È possibile praticare lo yoga durante le mestruazioni: pose consentite e proibite

Molte donne si sentono peggio del solito durante i giorni critici. Le mestruazioni sono accompagnate da dolore al disegno, forti emorragie, stanchezza. Durante questo periodo, diventa difficile per le donne svolgere vari esercizi fisici. Tuttavia, alcuni tipi di carichi potrebbero essere utili. Con l'aiuto di asana yoga opportunamente selezionate, puoi alleviare gli spasmi, controllare lo stato psico-emotivo e regolare il ciclo mestruale.

I benefici e i danni durante il mese

Lo yoga è una delle migliori pratiche per il corpo femminile. Il lavoro di dosaggio sul corpo è combinato con la correzione del background emotivo con l'aiuto di esercizi di respirazione e tecniche di rilassamento. Tutto questo parla a favore delle lezioni, anche durante le mestruazioni. Tuttavia, questi giorni dovrebbero essere posture abbandonate che possono interrompere il naturale processo di rimozione del tessuto endometriale.

Se, durante le mestruazioni, le posture invertite sono abusate, la donna può interrompere la sua scarica per diverse ore, il che ha un effetto negativo sul suo corpo. In futuro, il gentil sesso potrebbe avere disturbi del ciclo e lo sviluppo di patologie associate alla stagnazione del sangue nell'utero. Questi possono essere cisti, fibroidi, fibromi e persino tumori del cancro.

Ci sono alcuni complessi di asana che dovrebbero essere eseguiti in diverse fasi del ciclo mestruale. Le pose di yoga, che si raccomanda di fare nei giorni critici, aiutano a fermare il dolore, eliminare il gonfiore, alleviare il gonfiore. Inoltre, questi esercizi migliorano l'umore e contribuiscono a un corso più regolare di cambiamenti ormonali nel corpo. Per ottenere il massimo beneficio dallo yoga, dovresti fare sistematicamente esercizi che corrispondono a ciascuna fase del ciclo mestruale.

Quali posizioni sono consentite durante le mestruazioni

Durante i giorni critici è consigliabile eseguire asana, che liberano le articolazioni, allungano e rilassano i muscoli. Se le mestruazioni di una donna sono accompagnate da forti emorragie e fastidi nell'addome, Ardha Chandrasana (Crescent) e Utthita Hasta Padangushthasana (stiramento di una gamba dritta) saranno la postura più armoniosa in posizione eretta. Inoltre, è utile eseguire semplici asana reclinate. Matsyasana, Supta Baddha Konasana, Supt Virasana hanno un lieve effetto sedativo e migliorano la circolazione sanguigna. Nei giorni critici, è consentito eseguire quasi tutte le asana e gli esercizi sedentari con un'inclinazione da questa posizione. Le seguenti pose eliminano la sensazione di pesantezza e gonfiore, aiutano nella lotta contro l'emicrania, l'insonnia e lo stress:

  • Sukhasana;
  • Virasana;
  • Baddha Konasana;
  • padmasana;
  • Jana Shirshasana;
  • Adho Mukha Sukhasana.

Ogni persona ha le sue caratteristiche individuali, perché questa lista di asana dovrebbe essere controllata da solo. Una donna che pratica regolarmente yoga, nel tempo, nota quali pose hanno l'effetto più benefico nel periodo delle mestruazioni.

Asana vietate

L'irrisolto per il tempo delle asana mensili sono tutte posizioni associate a colpi di stato, forti sforzi fisici e torsioni nell'addome. La posizione invertita può provocare un arresto imprevisto delle mestruazioni per diverse ore. Di seguito è riportato un elenco di asana, da cui è necessario astenersi, in modo da non causare una cessazione delle emorragie:

  • Halasana (aratro);
  • Sarvangasana (betulla);
  • Viparita Karani Mudra.

L'esercizio eccessivo durante le mestruazioni è indesiderabile. Pertanto, durante questo periodo, sono severamente vietate le pose in cui il golpe è combinato con un'intensa tensione muscolare. Tra questi si nota quanto segue:

  • Adho Mukha Vrikshasana (verticale);
  • Shirshasana (sulla testa);
  • Pincha Mayurasana (sugli avambracci);
  • Vrishchikasana;
  • bakasana;
  • Mayurasana.

Gravi eccessi nell'addome possono causare un aumento del dolore e provocare gravi emorragie. Pertanto, si consiglia alle donne al momento delle mestruazioni di non eseguire le seguenti asana:

  • Paripurna Navasana;
  • Jathara Parivartanasana;
  • Shalabhasana.

Inoltre, postura non raccomandata con una forte deflessione all'indietro:

  • Urdhva Dhanurasana (ponte);
  • Kapotasana.

Non tutti quelli che praticano lo yoga possono eseguire pose complesse che sembrano un nodo legato dall'esterno. Tuttavia, le donne che hanno raggiunto un livello elevato di competenza dovrebbero tenere conto del fatto che è meglio escludere posizioni corporee con più curve nei giorni critici del complesso. Questo si riferisce allo Yoga Nidra Sana, all'Eka Pada Shirshasana e ad altre posture simili. Puoi tornare agli esercizi otto ore dopo la cessazione del sanguinamento.

conclusione

L'esecuzione di alcuni asana durante le mestruazioni ha un effetto benefico sulla salute delle donne. Per il massimo beneficio, ascolta attentamente il tuo corpo, non esagerare eccessivamente ed evitare pose invertite. Se durante la lezione la donna sentiva un dolore aumentato, o c'era un forte sanguinamento, dovresti smettere di allenarti. Tali manifestazioni possono essere causate da un errore nella tecnica di esecuzione delle asana o dalla presenza di malattie ginecologiche nascoste. Dovresti studiare attentamente i metodi di conduzione delle lezioni sotto la supervisione di un mentore esperto. Si raccomanda inoltre di sottoporsi all'esame di uno specialista.

