malattie ginecologiche. È molto importante identificare la patologia esistente in modo tempestivo e iniziare il trattamento, poiché ciò non solo eliminerà i sintomi spiacevoli, ma preverrà anche gravi conseguenze. È possibile completare un esame completo del corpo presso la clinica IVF Center a Kursk.

Come eliminare il dolore nell'endometriosi

È possibile eliminare le sensazioni dolorose in caso di endometriosi dopo la cura della malattia o il raggiungimento di una remissione stabile. La tattica della gestione dei pazienti dipende dalla posizione della patologia, dalla gravità, dall'età e da altri fattori, pertanto è sviluppata individualmente.

Con endometriosi 1-2 gradi, la terapia farmacologica è più comunemente utilizzata, in particolare, i farmaci ormonali, che, se scelti correttamente, riducono o eliminano completamente la risposta al dolore. Inoltre, al paziente possono essere prescritti sedativi, antidolorifici, antispastici e farmaci fortificanti. Le procedure chirurgiche eseguite per rimuovere i focolai endometriali contribuiscono anche al ripristino della funzione degli organi e portano alla scomparsa dei sintomi avversi.

Dolore all'endometriosi: cause e trattamento

Alcuni decenni fa, l'endometriosi non era nemmeno sospettata, ma oggi questa diagnosi dopo la laparoscopia è fatta dal 25% delle donne. La malattia provoca una proliferazione anormale delle cellule endometriali (rivestimento uterino) e il suo sintomo caratteristico è il dolore acuto o crampi nell'addome inferiore o nella zona lombare. I medici non sono ancora in grado di determinare con precisione la causa dell'endometriosi, ma si ritiene che ciò avvenga più spesso a causa di disturbi ormonali nel corpo.

Qual è il dolore nell'endometriosi?

La proliferazione dell'endometrio oltre l'utero porta alla comparsa di dolore cronico nell'addome inferiore, durante le mestruazioni, provoca la natura irregolare della scarica e altri sintomi spiacevoli. Nelle fasi iniziali della malattia, il dolore è insignificante, arriva insieme alle mestruazioni, quindi molte donne non si precipitano dal ginecologo, attribuendo il sintomo alla categoria della norma.

Dolori casuali e di breve durata diventano cronici nel tempo, cominciano a comparire a riposo, con il movimento del corpo, durante un viaggio in bagno. Allo stesso tempo, l'intensità delle sensazioni potrebbe non corrispondere alla gravità del processo, cioè il dolore sarà molto forte, ma la diagnosi mostrerà escrescenze minime dell'endometrio o viceversa. Il dolore cronico è estenuante, quindi le donne con endometriosi sanno in prima persona che cos'è un esaurimento nervoso. Al fine di prevenire tale scenario di sviluppo, è necessario sottoporsi a una diagnosi e iniziare il trattamento.

motivi

L'endometrio è la mucosa uterina, che non perde le sue proprietà e funzioni man mano che cresce. Normalmente, il sistema riproduttivo femminile produce quasi la stessa quantità di ormoni: estrogeni e progesterone. Con la crescita dell'endometrio, la natura ciclica della secrezione è disturbata: gli estrogeni dell'endometrio sono prodotti in eccesso e la quantità di progesterone è significativamente ridotta. A causa dello squilibrio, c'è una carenza di risorse che potrebbe fermare un'ulteriore crescita della membrana uterina.

L'endometrio si sviluppa nella cervice, può interessare le ovaie, spesso il processo infiammatorio è diagnosticato nelle appendici. Fuori dall'utero, si comporta allo stesso modo di farne parte. Cioè, durante il ciclo mestruale, una parte del tessuto viene distrutta, si verificano sanguinamento interno e dolore intenso. A volte parti del tessuto formano cisti (cavità riempite con contenuto liquido) e tessuto cicatriziale, che causa infertilità.

I medici sono ancora sconosciuti e provocano una crescita anormale dell'endometrio. Si ritiene che i fattori che provocano il processo patologico sono:

  • predisposizione genetica;
  • squilibrio ormonale;
  • interruzione del sistema endocrino;
  • struttura anormale dell'utero;
  • frequenti processi infettivi e infiammatori negli organi pelvici;
  • anemia (anemia);
  • ridotta difesa immunitaria;
  • il fumo;
  • manipolazioni operative sugli organi riproduttivi;
  • parto con complicazioni.

Come fa l'endometriosi?

L'intensità del dolore in ogni donna si manifesta in modi diversi. Alcuni pazienti descrivono il dolore come tollerabile, doloroso. Altri parlano di un forte dolore convulsivo simile alle contrazioni prima del parto. Un sintomo sgradevole può essere dato a diverse parti del corpo, quindi, per la comodità di classificare il dolore, i medici hanno adottato i seguenti termini:

  • Algomenorrea: forte dolore all'addome e alla schiena durante o al giorno prima delle mestruazioni. Con la fine della scarica, il sintomo scompare o viene significativamente ridotto.
  • Dolori pelvici: disagio all'addome e alla vita, dolore alla schiena con endometriosi, insorgenza indipendentemente dal ciclo mestruale.
  • Dispareunia: dolore che compare nella vagina durante il rapporto sessuale.
  • Disuria - minzione dolorosa e frequente.

Dolori negli intestini

L'endometriosi peritoneale (danno al peritoneo del bacino) colpisce l'utero, le tube di Falloppio, le ovaie. A volte il processo può coinvolgere diverse parti dell'intestino, il che porta all'emergenza di dolore e ostruzione (stitichezza prolungata). L'intensità del dolore non è direttamente correlata al grado di danno intestinale. Molto spesso con endometriosi superficiale, quando le cellule anomale colpiscono solo i muscoli superiori, la donna si sente più grave dolore che con lesioni profonde.

Se il colon sigmoideo è coinvolto nel processo patologico, il dolore può irradiarsi sul lato destro. I sintomi rimanenti possono non apparire immediatamente, ma solo quando la malattia passa in una fase successiva. Con lo sviluppo della malattia, sintomi come:

  • gonfiore;
  • diarrea;
  • costipazione;
  • impurità di muco e sangue nelle feci;
  • ostruzione intestinale;
  • nausea;
  • debolezza generale.

Basso addome

Sensazioni spiacevoli nell'addome inferiore si verificano raramente nelle prime fasi della malattia, ma si verificano regolarmente nella terza o quarta fase dell'endometriosi. Questo sintomo è una conseguenza della migrazione delle cellule della mucosa uterina oltre i suoi limiti (nelle ovaie, nelle appendici, nella vagina, nell'intestino). Più spesso, il dolore si verifica spontaneamente e non è legato al ciclo mestruale o ad altri fattori temporanei. La natura delle sensazioni varia da dolori dolorosi a quelli acuti di crampi. I sintomi di accompagnamento sono:

  • debolezza generale;
  • individuare perdite vaginali;
  • feci disturbate (stitichezza o diarrea);
  • ciclo mestruale abbondante e doloroso.

Durante il rapporto

L'endometriosi profonda e superficiale della vagina o della cervice può causare lieve disagio o dolore acuto durante il rapporto. A volte il disagio è localizzato attorno al perimetro della vagina, in alcuni casi il focus delle sensazioni è concentrato in una zona. Con lo sviluppo dell'endometriosi, il disagio aumenterà. A volte questo fenomeno è accompagnato da sanguinamento durante o dopo il rapporto sessuale, minzione dolorosa, dolore toracico.

Durante le mestruazioni

Un significativo aumento dei periodi dolorosi - una ragione per consultare un medico e fare un'ecografia dell'utero (ecografia). L'endometrio viene aggiornato ogni mese, motivo per cui si verifica la mestruazione di una donna. Se lo strato superiore della membrana mucosa dell'organo riproduttivo è troppo denso, il processo procede con difficoltà, la periodicità delle mestruazioni aumenta, il dolore aumenta.

Periodi dolorosi possono segnalare endometriosi dell'utero, appendici, ovaie. Il disagio è aggravato se si formano le cisti e le mestruazioni causano la disintegrazione delle sue pareti. Il quadro clinico è spesso integrato da:

  • riflesso del vomito;
  • nausea;
  • grave debolezza;
  • abbondante perdita di sangue (non caratteristica delle mestruazioni);
  • perdita di coscienza (nelle fasi avanzate).

Quando urinare

Se si soffre di endometriosi, appare la regione lombare, c'è un forte desiderio di andare in bagno, e il processo di minzione comporta gravi disagi, c'è il rischio che le cellule anomale si diffondano alla vescica o alla superficie esterna dell'utero. La natura delle sensazioni e la localizzazione possono differire, spesso acuta, dal dolore parossistico:

  • prima di urinare quando la vescica è piena;
  • durante la minzione, nell'addome inferiore;
  • nell'uretra durante il viaggio in bagno;
  • basso addome dopo la minzione.

Dolore all'endometriosi a metà del ciclo

Un regolare sanguinamento aciclico, accompagnato da un taglio nell'addome inferiore, è un segno luminoso di endometriosi dell'utero, della cervice e delle ovaie. Se la malattia colpisce i linfonodi o il tessuto muscolare, una scarica biancastra e acquosa con un forte odore sgradevole appare a metà del ciclo. Il dolore dopo l'endometriosi dopo le mestruazioni è spesso accompagnato da altri sintomi:

  • nausea;
  • vertigini;
  • l'emicrania;
  • debolezza generale;
  • un leggero aumento della temperatura, che indica la presenza di un processo infiammatorio.

Durante la minzione durante le mestruazioni.

Se lo spazio retrocervicale è interessato (la parete posteriore del canale dell'utero), durante l'atto di defecazione possono verificarsi sensazioni dolorose. Il dolore aumenta durante le mestruazioni, perché le cavità endometriali iniziano a sanguinare e si infiammano. Il disagio è pronunciato, molte donne descrivono il dolore come molto forte, tagliente, crampi, localizzato nel retto. Il sintomo aumenta con la stitichezza, quando per i movimenti intestinali è necessario fare uno sforzo. Possono essere presenti anche altri segni:

  • la presenza di muco o coaguli di sangue nelle feci;
  • la debolezza;
  • la sete;
  • febbre;
  • vertigini;
  • nausea, violenta voglia di vomitare;
  • gonfiore;
  • dolore del pugnale nella regione sacro-lombare.