Tutti i rischi di fare yoga durante il periodo mestruale. Asana utili

Il periodo di insorgenza delle donne mestruali, le ragazze soffrono in modi diversi. Qualsiasi classe durante questo periodo viene eseguita sulla base dei propri sentimenti. In contrasto con l'intenso sforzo fisico, lo yoga durante le mestruazioni si basa su movimenti lisci e misurati che contribuiscono alla riduzione della tensione muscolare, l'apertura dei chakra energetici. I cambiamenti ormonali e biochimici necessari per la maturazione della cellula sessuale femminile si verificano ogni mese all'interno del corpo femminile per la successiva fecondazione. Le oscillazioni dell'umore, il dolore al basso ventre e la colonna lombare sono frequenti satelliti dell'ovulazione e l'inizio delle mestruazioni.

In che modo lo yoga influisce sul corpo della donna durante il periodo mestruale

Lo yoga durante le mestruazioni aiuta a controllare le condizioni psico-emotive e fisiche. Rappresentanti della bella metà della popolazione che praticano yoga da molto tempo sanno quali asana sono consentite durante un periodo delicato. I principianti, le ragazze giovani sono interessate a se si può praticare lo yoga durante le mestruazioni.

Lo yoga durante le mestruazioni ha un effetto positivo sulla salute di una donna:

  • ottimizza l'abbondanza di secrezioni;
  • riduce le manifestazioni di sintomi dolorosi, spasmi muscolari del sistema riproduttivo;
  • aiuta a mantenere uno stato d'animo ottimista;
  • previene il ristagno della zona pelvica;
  • previene le malattie della sfera genitale, riproduttiva del corpo femminile.

Opinione dei medici sui benefici e i pericoli dello yoga

Sulla base di studi fisiologici, gli scienziati hanno fatto una scoperta sull'aumento della resistenza del corpo delle donne nel periodo mestruale. Durante questo periodo, la quantità di ormoni femminili prodotti diminuisce. Ciò contribuisce all'accelerazione dei processi metabolici. Dato che l'attività fisica migliora l'umore sotto l'influenza di endorfina prodotta - l'esercizio fisico aiuta a mantenere la stabilità emotiva.

Medici - i ginecologi notano che l'alta intensità dell'attività fisica, che colpisce la cavità addominale, può causare lo sviluppo di sanguinamento uterino. Prima di decidere sulla necessità di attività fisica, devi prima consultare il tuo dottore.

È meglio scegliere posizioni sicure per le mestruazioni.

Perché non tutti gli asana sono utili per le mestruazioni?

Con le mestruazioni, è meglio scegliere pose sicure che non ostacolino il libero flusso di perdite di sangue. Il sangue in uscita rimuove le tossine dal corpo. Le asana antigravitazionali (invertite) possono causare l'interruzione del flusso sanguigno. Questa condizione è pericolosa sviluppo di ristagno di sangue, fluido nei tessuti, ghiandole del bacino, che provoca la comparsa di malattie ginecologiche.

Quali asana non sono raccomandati durante i giorni critici

Per non danneggiare il corpo durante questo periodo delicato, si consiglia di sapere quali asana non dovrebbero essere eseguiti durante le mestruazioni.

"Vrishchikasana"

Posa nelle prestazioni di cui c'è una forte tensione dei muscoli della colonna lombare, con l'allungamento delle fibre muscolari addominali. Le gambe sono sollevate sopra la testa, il che è indesiderabile durante i giorni delle mestruazioni.

"Ardha Matsyendrasana"

Non si applica a invertito. Durante la sua esecuzione aumenta l'intensità della tensione dei muscoli addominali pelvici. Quando ciò accade, la pressione sugli organi genitali femminili, riproduttivi.

Le asana con l'uso di tecniche di potere non possono essere eseguite con cadenza mensile

"Marichiasana II, III"

La posa del saggio comporta la compressione dell'utero quando le gambe sono piegate e il corpo gira bruscamente. Tutti gli organi della regione pelvica sono sotto pressione.

"Ardha Navasana"

Posizione che richiede un lavoro attivo dei muscoli addominali. Sovrastampare questa parte della muscolatura può causare compressione dell'utero, seguita da sanguinamento.

"Karnapidasana"

Per eseguire l'asana è necessario capovolgere il corpo. Questa situazione è pericolosa violazione del flusso sanguigno.

"Bhekasana"

Il carico principale di supporto di questa posizione cade sulla pancia. La pressione intensiva diretta viene applicata all'utero, insieme alla sollecitazione eccessiva delle fibre muscolari femorali e lombari.

"Viparita Karani"

Nel caso di questo esercizio, il corpo è in una posizione che impedisce l'eliminazione naturale delle tossine dal corpo con perdite di sangue. Per tenere il corpo in una tale posizione, i muscoli della vita e dell'addome si stringono.

L'inosservanza di semplici raccomandazioni sulla restrizione, relative ad alcuni asana, può provocare cambiamenti indesiderati nella ciclicità dell'ovulazione, l'inizio delle mestruazioni in un certo periodo.

Con alcuni mali aiuta a risolvere i problemi di yoga

Asana, adatto durante le mestruazioni

Oltre alle posizioni proibite, ci sono posizioni utili durante le mestruazioni. Tali asana promuovono il rilassamento, l'alleviamento dei sintomi dolorosi. Nei giorni delle mestruazioni, vengono eseguiti con parsimonia.