Quali sono i dolori più pericolosi nell'endometriosi?

Di per sé, la malattia non può causare alcun problema. Molte donne non sentono dolore durante la minzione, il rapporto sessuale, prima o durante le mestruazioni. L'endometriosi è pericolosa non per l'intensità del dolore, ma per le sue conseguenze. Le complicanze frequenti della proliferazione anormale dell'endometrio sono:

  • Infertilità. L'endometriosi delle tube di Falloppio è la forma più pericolosa di patologia, secondo i medici. La sconfitta del corpo può portare a infertilità, causare gravidanze extrauterine e ampie adesioni.
  • Cisti. Sotto l'influenza di alcuni fattori, i cambiamenti nell'endometrio possono essere trasformati in una cisti (una capsula piena di liquido). Maggiore è la sua dimensione, maggiore è la possibilità di rottura. In caso di sfondamento, il liquido cistico e il pus entrano nello spazio retroperitoneale e causano la peritonite (malattia infiammatoria degli organi addominali). Questa malattia viene trattata solo chirurgicamente e non sempre con successo.
  • Grande perdita di sangue durante le mestruazioni. La proliferazione delle cellule endometriali porta ad un allungamento del ciclo mestruale e periodi abbondanti e dolorosi. Molte donne preferiscono interrompere questo sintomo con le pillole anestetiche. Secondo i medici, questo approccio è fondamentalmente sbagliato. Le mestruazioni prolungate e dolorose causano anemia (carenza di ferro nel sangue), che causa altri organi interni a ricevere meno nutrienti e malfunzionamenti.
  • Fibromi uterini. Dati affidabili che la crescita delle cellule endometriali può portare allo sviluppo di un tumore benigno sulle pareti dell'utero non lo è, ma molti medici sono inclini a credere che una malattia ne coinvolga un'altra. I nodi miomatosi aumentano significativamente la dolorabilità delle mestruazioni e spesso causano infertilità.

Come sbarazzarsi del dolore

La produzione di ormoni femminili regola le ovaie. Con l'inizio della menopausa, la loro attività è significativamente ridotta, il dolore nell'endometriosi inizia a diminuire e la malattia scompare senza alcun trattamento, quindi i medici non hanno fretta di prescrivere un trattamento serio alle donne dopo i 45 anni. In età precoce, è possibile sbarazzarsi della patologia in due modi: conservativamente o chirurgicamente.

Il metodo conservativo si basa sulla terapia ormonale sostitutiva. Il medico prescriverà farmaci che fermano l'attività delle ovaie, causando la menopausa artificiale. L'operazione è prescritta solo in quei casi se la diagnosi preliminare mostrava la presenza di grandi cisti endonometriche o una donna lamentava forti dolori cronici, periodi profusi e prolungati. La laparoscopia (chirurgia per rimuovere le escrescenze) viene eseguita in anestesia generale, mentre non rimangono cicatrici o cicatrici sul corpo e il periodo di riabilitazione non supera i due giorni.

antidolorifici

Il dolore severo nell'endometriosi è alleviato da farmaci antinfiammatori e analgesici. Rimuovono alcuni dei sintomi e migliorano significativamente la qualità della vita di una donna, ma non dovresti abusare di questi farmaci, alcuni di essi creano dipendenza. Per rimuovere un attacco acuto al dolore, i medici raccomandano l'uso di:

  • Capsule Nurofen. Contengono l'ingrediente attivo - l'ibuprofene, che ha proprietà antinfiammatorie, analgesiche e antipiretiche. Le capsule rapidamente - entro mezz'ora - vengono assorbite dal tratto gastrointestinale (tratto gastrointestinale), fornendo un effetto terapeutico lungo (fino a 12 ore). Nurofen è consigliato seguire corsi brevi a causa dell'elevato numero di effetti collaterali e della sua capacità di ridurre la sintesi piastrinica.
  • Compresse di ibuprofene Questo è un analogo meno costoso ma non meno efficace di Nurofen. Il meccanismo d'azione dei farmaci è lo stesso. L'ibuprofene aiuta nel trattamento della dismenorrea primaria, algomenorrea, emicrania, dolore pelvico ricorrente. Con le pillole cautelative prescritte a pazienti con insufficienza epatica, renale, con malattie del sistema cardiovascolare. Durante il trattamento possono manifestarsi lievi effetti collaterali: eruzioni cutanee, prurito, vertigini, bruciore di stomaco, sonnolenza.
  • Compresse di naprossene L'agente antinfiammatorio non steroideo è destinato alla terapia sintomatica, riducendo il dolore e i processi infiammatori, ma non influenza la progressione della malattia. Il naprossene può esacerbare alcuni dei sintomi dell'endometriosi: nausea, vomito, capogiri, debolezza. Il farmaco è controindicato in presenza di lesioni ulcerative del tratto gastrointestinale, insufficienza renale.
  • Crema Dolgit. Il farmaco è prescritto per il dolore severo nella regione lombare. Analgesico a lungo termine per uso esterno sulla base di ibuprofene. La crema ha un effetto analgesico e antinfiammatorio locale. Raramente durante l'uso di fondi possono sviluppare reazioni allergiche: eruzioni cutanee, prurito, orticaria. Dolbit è controindicato in caso di ipersensibilità all'ibuprofene, acido acetilsalicilico, durante gli attacchi d'asma.

Quando hai bisogno di suonare l'allarme? Segni di endometriosi nelle donne

Qualsiasi donna in età fertile può sperimentare il fenomeno dell'endometriosi.

La sua essenza è che il rivestimento dell'endometrio dell'utero comincia a crescere oltre i limiti dello strato e interessa sia i tessuti situati nelle vicinanze che gli organi della cavità addominale, ad esempio la vescica.

Quasi sempre, questo problema è benigno, ma deve essere trattato, perché i sintomi causano ansia e la malattia stessa può provocare il problema dell'infertilità.

Le prime manifestazioni sottili

Il fenomeno del dolore all'inizio e alla fine delle mestruazioni, le donne sono spesso percepite come abbastanza normali.

Tuttavia, questo è un possibile segno di endometriosi, ma il medico può confermare questa diagnosi.

Questa malattia non può essere diagnosticata con precisione mediante esame visivo e manuale. Hai bisogno di fare un'ecografia o fare dei test.

Una campana allarmante dovrebbe essere il dolore che accompagna il contatto intimo o la minzione.

Un sintomo particolarmente pericoloso è il sanguinamento uterino che non è associato alle mestruazioni. La perdita di sangue può farsi sentire da pelle pallida, anemia.

Nella maggior parte dei casi, la ragione per andare dal medico non è concepire per un lungo periodo di concepimento. In questo caso, lo specialista può prescrivere un'ecografia, e quindi, al momento di confermare la diagnosi di endometriosi, determinare le tattiche di trattamento.

A proposito dei sintomi dell'endometriosi, riferisci al programma "Per vivere in salute!":

I sintomi mentre si sviluppano

Con questa malattia, i sintomi possono essere molto sfocati o assenti del tutto. Questo è determinato dal grado di crescita dei tessuti, da malattie concomitanti e da una serie di fattori aggiuntivi.

Con il progredire della malattia, il dolore può aumentare con il contatto intimo, le mestruazioni possono diventare più abbondanti e più lunghe, possono verificarsi disagio e minzione e defecazione, nonché tentativi infruttuosi di rimanere incinta per un lungo periodo.

Se l'endometrio cresce già fortemente, può essere impiantato in organi vicini. Questo può portare ad un aumento della minzione e della stitichezza.

Coaguli sanguinosi tra le mestruazioni dovrebbero anche fare la guardia.

Sulle cause del dolore all'ano nelle donne, leggi questo articolo.

Perché l'addome inferiore fa male alle donne? Cerca la risposta alla domanda qui.

Come si manifesta la malattia

È necessario considerare più in dettaglio le manifestazioni specifiche che possono farsi sentire in questa malattia.

Quali sono i dolori: la natura e la localizzazione

Tutti i tipi di dolore che si verificano con l'endometriosi, sono caratterizzati da ciclicità, cioè dipendono dal ciclo mestruale.

Inoltre, molto dipende dalla localizzazione del processo patologico. Quindi, come e cosa fa male con l'endometriosi? L'addome inferiore fa male all'endometriosi?

Con la sconfitta del corpo dell'utero manifestare intenso dolore. Si verificano all'inizio delle mestruazioni e sono di solito crampi in natura.

Tali sentimenti possono essere costanti, a volte indebolirsi e talvolta intensificarsi.

Se i fuochi si trovano nella cervice, il dolore è più moderato e di solito si verifica durante il contatto intimo.

Con la sconfitta dello spazio retrocervicale, il dolore può essere molto forte, poiché l'endometrio può penetrare nel retto e nella vagina, e ci sono molte terminazioni nervose.

In questo caso, la regione lombosacrale sarà malata, specialmente durante le mestruazioni.

Se le ovaie sono colpite, si verificano attacchi dolorosi durante le mestruazioni. Possono essere accompagnati da grave nausea e vomito.

È anche possibile l'endometriosi dell'intestino e della vescica, e in questo caso il dolore si manifesterà nella regione pelvica, aggravata dalla defecazione e dalla minzione.

Scarica, ci sono sanguinamento, la loro intensità

Lo scarico è di solito insanguinato. Infiammatorie (mucose o purulente) possono diventare se un'infezione si unisce alla malattia.

Saranno ciclici: compaiono prima, durante o dopo le mestruazioni, ma la loro abbondanza e densità saranno determinati dalla localizzazione.

Se le escrescenze sono nel corpo dell'utero, il periodo sarà abbondante, i coaguli sanguinanti possono essere evidenti. La dimissione può continuare per 3-5 giorni dopo le mestruazioni, possono anche comparire prima che inizino.

Se la malattia compare nella cervice e nella vagina, può anche comparire una perdita mestruale prima delle mestruazioni. Nella seconda metà del ciclo, specialmente durante i rapporti sessuali, possono anche essere evidenti e essere marroni.