"Janu Shirshasana"

La posizione durante l'esercizio consente il massimo sollievo dei muscoli della colonna lombare, della schiena, della cintura della spalla. La leggera tensione dei muscoli addominali consente di mantenere il tono degli organi genitali riproduttivi femminili.

"Uttanasana"

Promuove lo stretching liscio, il rilassamento della colonna vertebrale, migliora la microcircolazione degli organi pelvici, allevia il dolore, ha un effetto calmante.

"Baddha Konasana"

Ripristina l'equilibrio emotivo e ormonale. Rafforza la struttura muscolare che protegge gli organi delle donne dagli effetti nocivi. Riduce lo spasmo delle pareti vascolari. Riduce la quantità di scarico. Allevia la tensione fisica e nervosa, aiuta ad addormentarsi rapidamente.

Utthita Trikonasana

Aiuta a ripristinare l'equilibrio emotivo, a rafforzare i muscoli della schiena, migliora il lavoro del centro respiratorio. Allunga i muscoli della spalla, cintura lombare. Allevia il mal di testa nella regione lombare e nell'addome inferiore.

Ci sono posizioni utili durante le mestruazioni.

"Savàsana"

Una posizione che promuove il rilassamento. La posizione orizzontale ti permette di rilassarti completamente, trovare la pace della mente. Riduce l'ansia, aiuta a ripristinare i modelli di sonno. Aiuta a mettere in ordine pensieri e sentimenti.

"Vrikshasana"

Asana ha un effetto positivo sul ripristino dei ritmi biologici, l'apertura dei chakra. Stimola l'arricchimento degli organi con l'ossigeno, ha un effetto tonico generale sul corpo della donna. Rafforza il sistema nervoso, legamentoso e muscolare.

"Bălăşan"

Allevia la tensione nervosa, lo stress, libera la coscienza. Promuove il rilassamento muscolare, allevia lo stress della colonna vertebrale.

Esercizi per alleviare i sintomi mestruali

Contribuire a ridurre le manifestazioni spiacevoli aiuterà lo yoga con periodi dolorosi. Ci sono asana che possono ridurre il dolore durante il periodo mestruale.

Miglioramento dello yoga durante le mestruazioni, esercizio fisico:

1. "Virasana": eseguita, inginocchiata, più larga del bacino, è necessario sedersi tra le ginocchia sul pavimento o un cuscino piatto. Metti le mani sui fianchi, quindi alza le mani e allo stesso tempo allunga il tuo corpo dietro le mani. Dopo che le mani tornano alla loro posizione originale, eseguire diversi respiri profondi ed esalazioni.

2. "Adho Mukha Virasana" - in piedi sulle articolazioni del ginocchio, allargate alla larghezza dei fianchi, collegate le dita dei piedi, abbassate i muscoli glutei sui talloni. Allungare in avanti in modo da toccare l'osso frontale sul pavimento. Allunga le braccia in avanti, fino a sentire la tensione dei muscoli laterali.

3. "Supta Baddha Konasana" - seduto sul pavimento, collega le suole, il pavimento piegato orizzontalmente, le gambe. Metti un cuscino sotto la vita, un piccolo cuscino piatto sotto la testa e il collo. Disporre le mani lungo il corpo, rilassare il più possibile.

Gli esercizi di cui sopra per le mestruazioni dal dolore aiuteranno ad alleviare disturbi, stress emotivo, ripristinare la chiarezza della mente.

Yoga per le mestruazioni: fare o no?

Lo yoga è un carico ideale e misurato per il corpo umano, che non solo rafforza i muscoli, ma aiuta anche ad aprire tutti i chakra energetici necessari. Le donne che praticano yoga sembrano grandi e hanno un equilibrio emotivo ottimale. Ma le ragazze alle prime armi spesso si chiedono quanto siano sicure queste pratiche spirituali e fisiche durante le mestruazioni.
Non è un segreto che durante le mestruazioni, l'esercizio fisico intenso non è raccomandato per le donne. È improbabile che tu sappia già come tenere le posizioni come in una verticale, ma comunque probabilmente ti starai chiedendo come lo yoga possa influenzare il corso dei tuoi giorni critici.

Lo yoga durante le mestruazioni è abbastanza accettabile, ma solo se ti concentri sul fare le asana "giuste" che non ti scuotono gli ormoni e non ti portano al declino emotivo. Tutte le pose dovrebbero essere scelte in modo tale da non interrompere il flusso delle mestruazioni. Inoltre, ti consigliamo di dare la preferenza agli asana, che mirano a migliorare la salute delle donne.

La pratica dello yoga è un processo complesso e responsabile, che dovrebbe essere perseguito in modo mirato e responsabile. Vale la pena farlo regolarmente per scoprire tutto il suo fascino e sentirli sul proprio corpo. Il periodo delle mestruazioni in questo senso non fa eccezione. I complessi di yoga durante le mestruazioni dovrebbero essere leggermente diversi dallo standard.

Tuttavia, non è necessario cancellare le lezioni, ed è inutile temere per la tua salute in questo caso. Dovrebbe essere chiaro che le mestruazioni non sono affatto una malattia, ma una condizione fisiologica del corpo femminile completamente naturale.

Durante questo periodo, le particelle dell'endometrio, lo strato che riveste la superficie interna dell'organo, vengono respinte dall'utero. Questo fenomeno può essere accompagnato da dolori di intensità variabile nell'addome inferiore, e lo yoga sarà di grande aiuto per alleviarli.