Se l'intestino o la vescica sono interessati, il sanguinamento si nota durante la defecazione o la minzione.

Le mestruazioni: come sono le mestruazioni, cosa sono

La proliferazione dell'endometrio influenza il ciclo mestruale. Le mestruazioni possono diventare più prolungate, dolorose e abbondanti. Tuttavia, quando la disfunzione ovarica, possono, al contrario, diventare scarse.

Il ciclo mestruale può essere rotto. Possibile dolore doloroso.

Sono anche in grado di passare aciclic o contatto (solo striscio). Tutto ciò indica la presenza di violazioni.

Come alleviare i rimedi domestici mal di denti? I dettagli sono in questa pubblicazione.

È possibile conoscere il trattamento dell'infiammazione della vescica nelle donne da questo materiale.

Sintomi indiretti

I segni indiretti includono sensazioni di disagio nella pelvi e nella parte bassa della schiena, che possono verificarsi periodicamente.

Inoltre, a volte si osservano debolezza generale, sonnolenza, affaticamento e irritabilità, sebbene possano anche parlare di molte altre malattie non correlate al sistema riproduttivo.

I sintomi del dolore possono scomparire o scomparire completamente dopo la fine delle mestruazioni. Ciò è dovuto allo sviluppo ciclico dei tessuti delle mucose.

Transizione da acuta a cronica

Il pericolo di endometriosi è che se non si manifesta e non viene trattato affatto, allora c'è il rischio che diventi cronico.

L'endometriosi cronica procede spesso con calma. In rari casi, potrebbe esserci un sanguinamento prima delle mestruazioni, dolore che è caratteristico di questa malattia.

Tuttavia, l'assenza di sintomi non indica la sicurezza della malattia. La crescita lenta e costante dell'endometrio provoca sterilità funzionale.

Le cellule endometriali non hanno praticamente alcuna attività, ma il corpo reagisce a loro, avviluppandole con ingorghi e aderenze, formando cisti.

Molto spesso, una malattia cronica provoca disagio, che appare o è molto aggravato prima delle mestruazioni. Con un processo lungo e difficile, tali sentimenti possono essere permanenti.

Durante le mestruazioni, è possibile una scarica scura con coaguli e dopo di essa - individuare. Questo di solito indica endometriosi intrauterina.

Quando e a quale dottore hai bisogno di andare

Poiché questa malattia a volte non si manifesta in alcun modo o si manifesta con sintomi che percepiamo come normali, è importante sottoporsi a esami regolari per prevenirlo.

Notare dolore, disturbi del ciclo, scarico di diversa natura, dolore e rapporti sessuali, minzione, defecazione, andare dal ginecologo. Egli prescriverà i test necessari e dopo adeguate tattiche di trattamento.

Per il trattamento dell'endometriosi vengono utilizzati vari gruppi di farmaci. A volte è necessaria un'operazione.

Il trasferimento "Informazioni più importanti" parlerà dei segni e del trattamento dell'endometriosi:

Ora sai tutto sui primi segni e sintomi dell'endometriosi del corpo dell'utero, delle ovaie e di altri organi nelle donne.

Notando in tempo i sintomi allarmanti dell'endometriosi (dolore addominale inferiore, dimissione, periodi mestruali insoliti) e la cura della malattia, avvertirete molte delle sue gravi complicanze, una delle più spiacevoli tra le quali è l'infertilità.

Come sono le mestruazioni per l'endometriosi?

Mensilmente con endometriosi è di solito abbondante e prolungato a causa del rigetto dell'endometrio dall'utero e un'ulteriore crescita, oltrepassandola, ad altri organi vicini, tubi uterini, ovaie, reni, intestino, cervice. Raramente, ma passa mensile povero, scarso, con grumi.

I fuochi si formano quando il tessuto endometriale si accumula in un punto e penetra in profondità in un organo che è diventato un bersaglio a causa della crescita dell'endometrio. Con l'avvento delle mestruazioni, il tessuto endometriale viene rifiutato, il suo nuovo strato cresce sul posto. Con lo sviluppo della malattia si sviluppa - l'endometriosi, il cambiamento delle mestruazioni in natura - doloroso. La malattia richiede un trattamento sulla base di un'ecografia assegnata a donne sospettate.

Perché si sviluppa l'endometriosi?

Non c'è una ragione esatta per lo sviluppo della malattia. Un ruolo importante è svolto da un fattore ereditario, l'endometriosi si sviluppa anche sullo sfondo di un crollo dei processi immunitari ormonali. Le donne a rischio includono:

  • dopo 30 anni;
  • sottoposti ad aborto, taglio cesareo, diathermocoagulation cervicale o erosione.

Particolarmente pericoloso è l'intervento del medico prima dell'inizio del ciclo mestruale. Le cellule endometriali possono penetrare nelle ferite, la loro crescita andrà nello spessore del collo, quindi nella cavità pelvica.

Come cambiano le mestruazioni con l'endometriosi?

Man mano che l'endometrio cresce, i periodi per una donna diventano sempre più dolorosi, dolorosi, abbondanti e prolungati o, al contrario, scarseggiano (con disfunzione ovarica, produzione ormonale insufficiente). L'accumulo di secrezioni nell'utero porta ad un aumento delle sue dimensioni, compattazione della struttura. Con lo sviluppo dell'endometriosi, ad esempio, nella cervice con la sua palpazione, partono particelle di sangue. Crea condizioni sfavorevoli per l'ovulazione. Semplicemente non si verifica, il che indica l'impossibilità finché il problema non viene risolto.

Con lo sviluppo dell'endometriosi, gli ormoni di una donna sono disturbati. L'endometrio smette di svilupparsi nell'utero, non c'è maturazione dell'uovo all'interno delle ovaie, di conseguenza, ci sono ritardi delle mestruazioni, arrivo irregolare. I tubi uterini sono soggetti a manifestazioni focali di endometriosi. La malattia influisce negativamente sulle funzioni riproduttive delle donne e, in primo luogo, il ciclo mestruale è disturbato. Prima dell'inizio delle mestruazioni compaiono dolori dolorosi.

Certamente, la malattia endometriotica nelle donne è diversa, ma in ogni caso è necessario trattarla. Il dolore di solito inizia poco prima delle mestruazioni, la dimissione nei giorni critici passa:

  • abbondante e lungo;
  • scarsamente, non più di 3 giorni;
  • aciclico;
  • contatto (solo striscio).

Fondamentalmente, con l'endometriosi, le mestruazioni sono abbondanti, lunghe e dolorose, indicanti la dismenorrea.

  1. La dismenorrea procede con:
  • sensazione di pesantezza nell'addome 3 giorni prima delle mestruazioni;
  • l'aspetto del dolore in aumento. Più i giorni critici sono vicini, maggiore è;
  • dare dolore prima dell'inizio delle mestruazioni sull'addome, nella parte bassa della schiena;
  • dolori al primo giorno mestruale, raggiungendo il loro apice;
  • sensazioni di dolore, passando per 2-3 giorni dall'insorgenza di sanguinamento.

I sintomi dipendono direttamente dallo stadio dell'endometriosi. Con la progressione del dolore quasi costantemente. Il ciclo non è rotto, ma il dolore durante le mestruazioni e durante l'intero periodo è estenuante, estenuante, la sensazione di dolore è costantemente presente. La sindrome è stabile se l'adenomiosi inizia il suo sviluppo. Con 4 gradi, senza intervento chirurgico non è sufficiente.

  1. La menorragia si verifica quando viene pronunciata l'endometriosi. Esiste l'iperplasia dell'endometrio, il leucomioma dell'utero. Nella menorragia:
  • i dolori cominciano all'inizio delle mestruazioni, scariche scariche;
  • Se il sidro doloroso sta diminuendo, allora la donna inizia a sperimentare la perdita di sangue.
  • scaricare rifiuti copiosamente, con grumi;
  • i sintomi delle mestruazioni sono pronunciati per 3 giorni, il 4 ° giorno la scarica diventa meno intensa, il 5 ° giorno non c'è scarico pesante, ma può essere imbrattato a lungo;
  • Le mestruazioni durano fino a 8 giorni.

La perdita di sangue è pericolosa per il corpo, ricca di anemia, diminuzione delle prestazioni, rapida stanchezza, debolezza, sonnolenza.

  1. L'oligomenorrea si manifesta con periodi mensili più brevi con una durata non superiore a 3 giorni. Questa condizione è associata a disturbi ormonali nell'endometriosi delle ovaie, una netta diminuzione del funzionamento del sistema endocrino. Con periodi scadenti:
  • le macchie, il dolore si manifesta solo all'inizio delle mestruazioni;
  • durante 3 giorni, lo scarico è insignificante, la durata generalmente non supera i 3 giorni.
  1. Periodi aciclici e irregolari. Possibile anche con endometriosi. Quando intervista un medico, una donna non può specificare la data esatta di arrivo delle mestruazioni. Le allocazioni sono acicliche, cioè sono diverse: scarse, brevi, abbondanti, lunghe, dolorose. Può essere del tutto assente, venire con un ritardo, dando alle donne un sacco di disagi, irritazione, nervosismo, disagio fisico.
  2. Sanguinamento, scarico insignificante, striscio, può apparire durante l'intero ciclo mestruale. Spesso si verificano dopo il rapporto sessuale, durante il sollevamento pesi, a seguito dell'introduzione di supposte vaginali, douching e persino palpazione da parte del medico durante il periodo di esame. Striscio mensile, quando si diagnostica l'endometriosi dell'utero, della vagina, della vulva, delle ovaie, dell'istmo.
  3. Ipomenorrea, scarse mestruazioni con perdita di sangue non superiore a 50 ml. Appare mal di testa, anche nella regione lombare, sterno, basso addome, nausea, problemi intestinali. Forse sangue dal naso. La secrezione di estrogeni diminuisce, insieme alla libido, le funzioni riproduttive. Periodi scarsi si verificano quando:
  • inferiorità dell'endometrio;
  • dopo aborti, frequenti raschiature;
  • sullo sfondo della tubercolosi infiammatoria.