Quali asana dovrebbero essere esclusi durante le mestruazioni?

Durante le asana mensili dovrebbe essere trattenuto e sicuro per il tuo corpo, o per essere più precisi, direttamente per gli organi "femminili". L'allenamento durante le mestruazioni dovrebbe escludere rigorosamente le cosiddette posizioni "antigravitazionali", vale a dire asana, che implicano un'inversione della posizione del corpo.

Lo yoga in una forma di realizzazione è inaccettabile per ogni ciclo fisiologico nel corpo femminile. Se si utilizzano posizioni "anti-gravità", si rischia di interrompere il flusso delle mestruazioni e provocare un flusso di sangue inverso. Questo, a sua volta, è carico di varie complicazioni da parte della ginecologia - cisti, endometriosi, sviluppo di fibromi e persino oncologia.

Quindi, il fatto che lo yoga possa essere, e persino necessario durante i giorni critici, lo abbiamo già imparato. Ma studiamo le posizioni "vietate" che dovrebbero essere incluse in una certa "lista nera" per te prima del completamento delle mestruazioni.

I seguenti asana non sono ammessi durante le mestruazioni:

  • Sarvangasana;
  • halasana;
  • Adho-mukha vrishkasana;
  • Mudra Viparita-karani;
  • Pincha Mayurasana;
  • SIRSHASANA?;
  • Vrishchikasana;
  • Bakasana.

Se il tuo set personale di posizioni yoga include altre posizioni che implicano una verticale, un avambraccio o una verticale, dovrebbero essere escluse anche per i giorni critici, fino a quando il sanguinamento uterino non sarà completato.

Vale anche la pena imporre il divieto di posture che esercitano una pressione eccessiva sul peritoneo o comprimono lo stomaco. Il più pericoloso in questo senso è noto a molti praticanti di Jathar Parivartanasan, che è tradotto come "torcere l'utero". Le donne devono capire che tali manipolazioni con il proprio corpo durante le mestruazioni possono portare a conseguenze veramente fatali.

Questi articoli includono anche:

Durante il periodo delle mestruazioni, dovrebbero essere evitate asana complesse, che praticamente letteralmente "legano" il tuo corpo in una sorta di nodo.

  • Pada Shirshasana;
  • Nidrasana;
  • Padma-parivritta asana.

Non è inoltre necessario praticare asana, il che implica una deflessione del corpo significativa. Questi includono:

  • Ardha Chakrasana (abitualmente chiamiamo questa posizione un "ponte");
  • Kapotasana.

Se eviti queste posizioni e inizi ad avvicinarti alle classi con la piena responsabilità, la pratica ti porterà eccezionalmente bene. Non dovremmo trascurare le nostre raccomandazioni in nome dell'entusiasmo: questo può portare a conseguenze irreparabili. Ad esempio, alcune donne, contrariamente a tutti gli avvertimenti, praticano la "anti-gravità" per pura curiosità.

Si accorgono che l'emorragia si interrompe improvvisamente e improvvisamente. Se lo fai sempre, puoi provocare molti problemi con la salute delle donne.

Asana, sicuro durante le mestruazioni

È possibile praticare lo yoga completo durante le mestruazioni? Certo, sì! Inoltre, alcuni asana possono normalizzare istantaneamente il tuo stato di salute durante questo periodo difficile per la bella metà dell'umanità. Soprattutto sono adatti a coloro che sentono dolore costante al sacro e al basso ventre, e si sentono anche rotti durante l'inizio dei giorni critici.

Con il giusto approccio allo yoga, il sanguinamento uterino diventerà regolare (se ci sono stati dei fallimenti nel ciclo prima), i dolori periodici scompaiono e ti senti normale. Praticamente tutte le donne parlano dell'eliminazione della sindrome premestruale e dell'attenuazione dei sintomi della depressione durante le mestruazioni a causa dello yoga.

Durante la pratica, pratica le seguenti posizioni:

  • vrikshasana;
  • Uttanasana;
  • Utthita trikonasana;
  • Savasana;
  • Baddha konasana;
  • Bălăşan;
  • Arha Chandrasana;
  • Jana Shirshasana;
  • Adho Mukha Sukhasana;
  • Adho Mukha Virasana;
  • marichiasana;
  • Upavishtha Konasana.

Non dimenticare di tutte le altre sfumature della tecnica yoga corretta: fai un respiro profondo e rilassati, non sottolinei il fatto che oggi ti senti un po 'peggio del solito.

Quando gli spasmi dolorosi nella parte inferiore della zona addominale, le seguenti posizioni ti "salveranno":

Se si nota un aumento del dolore o delle emorragie durante la sessione, interromperlo immediatamente. Molto probabilmente, non stai eseguendo correttamente gli esercizi o hai già problemi correlati alla ginecologia.

Cosa può aiutarti a fare yoga durante le mestruazioni?

Se le pratiche vengono eseguite correttamente e si rispettano tutte le condizioni sopra elencate, è possibile contare solo sull'effetto benefico dell'allenamento durante i giorni critici.

Lo yoga ti aiuterà:

  • Normalizza e stabilizza la quantità di sangue separato (particolarmente importante per coloro che soffrono di mestruazioni pesanti e dolorose);
  • "Calmati" allo stomaco (neutralizzi i crampi e la pesantezza nella parte inferiore di esso);
  • Ottimizza lo stato emotivo (elimina i sintomi della sindrome premestruale, neutralizza le manifestazioni di aggressività, apatia e perdita di forza durante le mestruazioni);
  • Eliminare gli spasmi della schiena e dell'area sacrale durante il sanguinamento;
  • Prevenire varie malattie del sistema riproduttivo femminile di natura ormonale e non ormonale, così come contribuire alla loro cura rapida.