Quando la secrezione di ormoni secreti viene disturbata, il sistema circolatorio nell'utero cessa di circolare normalmente. L'endometrio è difettoso durante i periodi di mestruazioni, a seguito di scariche scariche. Il lancio di un meccanismo per lo sviluppo dell'ipomenrea è possibile a causa di:

  • impoverimento del corpo, perdita di peso;
  • ipovitaminosi, anemia, metabolismo compromesso;
  • stress, sovraccarico, disturbi nervosi;
  • chirurgia del tratto urinario;
  • rimozione parziale dell'utero;
  • il sottosviluppo di genitali femminili;
  • malattie endocrine;
  • malattie infettive (in particolare tubercolosi) degli organi genitali;
  • esposizione a radiazioni nocive, avvelenamento chimico;
  • grave intossicazione del corpo.

L'allocazione di ipomenorrea si manifesta in macchie scure o marrone chiaro, accompagnate da nausea, mal di testa, bassa schiena, anche stitichezza, disturbi dispeptici. Le contrazioni spastiche dell'utero e il dolore acuto durante le mestruazioni potrebbero non esserlo. Periodi scarsi non sono patologici con l'estinzione o il ripristino della funzione mestruale. Ma nella fase riproduttiva è un disturbo grave nelle donne e un motivo per cercare cure mediche.

È importante stabilire la causa dei disturbi del ciclo mestruale. Quando la regolazione ormonale dell'endometriosi è compromessa, i periodi di mestruazione sono scarsi e di lunga durata, con infertilità con complicanze, in assenza di mestruazioni da molto tempo - amenorrea. Con l'infiammazione dell'endometrio, lo scarico è bruno, un odore sgradevole parte e un addome inferiore fa male. Spesso ci sono tali secrezioni dopo l'intervento intrauterino sullo sfondo di endometrite post-aborto o malattie infettive. Non ci può essere dolore nelle scure sanguinolente, scarico marrone, ma questo è anche un segno di endometriosi.

Mensilmente pesante con coaguli di sangue

Osservato con endometrio ingrandito, il suo rifiuto con danno vascolare. Durante la coagulazione del sangue, i periodi passano copiosamente, con pezzi di endometrio o coaguli. Escono con iperplasia endometriale sullo sfondo del rilascio di una grande quantità di estrogeni. Normalmente, solo i lochia sono considerati dopo il parto. Scarica abbondante con grumi, durata da 3 a 6 settimane. Nel tempo diventano più luminosi. Quando una mestruazione prolungata con un odore sgradevole, come lo scarico dopo il parto, così come il dolore, la febbre, dovrebbe essere visitata dal medico curante.

Se il sanguinamento uterino è abbondante, come fermarsi?

Con l'endometriosi si osservano periodi abbondanti in molte donne. La condizione porta all'anemia e ha urgente bisogno di smettere di sanguinare.

Il medico prescriverà dicinone, vikasol, tranexam, diferelina. Per ridurre l'utero - kontakal, ossitocina, ergometrina. Rafforzare le pareti dei vasi sanguigni aiuterà askarutin, acido folico. Nel trattamento dell'endometriosi, danazolo, zoladex, novinet, dufaston vengono prescritti indipendentemente dallo stadio. Con sanguinamento prolungato e basso livello di emoglobina, secondo i risultati del test, è possibile l'intervento chirurgico.

Quando il sanguinamento grave è proibito siringare, fare bagni caldi. I preparativi per interrompere l'emorragia senza prescrizione medica non sono raccomandati per evitare complicazioni.

La laparoscopia è una tecnica perfetta per il trattamento dell'endometriosi. Consiste nel mantenere i tubi (tre) attraverso le forature nella cavità peritoneale. Tubi riempiti di gas, influenzano le lesioni patologiche, distruggendoli. Come risultato della resezione, i fuochi endometriali vengono rimossi senza danni all'organo. Tuttavia, questo metodo non può essere utilizzato per prelevare campioni di endometrio per la biopsia, anche le recidive sono possibili, il restauro del tessuto endometriale dopo la sua distruzione non sempre ha esito positivo.

Aiuta a fermare le sue erbe medicinali che sanguinano con le medicine. Solo con il permesso di un medico, il succo di psillio aiuta ad alleviare l'infiammazione e smettere di sanguinare. La borsa del pastore ha lo stesso effetto. Brew, bere prima dei pasti 2-3 volte al giorno.

Le foglie di ortica hanno un effetto antinfiammatorio. Le case usano decotti e infusi. La ricezione costante allevierà la perdita di sangue, regolerà il ciclo mestruale. L'ortica viene prodotta con acqua bollente, assunta 1-2 cucchiai. l. prima dei pasti 2 volte al giorno. Kalina rossa (corteccia) aiuta a fermare il sanguinamento uterino. La corteccia frantumata viene prodotta con acqua bollente, mentre viene estratta, bevono 2-3 cucchiaini. fino a 4 volte al giorno.

Le infusioni di piante medicinali devono essere assunte regolarmente per 1 mese. Se si verificano effetti collaterali, vale la pena consultare il medico.

L'endometriosi porta a squilibri, disturbi ormonali. Se non trattate, le complicazioni sono inevitabili.

Come cambiano le mestruazioni dopo il trattamento dell'endometriosi?

I mesi iniziano ad andare in programma, ma i fallimenti sono possibili con:

  • sottolinea, sentimenti prima dell'operazione imminente;
  • assunzione di farmaci ormonali;
  • aumento dello sforzo fisico (potrebbe esserci un ritardo).

Il ciclo è in grado di cambiare dopo l'intervento chirurgico se sono state rimosse ampie aree interessate. Giorno dell'operazione - l'inizio di un nuovo ciclo. In assenza di mensilmente nel tempo è considerato un ritardo. Può essere fino a 5 giorni, può essere fino a 2-3 mesi quando si assumono farmaci ormonali prescritti dopo l'intervento chirurgico per ripristinare lo sfondo. Ci possono essere delle scarse escrezioni, succhiare come conseguenza della guarigione delle ferite, ma non hanno nulla a che fare con le mestruazioni.

Le deviazioni sono considerate abbondanti coaguli di scarico marroni, possono diventare di un rosso brillante con un odore sgradevole. Questo è un motivo per tornare dal medico, per sottoporsi a un esame completo. Le violazioni del ciclo mestruale e il retroterra ormonale portano inevitabilmente alla sterilità. Per concepire la formazione di un embrione nel grembo materno, semplicemente non rimane un ambiente favorevole. Anche con l'inizio della gravidanza, è estremamente difficile mantenerlo sullo sfondo dello sviluppo dell'endometriosi. La ciclicità è disturbata, l'ovulazione è assente, l'infertilità si verifica. Sono le mestruazioni che si verificano nel normale, indicano il benessere fisico e ormonale delle donne.

La perdita di sangue o, al contrario, una scarsa secrezione è un motivo per visitare un ginecologo e fare il test. La dolorosità e la profusione di sanguinamento sono i principali segni di endometriosi. Senza trattamento della malattia, i cambiamenti diventano più pronunciati, portano a guasti, disturbi nevrotici, la donna non può rimanere incinta. La malattia è astuta, e ai primi sospetti il ​​passaggio dell'intero corso del trattamento è estremamente importante per la salute futura della donna.

Cosa fa male con diversi tipi di endometriosi e come alleviare il dolore

L'endometriosi è una malattia comune. Il più delle volte, la malattia copre le donne dopo 35 anni. Tuttavia, il danno al tessuto muscolare uterino a un'età più precoce non è escluso. Le fonti della malattia non sono completamente comprese. Inoltre, l'endometriosi è difficile da trattare. Sebbene il rilevamento della diagnosi nelle prime fasi e con una terapia competente - il risultato di manipolazioni mediche sia sempre positivo.

Fa sempre male con l'endometriosi?

L'uscita dell'endometrio oltre il tessuto muscolare dell'utero è sempre accompagnata da forti dolori crampi. Sebbene nelle fasi iniziali dello sviluppo della malattia, quando il danno tissutale non è intenso, il paziente potrebbe non avere segni visibili. Il dolore nell'endometriosi dell'utero non è l'unico sintomo, vale a dire:

  1. mestruazioni profuse;
  2. la presenza di "pezzi" di sangue nelle mestruazioni;
  3. ciclo mestruale irregolare;
  4. debolezza generale, sonnolenza;
  5. le donne incinte hanno scarico marrone;
  6. basso livello di emoglobina (determinato mediante test);
  7. La diagnosi ecografica mostra cambiamenti fisiologici nell'utero.

Non è necessario che tutti gli oggetti elencati possano manifestarsi simultaneamente.

Ma se una ragazza ha notato almeno 1 di questi segni, allora ha bisogno di un consulto da ginecologo.

Cosa fa male esattamente?

Area di copertura del dolore: addome e / o schiena. Con l'endometriosi, il basso addome fa male, e il dolore può avere una dislocazione collo di bottiglia o diffondersi in tutta la regione lombare.

Tipi di endometriosi e natura del dolore:

  • L'endometriosi dell'utero provoca dolore nell'addome inferiore, a volte nella parte bassa della schiena. Inoltre, il paziente si tira indietro, prestazioni ridotte, c'è sonnolenza. Il dolore può essere spasmodico, parossistico; manifestare in aumento o avere le stesse manifestazioni; periodico o permanente. La sindrome del dolore aumenta durante i rapporti sessuali;
  • dolore acuto nella diagnosi di endometriosi ovarica, aggravata nei giorni critici. I dolori sono accompagnati dalla voglia di vomitare e / o dal vomitare stesso. Svenimento a causa della fase di esecuzione;

Nota: la disintegrazione involontaria dei tessuti di una cisti endometriale è caratteristica della forma trascurata di lesioni ovariche, che richiede un intervento chirurgico immediato.

  • l'endometriosi vaginale profonda si manifesta con un forte dolore, che aumenta con la minzione, l'intimità intima;
  • endometriosi superficiale manifesta dolore tollerabile: tira l'addome inferiore, fa male l'utero e / o la vagina durante il rapporto sessuale;
  • i dolori paralizzanti sono presenti con una lesione dello spazio retrocervicale adiacente agli organi addominali. A volte si aggrappa alle terminazioni nervose nella zona pelvica, che porta a un dolore eccessivo nel retto, nella parte bassa della schiena, nella vagina, nell'inguine.