Alcune donne credono che sia la pratica dello yoga che è stata in grado di salvarle dall'infertilità e dall'aborto abituale (spesso ricorrenti aborti spontanei). E in effetti, questa antica "ginnastica dell'anima e del corpo" può guarire ogni persona, a condizione che venga applicata correttamente e che tutti i consigli dei professionisti esperti siano seguiti.

Se hai problemi con la salute delle donne, ti consigliamo di consultare il tuo medico circa la possibilità e la fattibilità della formazione. In presenza di controindicazioni assolute o rischi specifici, è meglio abbandonare le pratiche attive fino al completo recupero.

Lo yoga è uno strumento eccellente per la guarigione e la pulizia dell'anima e del corpo. Se sei seriamente portato via con esso, prova a scoprire tutti gli aspetti nuovi e nuovi di esso. E non dimenticare che ogni medicina deve essere usata in quantità dosate.

Segui i nostri consigli e i tuoi studi ti offriranno un vero vantaggio. Ti benedica!

Puoi praticare lo yoga durante il tuo periodo?

La pratica dello yoga oggi è molto popolare, e questo non è sorprendente, poiché oltre alla salute fisica, porta armonia al mondo spirituale, cambia gli atteggiamenti verso la vita e la sua immagine. Oggi parleremo di yoga per le donne durante i giorni critici: è possibile praticarlo in questo momento, così come i benefici o le classi di danno possono portare.

Yoga durante il periodo mestruale

Ogni donna sa che durante le mestruazioni lo stress fisico sul corpo dovrebbe essere minimo. Vale la pena di rifiutarsi di praticare lo yoga o può essere utile in qualche modo?

I benefici

La pratica prevede asana, di semplice esecuzione, ma con evidenti effetti benefici sul corpo, specialmente durante gli esercizi regolari. Vantaggi dall'esecuzione di tali asana:

  • riduzione del dolore;
  • eliminazione di spasmi;
  • eliminazione del mal di testa;
  • riduzione del dolore al petto;
  • diminuzione dell'abbondanza di secrezioni;
  • riduzione dell'irritabilità e calma il sistema nervoso;
  • normalizzazione dei livelli ormonali.
Durante le mestruazioni, un piccolo carico aumenterà la circolazione del sangue negli organi pelvici, che contribuirà a ridurre il dolore e i crampi.

Il danno dall'occupazione è possibile quando si usa proibito in questo periodo pos. Questi includono asana invertite e quelli che sono accompagnati da un forte carico sulla zona addominale. Perché tali esercizi non possono essere eseguiti, spiega l'Ayurveda: questi asana impediscono la naturale pulizia del corpo femminile, chiudono i chakra (centri di energia psico-energetica) e non consentono l'accumulo di energia negativa, il che crea una disarmonia generale.

Opinione dei medici

Un certo numero di studi sono stati condotti presso la Stanford University in materia di fisiologia femminile e gli effetti dello sport sul corpo durante le mestruazioni. Di conseguenza, è stata fatta una scoperta curiosa: nel periodo dei giorni critici, il corpo femminile è paragonabile per la sua resistenza a quella maschile. Il fatto è che durante questo periodo gli ormoni cambiano: il livello degli ormoni femminili è significativamente ridotto, la resistenza aumenta a causa dell'accelerazione del metabolismo.

Pertanto, una formazione adeguata non solo non è controindicata, ma piuttosto benvenuta. Inoltre, durante l'attività fisica, il corpo produce grandi quantità di endorfina, noto come l'ormone della felicità. L'opinione opposta è espressa dall'ostetrico-ginecologo E. P. Berezovskaya. Sostiene che durante l'esercizio delle mestruazioni è controindicato, perché possono portare a sanguinamento ancora di più. Elena Petrovna afferma che a causa di una maggiore pressione sulla sezione addominale, è possibile il distacco dell'endometrio, quindi meno attività - più sana la donna.

La maggior parte dei medici non mette in discussione la possibilità di praticare sport in generale e lo yoga in particolare durante le mestruazioni, ma insiste sulla previa consultazione con un ginecologo.

Asanas inadatti durante il ciclo

Durante questo periodo, le posture sono controindicate per le donne, nella cui esecuzione sono richiesti movimenti come una brusca virata, torsioni nella zona addominale, capovolgimento del corpo - possono tutte provocare complicazioni ginecologiche. I più pericolosi di questi sono il fibroma, il distacco dell'endometrio, le cisti, in alcuni casi vi sono rischi di sviluppare oncologia. Considerare le pose proibite in modo più dettagliato.

Ardha Matsyendrasana

La foto mostra che questo asana ti fa affaticare i muscoli dell'addome e del bacino. Tutti gli organi del peritoneo inferiore, incluso l'utero, sono sotto stress.

Carnapidasana (asana di orecchie tra le ginocchia)

Quando si esegue l'asana, il corpo assume in parte una posizione invertita, in cui il bacino è in alto, che può provocare un flusso inverso di sangue.

Vrishchikasana

Anche questa posizione è invertita, inoltre, la regione lombare è fortemente curva e i muscoli addominali sono tesi e tesi.

Bhekasana (rana asana)

In questo caso, lo stomaco funge da fulcro e l'intero carico cade su di esso. L'utero è compresso, i fianchi e la vita sono tesi.