Oltre al quadro doloroso, è importante conoscere altre manifestazioni della malattia:

  1. gonfiore;
  2. nausea, vomito;
  3. stitichezza seguita da diarrea;
  4. ciclo mestruale doloroso;
  5. disagio, crampi vaginali o dolore durante il sesso;
  6. ansia, depressione;
  7. ipoglicemia - basso livello di zucchero nel sangue;
  8. reazioni allergiche;
  9. debole sistema immunitario;
  10. affaticamento, mal di testa.

Dolore al torace e tosse con sangue sono associati a endometriosi polmonare.

Quali sono i dolori più pericolosi nell'endometriosi?

Questa diagnosi stessa è pericolosa non solo dalle sindromi dolorose, ma anche dalle conseguenze. L'endometriosi è un provocatore per altre malattie che causano infertilità e aborti nelle donne in gravidanza. Porta alla deformazione dell'utero o delle ovaie, che, se si rifiuta il trattamento, minaccia di processi irreversibili. Di solito, il trattamento implica una decisione operativa.

Oltre all'incapacità di concepire e sopportare un bambino, ci sono altri rischi:

  • probabile sviluppo dell'oncologia;
  • disturbi psico-emotivi;
  • dolore cronico;
  • deviazioni cicliche.

Come rimuovere il dolore?

Quando un mal di stomaco insopportabilmente o la schiena con endometriosi, le donne si precipitano a prendere antidolorifici. Tali azioni peggiorano la situazione, dal momento che i veri sentimenti vengono bloccati, a causa della quale è difficile per il medico stabilire una diagnosi e determinare la gravità della situazione.

Gli antidolorifici mascherano solo i sintomi senza eliminare le cause.

Le medicine finalizzate all'eliminazione del dolore rappresentano un effetto complesso, cioè è necessario non solo eliminare la sindrome del dolore, ma anche il sanguinamento causato dalla deformazione dei muscoli degli organi riproduttivi.

Di solito per il trattamento, i medici prescrivono:

  • Nurofen, Ibuprofen, Naproxen, Dolgit, altri analoghi, per alleviare il dolore alla schiena e all'addome con endometriosi e per fermare l'abbondante flusso sanguigno;
  • Una pillola di contraccezione è prescritta per il trattamento di patologie sulla base dell'endometriosi. Quando si pianifica una gravidanza, questa opzione di trattamento non si applica;
  • trattamento per normalizzare l'equilibrio ormonale;
  • la chirurgia è il trattamento più efficace. Quasi il 50% dei pazienti operati è in grado di concepire e dare alla luce un bambino sano nel prossimo futuro;
  • l'utero, le ovaie, le appendici vengono rimossi, se la diagnosi in corso non è curabile.

La malattia è molto più pericolosa durante la gravidanza, perché il corpo di una donna durante questo periodo subisce cambiamenti ormonali, un aumento dell'utero, ecc. Nelle donne incinte, a causa della pressione del feto sull'utero, la schiena fa male, lo stomaco fa male, così spesso la mamma ignora i segni di una probabile patologia. La difficoltà è dovuta al fatto che è impossibile trovare un trattamento adeguato e la chirurgia durante la gravidanza è estremamente indesiderabile. Perché i medici raccomandano fortemente di sottoporsi a un esame preventivo nella fase di pianificazione della gravidanza.

dolore da endometriosi dopo le mestruazioni

Domande e risposte su: dolore nell'endometriosi dopo le mestruazioni

Articoli popolari sul tema: dolore nell'endometriosi dopo le mestruazioni

Con il dolore periodico durante le mestruazioni, probabilmente, ogni donna ha affrontato. Tuttavia, la medicina dice: qualsiasi dolore è un segnale di angoscia dal corpo, un segno di una violazione o di una malattia. Le mestruazioni in una donna sana dovrebbero essere indolori.

Quasi ogni donna affronta dolore nell'addome inferiore durante le mestruazioni. Gli studi dicono che tra il 43% e il 90% del sesso equo tra i 14 ei 44 anni hanno vissuto almeno una volta il dolore associato al ciclo mestruale.

Algomenorrea - disturbo mestruale, che si manifesta in dolori crampi o doloranti nell'addome inferiore nelle regioni sacrale e lombare, accompagnato da malessere generale.

Negli ultimi anni, la terapia ormonale è diventata sempre più importante per la salute delle donne in una varietà di periodi di età e in varie situazioni cliniche.

Il materiale offerto al lettore è il risultato di molti anni di ricerca dell'autore sui problemi di diagnosi, trattamento, concetto patofisiologico della patogenesi dell'endometriosi genitale.

Il sanguinamento uterino è potenzialmente pericoloso per la salute di una donna. Conducono allo sviluppo dell'anemia, dello stato di salute, dell'aspetto, dell'umore. La qualità della vita si sta deteriorando in modo significativo. Leggere, in caso di sanguinamento, contattare immediatamente un ginecologo.

Scarico vaginale - che sono considerati la norma, e che sono un sintomo della malattia e richiedono un trattamento urgente. Per preservare la nostra salute giovanile e femminile per molti anni esamineremo a fondo il problema delle perdite vaginali.

Il cancro al seno è una malattia terribile e si colloca al primo posto tra le cause di morte per cancro nelle donne in età fertile.

Cisti ovarica... Molte donne che hanno sentito una diagnosi del genere, panico. Cosa fare Bene, se un medico esperto si calmerà e spiegherà tutto. E se no? Leggi se la cisti ovarica è così terribile, cosa c'è dietro la diagnosi e quale trattamento sarà efficace.

Dolore addominale inferiore dopo endometriosi mestruale

Dolore all'endometriosi: cause e trattamento

Alcuni decenni fa, l'endometriosi non era nemmeno sospettata, ma oggi questa diagnosi dopo la laparoscopia è fatta dal 25% delle donne. La malattia provoca una proliferazione anormale delle cellule endometriali (rivestimento uterino) e il suo sintomo caratteristico è il dolore acuto o crampi nell'addome inferiore o nella zona lombare. I medici non sono ancora in grado di determinare con precisione la causa dell'endometriosi, ma si ritiene che ciò avvenga più spesso a causa di disturbi ormonali nel corpo.

Qual è il dolore nell'endometriosi?

La proliferazione dell'endometrio oltre l'utero porta alla comparsa di dolore cronico nell'addome inferiore, durante le mestruazioni, provoca la natura irregolare della scarica e altri sintomi spiacevoli. Nelle fasi iniziali della malattia, il dolore è insignificante, arriva insieme alle mestruazioni, quindi molte donne non si precipitano dal ginecologo, attribuendo il sintomo alla categoria della norma.

Dolori casuali e di breve durata diventano cronici nel tempo, cominciano a comparire a riposo, con il movimento del corpo, durante un viaggio in bagno. Allo stesso tempo, l'intensità delle sensazioni potrebbe non corrispondere alla gravità del processo, cioè il dolore sarà molto forte, ma la diagnosi mostrerà escrescenze minime dell'endometrio o viceversa. Il dolore cronico è estenuante, quindi le donne con endometriosi sanno in prima persona che cos'è un esaurimento nervoso. Al fine di prevenire tale scenario di sviluppo, è necessario sottoporsi a una diagnosi e iniziare il trattamento.

L'endometrio è la mucosa uterina, che non perde le sue proprietà e funzioni man mano che cresce. Normalmente, il sistema riproduttivo femminile produce quasi la stessa quantità di ormoni: estrogeni e progesterone. Con la crescita dell'endometrio, la natura ciclica della secrezione è disturbata: gli estrogeni dell'endometrio sono prodotti in eccesso e la quantità di progesterone è significativamente ridotta. A causa dello squilibrio, c'è una carenza di risorse che potrebbe fermare un'ulteriore crescita della membrana uterina.

L'endometrio si sviluppa nella cervice, può interessare le ovaie, spesso il processo infiammatorio è diagnosticato nelle appendici. Fuori dall'utero, si comporta allo stesso modo di farne parte. Cioè, durante il ciclo mestruale, una parte del tessuto viene distrutta, si verificano sanguinamento interno e dolore intenso. A volte parti del tessuto formano cisti (cavità riempite con contenuto liquido) e tessuto cicatriziale, che causa infertilità.

I medici sono ancora sconosciuti e provocano una crescita anormale dell'endometrio. Si ritiene che i fattori che provocano il processo patologico sono:

  • predisposizione genetica;
  • squilibrio ormonale;
  • interruzione del sistema endocrino;
  • struttura anormale dell'utero;
  • frequenti processi infettivi e infiammatori negli organi pelvici;
  • anemia (anemia);
  • ridotta difesa immunitaria;
  • il fumo;
  • manipolazioni operative sugli organi riproduttivi;
  • parto con complicazioni.

L'intensità del dolore in ogni donna si manifesta in modi diversi. Alcuni pazienti descrivono il dolore come tollerabile, doloroso. Altri parlano di un forte dolore convulsivo simile alle contrazioni prima del parto. Un sintomo sgradevole può essere dato a diverse parti del corpo, quindi, per la comodità di classificare il dolore, i medici hanno adottato i seguenti termini:

  • Algomenorrea: forte dolore all'addome e alla schiena durante o al giorno prima delle mestruazioni. Con la fine della scarica, il sintomo scompare o viene significativamente ridotto.
  • Dolori pelvici: disagio all'addome e alla vita, dolore alla schiena con endometriosi, insorgenza indipendentemente dal ciclo mestruale.
  • Dispareunia: dolore che compare nella vagina durante il rapporto sessuale.
  • Disuria - minzione dolorosa e frequente.

L'endometriosi peritoneale (danno al peritoneo del bacino) colpisce l'utero, le tube di Falloppio, le ovaie. A volte il processo può coinvolgere diverse parti dell'intestino, il che porta all'emergenza di dolore e ostruzione (stitichezza prolungata). L'intensità del dolore non è direttamente correlata al grado di danno intestinale. Molto spesso con endometriosi superficiale, quando le cellule anomale colpiscono solo i muscoli superiori, la donna si sente più grave dolore che con lesioni profonde.