Marichiasana II, III (asana sage)

Entrambe le versioni della postura della salvia sono eseguite con una forte rotazione del corpo, contrazione dei muscoli addominali e degli organi pelvici. La cavità uterina subisce ulteriore pressione a causa della posizione delle gambe.

Viparita Karani (asana invertita)

Questa posizione del corpo è contraria al meccanismo naturale di purificazione del corpo, il flusso sanguigno è diretto nella direzione opposta. Tenendo il corpo, la donna sollecita involontariamente i muscoli addominali. Inoltre, il carico cade sulla zona lombare.

Ardha Navasana (mezza barca posa)

In questo caso, sono necessari anche gli sforzi dei muscoli addominali, che portano alla compressione dell'utero e possono aumentare il sanguinamento.

Esercizio consentito

In molti tipi di yoga, in particolare in Kundalini, ci sono esercizi che contribuiscono alla normalizzazione del ciclo, aiutando a rilassare e alleviare la condizione dolorosa di una donna durante le mestruazioni. Devono essere eseguiti regolarmente, e durante i giorni critici, in una versione leggera.

Uttanasana

Esercizio di stretching che ha questo effetto:

  • rilassa e tira la colonna vertebrale;
  • riduce il dolore nell'addome inferiore;
  • migliora la circolazione sanguigna e massaggia delicatamente gli organi interni;
  • aiuta a sbarazzarsi di insonnia, ansia;
  • allevia il mal di testa;
  • carica con energia positiva, aprendo i chakra;
  • riduce lo stress psicologico e mentale.
  1. Posizione di partenza (PI) - in piedi.
  2. Piedi uniti, gambe e schiena diritte, i palmi si trovano sui fianchi.
  3. Respiro profondo, mentre espiri, inclinati delicatamente in avanti. Cerca di fare una pendenza dalla parte femorale, senza cedimenti in vita.
  4. Continuiamo a chinarci verso i piedi, senza piegare le ginocchia.
  5. I palmi delle mani dovrebbero toccare il pavimento, mentre la schiena è rilassata.
  6. Tenere premuto per un minuto, raddrizzare senza problemi.

Video: Uttanasana Nei primi giorni si consiglia di utilizzare la versione light senza inclinazione completa ai piedi. In questa forma di realizzazione, è sufficiente piegare, formando un angolo retto rispetto al corpo e agli arti. Le mani possono appoggiarsi allo schienale di una sedia, rilassando i muscoli addominali.

Savasana

In Kundalini, questa è una postura per il relax. Il suo significato principale è il completo rilassamento del corpo e dello spirito, il raggiungimento della pace, l'equilibrio psicologico ed emotivo. Asana aiuta a liberarsi dell'ansia, rilascia le emozioni negative, migliora il sonno.

  1. IP - sdraiato sulla schiena.
  2. Tieni le gambe divaricate ad angolo acuto.
  3. Allunga le braccia lungo il corpo.
  4. Senti come si rilassano tutti i muscoli.
  5. Per il relax a lungo termine puoi nasconderti sotto un tappeto.

vrikshasana

Gli effetti benefici delle asana:

  • ti permette di sfuggire a pensieri inquieti;
  • normalizza i ritmi biologici;
  • apre il torace, contribuendo a una respirazione più profonda e corretta;
  • allunga la colonna vertebrale;
  • rafforza i muscoli del bacino;
  • tonifica i muscoli;
  • rilassa il sistema nervoso.
  1. SP - in piedi.
  2. Mantieni la schiena dritta, guarda davanti a te.
  3. Sollevare la gamba destra piegata al ginocchio.
  4. Giralo lateralmente e poggia il piede sul lato interno della coscia sinistra, il più vicino possibile all'area dell'inguine.
  5. Le dita dei piedi sono rivolte verso il basso.
  6. Mentre inspiri, alza delicatamente le braccia, unendo i palmi delle mani, come in una posa di preghiera.
  7. Concentrati su un punto, rimani per un minuto in questa posizione.
  8. Ripeti con il piede sinistro.

Con le mestruazioni dolorose, il vrikshasana viene eseguito appoggiandosi contro un muro.

Video: Vrikshasana

Utthita trikonasana

L'effetto benefico sul corpo è il seguente:

  • allevia il mal di testa;
  • distende e rinforza i muscoli della schiena;
  • ripristina l'equilibrio psicologico;
  • migliora il sistema polmonare e circolatorio;
  • dà flessibilità alla cintura.
  1. SP - in piedi.
  2. Fai un respiro profondo, in un salto, allarga le gambe di circa 1 m di larghezza.
  3. Alza le braccia a livello delle spalle, parallele al pavimento, con i palmi rivolti verso il basso.
  4. Allarga il piede sinistro sul lato, il diritto sul posto.
  5. Abbassare delicatamente il piede sinistro, senza modificare la posizione delle mani e non girare il corpo.
  6. Aspetta un attimo.
  7. Dopo la ripetizione sul piede destro.

Nel periodo delle mestruazioni, questa asana viene eseguita su qualsiasi supporto, con una mano poggiata sullo stinco.

Baddha konasana

L'effetto benefico dell'esercizio:

  • migliora il flusso di sangue agli organi pelvici;
  • distende e rinforza i muscoli nella regione pelvica;
  • aiuta a rilassare l'apparato nervoso;
  • riduce gli spasmi;
  • riduce la quantità di scarico.
  1. Sp - seduta.
  2. La schiena e le gambe sono dritte.
  3. Lentamente, piegando le gambe alle ginocchia, tirale verso l'inguine con i piedi.
  4. I piedi si uniscono come palme in preghiera.
  5. Le ginocchia vengono ruotate al massimo sui lati, le cosce vengono aperte.
  6. Prova a premere le ginocchia sul pavimento.
  7. In questa posizione, indugiare per mezzo minuto.
  8. Respirare profondamente e in modo uniforme.