Se il colon sigmoideo è coinvolto nel processo patologico, il dolore può irradiarsi sul lato destro. I sintomi rimanenti possono non apparire immediatamente, ma solo quando la malattia passa in una fase successiva. Con lo sviluppo della malattia, sintomi come:

  • gonfiore;
  • diarrea;
  • costipazione;
  • impurità di muco e sangue nelle feci;
  • ostruzione intestinale;
  • nausea;
  • debolezza generale.

Sensazioni spiacevoli nell'addome inferiore si verificano raramente nelle prime fasi della malattia, ma si verificano regolarmente nella terza o quarta fase dell'endometriosi. Questo sintomo è una conseguenza della migrazione delle cellule della mucosa uterina oltre i suoi limiti (nelle ovaie, nelle appendici, nella vagina, nell'intestino). Più spesso, il dolore si verifica spontaneamente e non è legato al ciclo mestruale o ad altri fattori temporanei. La natura delle sensazioni varia da dolori dolorosi a quelli acuti di crampi. I sintomi di accompagnamento sono:

  • debolezza generale;
  • individuare perdite vaginali;
  • feci disturbate (stitichezza o diarrea);
  • ciclo mestruale abbondante e doloroso.

L'endometriosi profonda e superficiale della vagina o della cervice può causare lieve disagio o dolore acuto durante il rapporto. A volte il disagio è localizzato attorno al perimetro della vagina, in alcuni casi il focus delle sensazioni è concentrato in una zona. Con lo sviluppo dell'endometriosi, il disagio aumenterà. A volte questo fenomeno è accompagnato da sanguinamento durante o dopo il rapporto sessuale, minzione dolorosa, dolore toracico.

Un significativo aumento dei periodi dolorosi - una ragione per consultare un medico e fare un'ecografia dell'utero (ecografia). L'endometrio viene aggiornato ogni mese, motivo per cui si verifica la mestruazione di una donna. Se lo strato superiore della membrana mucosa dell'organo riproduttivo è troppo denso, il processo procede con difficoltà, la periodicità delle mestruazioni aumenta, il dolore aumenta.

Periodi dolorosi possono segnalare endometriosi dell'utero, appendici, ovaie. Il disagio è aggravato se si formano le cisti e le mestruazioni causano la disintegrazione delle sue pareti. Il quadro clinico è spesso integrato da:

  • riflesso del vomito;
  • nausea;
  • grave debolezza;
  • abbondante perdita di sangue (non caratteristica delle mestruazioni);
  • perdita di coscienza (nelle fasi avanzate).

Se si soffre di endometriosi, appare la regione lombare, c'è un forte desiderio di andare in bagno, e il processo di minzione comporta gravi disagi, c'è il rischio che le cellule anomale si diffondano alla vescica o alla superficie esterna dell'utero. La natura delle sensazioni e la localizzazione possono differire, spesso acuta, dal dolore parossistico:

  • prima di urinare quando la vescica è piena;
  • durante la minzione, nell'addome inferiore;
  • nell'uretra durante il viaggio in bagno;
  • basso addome dopo la minzione.

Dolore all'endometriosi a metà del ciclo

Un regolare sanguinamento aciclico, accompagnato da un taglio nell'addome inferiore, è un segno luminoso di endometriosi dell'utero, della cervice e delle ovaie. Se la malattia colpisce i linfonodi o il tessuto muscolare, una scarica biancastra e acquosa con un forte odore sgradevole appare a metà del ciclo. Il dolore dopo l'endometriosi dopo le mestruazioni è spesso accompagnato da altri sintomi:

  • nausea;
  • vertigini;
  • l'emicrania;
  • debolezza generale;
  • un leggero aumento della temperatura, che indica la presenza di un processo infiammatorio.

Durante la minzione durante le mestruazioni.

Se lo spazio retrocervicale è interessato (la parete posteriore del canale dell'utero), durante l'atto di defecazione possono verificarsi sensazioni dolorose. Il dolore aumenta durante le mestruazioni, perché le cavità endometriali iniziano a sanguinare e si infiammano. Il disagio è pronunciato, molte donne descrivono il dolore come molto forte, tagliente, crampi, localizzato nel retto. Il sintomo aumenta con la stitichezza, quando per i movimenti intestinali è necessario fare uno sforzo. Possono essere presenti anche altri segni:

  • la presenza di muco o coaguli di sangue nelle feci;
  • la debolezza;
  • la sete;
  • febbre;
  • vertigini;
  • nausea, violenta voglia di vomitare;
  • gonfiore;
  • dolore del pugnale nella regione sacro-lombare.

Quali sono i dolori più pericolosi nell'endometriosi?

Di per sé, la malattia non può causare alcun problema. Molte donne non sentono dolore durante la minzione, il rapporto sessuale, prima o durante le mestruazioni. L'endometriosi è pericolosa non per l'intensità del dolore, ma per le sue conseguenze. Le complicanze frequenti della proliferazione anormale dell'endometrio sono:

  • Infertilità. L'endometriosi delle tube di Falloppio è la forma più pericolosa di patologia, secondo i medici. La sconfitta del corpo può portare a infertilità, causare gravidanze extrauterine e ampie adesioni.
  • Cisti. Sotto l'influenza di alcuni fattori, i cambiamenti nell'endometrio possono essere trasformati in una cisti (una capsula piena di liquido). Maggiore è la sua dimensione, maggiore è la possibilità di rottura. In caso di sfondamento, il liquido cistico e il pus entrano nello spazio retroperitoneale e causano la peritonite (malattia infiammatoria degli organi addominali). Questa malattia viene trattata solo chirurgicamente e non sempre con successo.
  • Grande perdita di sangue durante le mestruazioni. La proliferazione delle cellule endometriali porta ad un allungamento del ciclo mestruale e periodi abbondanti e dolorosi. Molte donne preferiscono interrompere questo sintomo con le pillole anestetiche. Secondo i medici, questo approccio è fondamentalmente sbagliato. Le mestruazioni prolungate e dolorose causano anemia (carenza di ferro nel sangue), che causa altri organi interni a ricevere meno nutrienti e malfunzionamenti.
  • Fibromi uterini. Dati affidabili che la crescita delle cellule endometriali può portare allo sviluppo di un tumore benigno sulle pareti dell'utero non lo è, ma molti medici sono inclini a credere che una malattia ne coinvolga un'altra. I nodi miomatosi aumentano significativamente la dolorabilità delle mestruazioni e spesso causano infertilità.

La produzione di ormoni femminili regola le ovaie. Con l'inizio della menopausa, la loro attività è significativamente ridotta, il dolore nell'endometriosi inizia a diminuire e la malattia scompare senza alcun trattamento, quindi i medici non hanno fretta di prescrivere un trattamento serio alle donne dopo i 45 anni. In età precoce, è possibile sbarazzarsi della patologia in due modi: conservativamente o chirurgicamente.

Il metodo conservativo si basa sulla terapia ormonale sostitutiva. Il medico prescriverà farmaci che fermano l'attività delle ovaie, causando la menopausa artificiale. L'operazione è prescritta solo in quei casi se la diagnosi preliminare mostrava la presenza di grandi cisti endonometriche o una donna lamentava forti dolori cronici, periodi profusi e prolungati. La laparoscopia (chirurgia per rimuovere le escrescenze) viene eseguita in anestesia generale, mentre non rimangono cicatrici o cicatrici sul corpo e il periodo di riabilitazione non supera i due giorni.

Il dolore severo nell'endometriosi è alleviato da farmaci antinfiammatori e analgesici. Rimuovono alcuni dei sintomi e migliorano significativamente la qualità della vita di una donna, ma non dovresti abusare di questi farmaci, alcuni di essi creano dipendenza. Per rimuovere un attacco acuto al dolore, i medici raccomandano l'uso di:

  • Capsule Nurofen. Contengono l'ingrediente attivo - l'ibuprofene, che ha proprietà antinfiammatorie, analgesiche e antipiretiche. Le capsule rapidamente - entro mezz'ora - vengono assorbite dal tratto gastrointestinale (tratto gastrointestinale), fornendo un effetto terapeutico lungo (fino a 12 ore). Nurofen è consigliato seguire corsi brevi a causa dell'elevato numero di effetti collaterali e della sua capacità di ridurre la sintesi piastrinica.
  • Compresse di ibuprofene Questo è un analogo meno costoso ma non meno efficace di Nurofen. Il meccanismo d'azione dei farmaci è lo stesso. L'ibuprofene aiuta nel trattamento della dismenorrea primaria, algomenorrea, emicrania, dolore pelvico ricorrente. Con le pillole cautelative prescritte a pazienti con insufficienza epatica, renale, con malattie del sistema cardiovascolare. Durante il trattamento possono manifestarsi lievi effetti collaterali: eruzioni cutanee, prurito, vertigini, bruciore di stomaco, sonnolenza.
  • Compresse di naprossene L'agente antinfiammatorio non steroideo è destinato alla terapia sintomatica, riducendo il dolore e i processi infiammatori, ma non influenza la progressione della malattia. Il naprossene può esacerbare alcuni dei sintomi dell'endometriosi: nausea, vomito, capogiri, debolezza. Il farmaco è controindicato in presenza di lesioni ulcerative del tratto gastrointestinale, insufficienza renale.
  • Crema Dolgit. Il farmaco è prescritto per il dolore severo nella regione lombare. Analgesico a lungo termine per uso esterno sulla base di ibuprofene. La crema ha un effetto analgesico e antinfiammatorio locale. Raramente durante l'uso di fondi possono sviluppare reazioni allergiche: eruzioni cutanee, prurito, orticaria. Dolbit è controindicato in caso di ipersensibilità all'ibuprofene, acido acetilsalicilico, durante gli attacchi d'asma.

Endometriosi: sintomi e diagnosi

I sintomi dell'endometriosi dipendono dal luogo in cui le cellule endometriali iniziano a crescere, formando così focolai di infiammazione.