Durante le mestruazioni, l'asana viene eseguita stando seduti su una panca o un cuscino duro.

Bălăşan

Balasana è una postura di rilassamento, aiuta ad alleviare la tensione nervosa, a chiarire i pensieri ea liberarsi dell'affaticamento. In termini fisici, l'asana aiuta a rilassare la cintura muscolare, allungare la colonna vertebrale.

  1. IP - inginocchiato.
  2. Abbassa i glutei sui talloni.
  3. Allarga le spalle alle ginocchia.
  4. Scendi in avanti, testa sulle mani piegate.
  5. Tieni questa posizione in un momento confortevole per te.
In questi giorni, un cuscino è posto sotto la testa e il collo per alleviare la pressione sulla cavità addominale.

Janu Shirshasana

L'effetto benefico degli asana è il seguente:

  • distende delicatamente i muscoli (cosce, inguine, colonna vertebrale, cingolo scapolare), il corpo si sente leggero e flessibile, meno pressione si sente sulla regione lombare;
  • la scorrevolezza delle prestazioni calma psicologicamente, i livelli di ansia e stanchezza;
  • la circolazione sanguigna è migliorata, i muscoli sono liberati, che allevia il mal di testa e il dolore addominale.
  1. IP - seduto sul pavimento.
  2. La gamba sinistra è dritta, la calza sta guardando in alto.
  3. La gamba destra è piegata al ginocchio, il piede è premuto all'interno della coscia della gamba sinistra, il tallone tocca l'inguine.
  4. Il ginocchio della gamba destra piegata tocca il pavimento.
  5. La schiena è dritta e rilassata.
  6. Siediti delicatamente sul piede sinistro, stringi il piede con le mani.
  7. Ripeti l'esercizio sull'altra gamba.

Se dopo l'allenamento il dolore o l'emorragia sono aumentati, la ragione potrebbe essere nell'esercizio sbagliato. Se tutto è stato fatto correttamente, allora forse hai un problema ginecologico.

In conclusione, notiamo: durante i giorni critici, le lezioni dovrebbero essere il più semplici possibile. Tutte le pose sono eseguite con rilassati muscoli addominali, non dimenticare nemmeno la respirazione. La pratica corretta e regolare faciliterà notevolmente la vita di una donna durante le mestruazioni, sia fisicamente che psicologicamente.

Posso fare yoga durante le mestruazioni?

Come dimostra la pratica, lo yoga è armonia e salute, un carico equilibrato impeccabile per tutte le parti del corpo, aiuta a rafforzare i muscoli e ad aprire i chakra energetici. Le persone che usano questa pratica spirituale e fisica sembrano grandi all'esterno e si sentono euforici. Tuttavia, le ragazze che praticano yoga sono preoccupate per la domanda: i carichi sul corpo di questo tipo sono dannosi durante i giorni critici?

Yoga e mestruazioni

Il valore dello yoga è difficile da sovrastimare, perché questo insegnamento ha un effetto positivo non solo sulla fisiologia, ma anche sullo stato psicologico di una persona. Con esso, è possibile sbarazzarsi di molte malattie, nella lista delle quali include le malattie delle donne. Sulla base degli obiettivi che devono essere raggiunti, vengono eliminate le tecniche appropriate e le asana.

Durante le mestruazioni, le attività sportive per le donne dovrebbero essere limitate. Non è un caso che in Oriente, il gentil sesso non si impegni in sforzi fisici eccessivi durante questo periodo. Tra l'altro, visitare i templi e cucinare piatti rituali in questi giorni è anche un tabù imposto.

Quindi è possibile fare yoga durante le mestruazioni? Le pratiche non dovrebbero essere perse, perché le mestruazioni non sono una malattia, ma un processo temporaneo che molte donne non causano disagio. Tuttavia, alcune donne possono provare sgradevole pesantezza nell'addome inferiore e lo yoga durante le mestruazioni è estremamente efficace nell'alleviare il dolore - aiuta ad alleviare il dolore e fermare gli spasmi.

È necessario apportare un emendamento: è necessario eseguire solo quelle asana che non causeranno danni alla salute e non interromperanno il corso del naturale processo fisiologico.

Lo yoga durante le mestruazioni è più probabile che sia utile, perché in questi giorni si perde energia sottile, e non solo sangue e forza. Aiutarlo a ricostituirlo, senza interferire con i processi interni, per massimizzare l'effetto della purificazione e della pratica spirituale e fisica.

Quindi, se parliamo dei benefici dello yoga durante i giorni critici, possiamo notare i suoi aspetti positivi:

  • la normalizzazione e la stabilizzazione del flusso sanguigno, in particolare, è importante per quelle donne che sono caratterizzate da una scarica abbondante;
  • migliorare lo stato psicologico, sbarazzarsi dell'apatia, perdita di forza, depressione;
  • fermare il dolore all'addome, alla schiena, all'osso sacro.

Inoltre, lo yoga durante le mestruazioni è un'eccellente prevenzione e trattamento di molte malattie ginecologiche, incluso il sistema riproduttivo. Per la pratica della ginnastica, l'anima e il corpo delle donne non è raro liberarsi delle interruzioni spontanee spesso ripetute della gravidanza e dell'infertilità.