I segni comuni di endometriosi genitale interna ed esterna sono dolore e macchie marroni prima, dopo e tra le mestruazioni, sanguinamento pesante e / o irregolare, difficoltà di concepimento, sensazioni spiacevoli durante l'intimità fisica. Separatamente, i segni di endometriosi extragenitale (esterna, esterna dell'utero) sono dolore cronico, che può aumentare di volta in volta. Ciò è dovuto al fatto che la lesione endometriosica negli organi interessati ha delle mestruazioni, il che, tuttavia, non significa che il suo "ciclo" coincida completamente con i periodi abituali.

Uno sguardo dettagliato ai sintomi dell'endometriosi - le sue forme più comuni e la loro diagnosi.

Segni di endometriosi dell'utero

  • Prima delle mestruazioni, l'addome inferiore inizia a ferire e spesso i dolori si fermano con l'inizio delle mestruazioni.
  • Il primo giorno di dimissione mestruale, le donne si lamentano di dolori spasmodici. Questo è respinto dall'endometrio nei foci endometriali. Quando il periodo finisce, il dolore scompare o diminuisce in modo significativo.
  • Le mestruazioni sono profuse, con grumi. Spesso - sotto forma di sanguinamento. A volte diventano più lunghi.
  • L'aspetto prima delle mestruazioni (di solito un po 'meno di una settimana) e dopo (entro 2-5 giorni) scarico marrone scuro (la loro donna può anche osservare nel mezzo del periodo intermestruale).
  • L'utero aumenta e diventa doloroso se una donna cerca di premere sull'addome inferiore.
  • Ci sono dolori durante il rapporto sessuale, dando dolore nella regione lombare e coccige.

Diagnosi di endometriosi dell'utero

È piuttosto difficile diagnosticare l'endometriosi: le donne vengono dal medico con vari disturbi, ma la malattia non ha un singolo sintomo specifico.

Con l'endometriosi, lo stomaco fa male, ma questo dolore è abbastanza difficile da distinguere dal dolore che si verifica durante l'infiammazione degli organi pelvici e degli organi digestivi. L'esame sulla sedia non dà nulla, a meno che, ovviamente, la donna non abbia endometriosi genitale esterna.

Al fine di diagnosticare correttamente la malattia, una donna viene intervistata, ha fatto diverse domande di chiarimento - questo suggerisce la presenza della malattia. Quindi utilizzare i seguenti metodi diagnostici:

  • Ultrasuoni (eseguiti con sensori transvaginali). Puoi vedere la forma del corpo, la sua densità e identificare le lesioni.
  • Isterosalpingografia (HSG) - Immagini a raggi X delle tube di Falloppio e dell'utero con l'introduzione di uno speciale agente di contrasto nella loro cavità.
  • La tomografia computerizzata (TC) è una radiografia a strati di organi ottenuta utilizzando un computer. La TC mostra i più piccoli dettagli, quindi con il suo aiuto puoi vedere non solo le condizioni generali dell'utero e trovare le lesioni, ma anche determinare i loro chiari confini, oltre a tracciare la connessione con gli organi adiacenti.
  • Risonanza magnetica (MRI). La risonanza magnetica esamina gli organi interni e i tessuti, crea immagini tridimensionali in qualsiasi proiezione.
  • Laparoscopia (esame della cavità addominale con l'aiuto dell'apparato, eseguito attraverso piccole punture nella parete addominale). La laparoscopia consente non solo di diagnosticare l'endometriosi, ma anche di eseguire la chirurgia addominale in modo minimamente invasivo (paziente-amichevole).
  • Isteroscopia. L'essenza del metodo risiede nell'ispezione della cavità uterina, che viene prodotta utilizzando uno speciale apparato inserito attraverso la vagina. Con esso, puoi immediatamente tenere una mini-operazione - per pulire l'utero, per esempio.
  • Curettage diagnostico della mucosa uterina - biopsia. Questo metodo aiuta a identificare le cellule endometriali che sono alterate patologicamente (iperplasia).

Sintomi di endometriosi della cervice uterina

  • Spotting (pomata pre- e postmenstrale).
  • Sensazioni spiacevoli durante il sesso.
  • Individuazione dopo vicinanza fisica.

Si noti che a volte l'endometriosi della cervice uterina è asintomatica e si trova per caso su un esame ginecologico di routine.

Diagnosi di endometriosi cervicale

  • Esame dal ginecologo della cervice, esame negli specchi.
  • Cervicoscopia (consente di ispezionare la cervice con un dispositivo speciale - cervico).
  • Colposcopia (in questo caso, l'ispezione viene eseguita con un colposcopio, che consente di ingrandire l'immagine). Sulla membrana mucosa viene rilevato epitelio alterato (strato esterno delle cellule).
  • Biopsia cervicale (procedura per prendere un pezzo di tessuto per l'analisi).

Sintomi di endometriosi ovarica

  • Infertilità (a condizione che la donna non sia protetta e viva sessualmente per più di un anno).
  • Sensazioni dolorose nell'addome inferiore (il dolore può scendere nella parte inferiore della schiena, all'inguine, nell'area del sacro o del retto). Durante l'intimità e lo sforzo fisico, il disagio può aumentare.
  • Se il dolore addominale aumenta bruscamente ed è accompagnato da vomito, questo indica una rottura della cisti endometriale. In questo caso è necessario il ricovero urgente.

Diagnosi di endometriosi ovarica

  • Esame ginecologico - il medico durante l'esame vede che le ovaie del paziente sono spesse e ingrossate, dolenti alla palpazione.
  • Nel sangue (che significa un emocromo completo), i livelli di leucociti e proteine ​​sono elevati, che è un segno di infiammazione.
  • Indicatori di marcatori tumorali (sono sostanze speciali che, se rilevate nel sangue, indicano non solo la presenza di tumori nel corpo, ma anche vari tipi di infiammazione). In caso di endometriosi delle ovaie, gli indicatori dei marcatori CA 125, CEA e CA 19-9 e RO-test sono aumentati 5 o più volte.
  • L'imaging ad ultrasuoni mostra le cisti endometriali come una formazione con una struttura eterogenea.
  • Con l'aiuto della laparoscopia ovarica, è possibile identificare l'estensione del processo, la presenza di aderenze (sigilli) e altre complicanze.
  • TC e RM (eseguita raramente - solo per chiarire il danno degli organi interni nella sospetta degenerazione maligna).
  • Il metodo laparoscopico consente di eseguire immediatamente la diagnostica e ricorrere alle procedure chirurgiche necessarie.

Dolore addominale inferiore dopo le mestruazioni

Informazioni generali

L'aspetto delle mestruazioni nelle donne è il risultato di interazioni complesse di ormoni riproduttivi, il cui livello nel corpo aumenta e diminuisce durante i diversi periodi del ciclo mensile, che dura per circa un mese lunare (28 giorni).

Alcune donne non notano alcun cambiamento speciale nel loro corpo durante l'intero ciclo delle mestruazioni, con l'eccezione del sanguinamento entro pochi giorni. Tuttavia, circa un terzo delle donne nel mondo soffre di spiacevoli sintomi durante le mestruazioni, associati a fluttuazioni dei livelli ormonali, specialmente i sentimenti negativi delle mestruazioni durante gli ultimi 7-14 giorni del ciclo sono evidenti.

Dolore durante le mestruazioni

Il dolore durante le mestruazioni è piuttosto caratteristico e presenta i seguenti sintomi:

Dolore cramping nel basso addome, irradiato alla regione lombare, meno spesso nella regione degli organi genitali esterni, dell'inguine e delle cosce.

Dolori intensi, disturbanti nei giorni delle mestruazioni o pochi giorni prima.

  • Vampate di calore, dolore intenso.
  • Il dolore durante le mestruazioni esaurisce il sistema nervoso, contribuisce allo sviluppo di condizioni asteniche (letargia, debolezza), riduce le prestazioni.

    Dolore addominale inferiore dopo le mestruazioni

    Il dolore addominale dopo le mestruazioni può essere un sintomo di malattie infiammatorie ginecologiche:

    Con l'endometriosi, il dolore addominale doloroso e crampo può essere disturbato durante l'intero ciclo mestruale. Si intensificano un po '2-3 giorni prima delle mestruazioni. È importante ricordare che il dolore nell'addome inferiore dopo le mestruazioni è un segnale che invia il nostro corpo, dicendo che ci sono problemi che devono essere affrontati. Il dolore addominale dopo le mestruazioni può indicare la presenza delle seguenti patologie:

    Con l'endometriosi, i nodi all'interno e intorno all'utero si formano, assomigliando nella struttura lo strato interno della mucosa uterina, che viene respinto durante le mestruazioni. Tali escrescenze sono in grado di penetrare nei tessuti vicini, causando la comparsa di aderenze.

    Il rifiuto del flusso mestruale e dell'endometrio è considerato un normale processo durante le mestruazioni, tuttavia, quando entrano nella cavità addominale, le cellule endometriotiche si depositano su organi vicini, crescono e formano una scarica sanguinolenta.

    In questo caso, il liquido prodotto dalle cellule endometriali viene trattenuto all'interno, causando dolore nell'addome inferiore dopo le mestruazioni. Le aderenze addominali formate causano l'ostruzione delle tube di Falloppio. Se le ovaie sono colpite, spesso porta alla formazione di una cisti, che provoca il rischio di infertilità. Cause della malattia:

    cauterizzazione dell'erosione cervicale;

    stress e dieta squilibrata;

    malfunzionamento delle ghiandole endocrine;

    struttura speciale delle tube di Falloppio.

    I principali sintomi della malattia sono lo scarico della massa oscura dagli organi genitali prima o dopo le mestruazioni, il dolore durante le mestruazioni e durante il contatto sessuale, così come il dolore che non ha alcun collegamento con il ciclo mestruale e l'irradiazione del dolore nella regione lombare e della coda.

    La sindrome del dolore è anche pronunciata durante lo svuotamento e la minzione dell'intestino. Tuttavia, si dovrebbe tenere presente che la malattia può anche essere asintomatica, pertanto gli esami preventivi periodici dovrebbero essere effettuati dal ginecologo.

    Il trattamento dell'endometriosi è diviso in conservativo e chirurgico. L'operazione è prescritta se il sanguinamento risultante porta allo sviluppo dell'anemia, nonché alla sterilità causata dall'ostruzione delle tube di Falloppio e all'inefficacia dei metodi di trattamento conservativi.

    L'obiettivo del trattamento medico è l'atrofia dei tessuti endometriali e l'eliminazione delle manifestazioni cliniche della malattia. Se la malattia è lieve, possono essere prescritti contraccettivi orali, medicinali antinfiammatori, ormonali e omeopatici.

    Il dolore addominale dopo le mestruazioni è spesso associato allo sviluppo della vulvite. In questa malattia, la mucosa degli organi genitali esterni è infiammata. Il fungo del lievito, i microrganismi e le infezioni trasmesse sessualmente possono causare questo disturbo. Indossare indumenti intimi e non rispettare le regole dell'igiene intima può contribuire allo sviluppo della malattia. I principali sintomi della malattia:

    sensazione di bruciore e prurito nella vulva,

    iperemia e gonfiore,

    escrezione di masse purulente.

    A seconda del motivo che ha provocato la malattia, è possibile utilizzare preparati antifungini, creme antibatteriche e unguenti per il trattamento, nonché procedure antinfiammatorie sotto forma di bagni alle erbe con camomilla e cacciatori.

    L'infiammazione delle appendici uterine provoca la formazione di processi adesivi nelle tube di Falloppio, che causa dolore al basso addome dopo le mestruazioni. Nella forma acuta della malattia, la condizione generale peggiora, la temperatura aumenta.

    Con una grave malattia nelle tube di Falloppio e nelle ovaie compaiono formazioni purulente. Una malattia che non viene curata nel tempo diventa spesso cronica. Per il trattamento usare antibiotici.

    Il dolore addominale dopo le mestruazioni può essere associato a una violazione dell'equilibrio ormonale naturale nel corpo e ad un aumento della produzione di prostaglandine, che stimolano le contrazioni uterine. I sintomi concomitanti in questo disturbo possono essere:

    Se riscontri qualche tipo di dolore, non intraprendere l'autodiagnosi e l'auto-trattamento, in quanto ciò potrebbe danneggiare la salute. Se hai dolore, dovresti sempre contattare un ginecologo per aiuto.

    Perché il basso addome fa male dopo le mestruazioni

    Il dolore addominale durante le mestruazioni è un evento comune. Ma se non finisce dopo la fine, è impossibile lasciare un tale stato senza attenzione. Forse questo sintomo segnala la presenza di una malattia femminile degli organi genitali, ad esempio un processo infiammatorio nelle ovaie. Se il dolore addominale dopo le mestruazioni è accompagnato da una scarica insolita, è necessario visitare un ginecologo. Ma il disagio può parlare di altri problemi di salute, la cui natura contribuirà a chiarire un esame completo.

    contenuto:

    • Perché lo stomaco fa male
      • Disturbi ormonali
      • Sindrome da iperstimolazione ovarica
      • Processi infiammatori nei genitali
      • Patologia nell'utero
      • Cisti e tumori ovarici
      • Malattie di altri organi
    • Quando hai bisogno di vedere un dottore

    Durante le mestruazioni, il corpo della donna è indebolito. Ciò contribuisce alla perdita di sangue e all'aumentata vulnerabilità alle infezioni. I processi infiammatori cronici negli organi urinari e digestivi sono spesso esacerbati dopo di loro. Allo stesso tempo, i dolori addominali si fanno sentire non solo durante le mestruazioni, ma anche dopo la fine. Le cause del dolore possono essere patologia negli organi riproduttivi, insufficienza ormonale, le conseguenze della chirurgia.

    La causa del dolore nell'addome inferiore è il tono aumentato dell'utero, la tensione dei suoi muscoli. Spesso, l'ipertono si verifica quando cambiamenti ormonali temporanei o permanenti:

    1. Mancanza di progesterone, che aiuta a rilassare i muscoli dell'utero e li rende più elastici.
    2. Hyperestrogenia. Eccessivo estrogeno porta alla rottura dello sviluppo endometriale nell'utero, contribuisce alla comparsa di endometriosi e tumori. I sintomi di queste malattie sono dolore addominale, periodi dolorosi.
    3. Eccesso di ormoni sessuali maschili (iperandrogenesi). Questa condizione porta a ritardi delle mestruazioni, riducendo la quantità di flusso mestruale. Il basso addome dopo le mestruazioni fa male e tira.
    4. Eccesso di prolattina (iperprolattinemia). Lo stress nervoso, la stimolazione dei capezzoli durante il rapporto sessuale può contribuire al verificarsi di un disturbo temporaneo. Spesso, il dolore nell'addome dopo le mestruazioni si verifica nelle donne durante l'allattamento.

    La causa delle interruzioni ormonali può essere una rottura della ghiandola tiroidea, dell'ipofisi, del fegato, dei reni, dei preparati ormonali, nonché un metabolismo scorretto, un brusco cambiamento nel peso corporeo a causa di malattia o malnutrizione.

    Sindrome da iperstimolazione ovarica

    Nel trattamento dell'infertilità, i farmaci vengono utilizzati per stimolare l'ovulazione aumentando la produzione di estrogeni e progesterone nelle ovaie. Gli effetti collaterali possono essere un aumento delle loro dimensioni, l'espansione dei vasi sanguigni. Le pareti diventano più sottili, a causa delle quali attraverso di esse perde fluido, che si accumula nella cavità addominale. Tutto ciò porta al fatto che dopo il ciclo mestruale nel dolore di una donna non scompare, si verifica una distensione addominale e aumenta la contrattilità uterina.

    Aggiunta: se il dolore addominale si verifica 1-2 settimane dopo il ciclo mestruale, ciò indica che si è verificata un'ovulazione, in corrispondenza della quale la membrana del follicolo si rompe. Una donna può notare che allo stesso tempo con i suoi dolori addominali è apparsa una scarica rosata.

    Processi infiammatori nei genitali

    Il dolore all'addome inferiore è spesso un sintomo di malattie infiammatorie degli organi genitali:

    • vulvite (infiammazione della mucosa degli organi genitali esterni);
    • cervicite (processo nella cervice);
    • endometrite (infiammazione dell'endometrio);
    • salpingite (processo nelle tube di Falloppio);
    • ooforite (infiammazione delle ovaie).

    I processi infiammatori possono diffondersi rapidamente dalla vulva all'utero e alle ovaie. La loro presenza contribuisce alla violazione della microflora della vagina, all'ingresso di batteri negli organi durante le procedure ginecologiche e all'infezione con vari tipi di infezioni fungine e genitali. Oltre al dolore, dopo le mestruazioni in questo caso, c'è una scarica abbondante, di colore giallo-verde, un odore sgradevole. Spesso la temperatura aumenta. Il dolore nell'addome aumenta con l'ipotermia delle gambe e dell'area pelvica.

    Video: cause del dolore addominale. Infiammazione delle tube di Falloppio

    Spostamento e lesioni dell'utero. Il dolore si verifica dopo le mestruazioni quando la cervice viene piegata, spinta fuori, e anche a causa di una violazione della forma e delle dimensioni dell'organo. Nell'utero si formano aderenze, cicatrici, se è stato ferito durante il parto o durante il curettage per varie malattie. L'aborto e gli aborti possono influenzare lo stato della mucosa.

    L'installazione del dispositivo intrauterino spesso causa la comparsa di dolore, in quanto vi è un'irritazione delle terminazioni nervose, aumentando così la sensibilità al dolore dopo le mestruazioni.

    Endometriosi. La proliferazione patologica dell'endometrio porta alla sua uscita oltre i limiti dell'utero, particelle dalle ovaie, nei legamenti della cavità addominale, della vescica. Il funzionamento degli organi è compromesso, il dolore aumenta durante le mestruazioni e dopo di loro. Ci sono macchie di sanguinamento intermestruale.

    La causa del dolore è lo stiramento delle pareti di neoplasmi crescenti, la spremitura dell'utero e altri organi della cavità addominale. Inoltre, possono verificarsi gravi complicazioni, come la torsione delle gambe delle neoplasie, la loro rottura e penetrazione del contenuto nella cavità addominale, sanguinamento interno. Questi processi sono estremamente dolorosi e richiedono, di norma, un intervento chirurgico urgente.

    Malattie di altri organi

    Le cause del dolore all'addome dopo le mestruazioni possono essere non solo le malattie delle donne, ma anche l'esacerbazione di appendicite, colite e altre malattie dell'intestino, così come la tubercolosi genitale, le malattie del sistema nervoso.

    Quando hai bisogno di vedere un dottore

    Se il dolore non scompare in 2-3 giorni dopo la fine del periodo, può essere un segno della malattia. Un'attenzione particolare dovrebbe essere rivolta ai seguenti sintomi:

    1. L'apparizione di macchie di sangue o altre perdite con un odore sgradevole che non scompare in 1-2 giorni dopo le mestruazioni (manifestazioni caratteristiche di endometriosi, tumori uterini).
    2. Dolore quando si tocca l'addome, l'emergere di dolore acuto crescente all'interno dell'addome (appendicite, complicanze nella formazione di cisti e tumori).
    3. Aumento della temperatura corporea (processi infiammatori).
    4. Nausea, vomito, vertigini, debolezza (anemia dovuta a sanguinamento).
    5. Ghiandole mammarie ingrandite, l'aspetto di scarico bianco dal capezzolo (disturbi ormonali).

    Avvertenza: non puoi impegnarti nell'auto-trattamento, non conoscendo le cause del dolore. Riscaldare l'addome e alleviare il dolore non sempre è benefico. In alcuni casi, al contrario, il ghiaccio deve essere applicato all'addome inferiore per il dolore (ad esempio, per sanguinamento o processi infiammatori). L'assunzione di antidolorifici può mascherare la manifestazione di una grave patologia. In alcuni casi è necessario un trattamento urgente con antibiotici.

    Se i sintomi si verificano, consultare un medico. Se uno specialista ha stabilito che una donna è sana, la ragione per la comparsa di sensazioni dolorose potrebbe essere stata la fatica fisica, lo stress nervoso o l'ipotermia. In questo caso, per alleviare il dolore, devi rilassarti di più, stare all'aria aperta, praticare lo yoga.