Se la ragazza ha seri problemi nel campo della ginecologia, ha bisogno del consiglio del medico curante per evitare conseguenze indesiderabili. In presenza di controindicazioni assolute da yoga è meglio rifiutare.

Asana utili durante le mestruazioni

Lo yoga è un ottimo modo per guarire l'anima e il corpo da vari disturbi, tuttavia, come qualsiasi medicina, richiede l'uso in quantità dosate. Ecco perché richiede una corretta implementazione, aderenza alla teoria e pratica dell'insegnamento. È meglio se sei guidato da uno specialista esperto che selezionerà le asana necessarie e utili durante il periodo mestruale, perché durante determinati periodi lo yoga richiede un aggiustamento per mantenere lo stato armonico della ragazza.

Con periodi troppo pesanti, di norma, questi sono i primi due giorni, gli esercizi dovrebbero essere abbandonati del tutto. Inoltre, quando il processo si stabilizza, le restrizioni vengono rimosse.

Le ragazze che hanno le mestruazioni di intensità normale, sono raccomandate asana "sedentarie", alcune posizioni in piedi, esercizi di stretching lenti. Ci sono molte pose simili, quindi le lezioni non saranno monotone. Asana scelte correttamente normalizzano istantaneamente il benessere in questo periodo difficile e daranno solo emozioni positive.

Esercizi che devono essere affrontati in caso di sanguinamento grave sono, ad esempio, la "posizione a mezzaluna" (Ardha chandrasana) o la "postura salvia" Marici (Marichiasana 1).

Negli ultimi giorni del periodo mensile si raccomandano posizioni come Uttanasana (stretching intensivo) o Viparit Dandasana ("personale invertito"). Il complesso delle asana necessarie può essere completato con l'aiuto della "postura dell'eroe a faccia in giù" (Adho Mukha Virasana) o "postura della testa inclinata fino al ginocchio" (Jan Shirvasan).

La pratica dello yoga durante e dopo le mestruazioni deve necessariamente includere Shavasana, che viene eseguita nella fase finale della lezione.

Durante le lezioni una donna non dovrebbe essere disturbata. Lo yoga non è violenza contro se stessi, ma il desiderio di raggiungere la completa armonia.

Cosa cercare quando si eseguono asana durante le mestruazioni:

  1. Alla minima sensazione di dolore, disagio, l'esercizio dovrebbe essere fermato.
  2. Le posizioni che richiedono un intenso sforzo fisico sono proibite.
  3. Gli asana dovrebbero essere praticati con completo rilassamento del viso, del collo e dell'addome.
  4. Respira correttamente. Ispirazioni ed esalazioni devono essere calme, uniformi e continue.
  5. Durata dell'allenamento - dal benessere.

Se durante l'esecuzione di qualsiasi esercizio, l'emorragia è aumentata, significa che l'asana non viene eseguita correttamente o che c'è un problema in ginecologia. In questo caso, l'allenamento viene interrotto.

Quali asana non sono raccomandati durante i giorni critici

Le lezioni di yoga durante le mestruazioni dovrebbero essere, soprattutto, sicure per gli organi femminili. Non molte donne possono stare in testa, ma anche se una tale posizione è a loro disposizione, dovrebbe essere rimandata per un po '.

Le pose invertite (anti-gravità), che implicano il lancio di un corpo, sono severamente proibite. Questi includono "aratura posa", "scorpione posa" e alcuni altri.

Tali esercizi, che hanno un potente effetto curativo, bloccano il naturale meccanismo di pulizia durante i giorni critici, quindi sono inaccettabili, a meno che i piani della donna includano l'interruzione del ciclo mestruale.

Da un punto di vista medico, con tali asana, c'è un rischio molto elevato di interrompere il flusso delle mestruazioni e causare un riflusso di sangue, che a sua volta minaccia di formare cisti, tumori benigni e persino maligni, oltre a disturbi ormonali.

Inoltre, per periodi di mestruazioni fino alla cessazione completa dell'emorragia, le posizioni con testa, mani e avambraccio sono escluse; asana che esercitano pressione sulla cavità addominale e richiedono una forte tensione nervosa. Elimina forti deflessioni nella regione lombare, posture difficili e difficili, esercizi con trattenimento del respiro.

La posizione più pericolosa è considerata "torcere l'utero". Il suo utilizzo può portare a conseguenze molto gravi.

I primi giorni alla fine delle mestruazioni, le posizioni invertite possono essere incluse nelle lezioni, ma gli esperti raccomandano di fare prima le opzioni semplici. È abbastanza possibile iniziare le consuete pratiche in circa una settimana. Lo yoga è una pratica che non tollera la fretta e il lavoro da indossare, specialmente in questo periodo.

Devi trattare il tuo benessere in modo responsabile, e durante il periodo di giorni critici questa responsabilità è doppiamente aumentata. Quindi, yoga durante e dopo le mestruazioni, le esercitazioni eseguite correttamente avvantaggiano e aiutano le donne a mantenere la salute.

Asana per alleviare il dolore mestruale

Quando ero a Sochi, uno dei primi giorni del ciclo mensile ero coperto da un'ondata di dolore così disumano che non riuscivo a parlare. Non avevo antidolorifici con me (non porto medicinali con me, perché non li uso quasi mai). Ma sulla mano c'era il libro di Gita Iyengar "Yoga - una perla per le donne". Avendo spinto mio marito in una farmacia con l'indicazione: "Compra almeno qualcosa, ma shpu, per esempio!", Mi misi letteralmente a quattro zampe scivolando dal letto con un libro e, contorcendosi dal dolore, iniziai a cercare consigli per la mia situazione.

Credo fermamente nel potere dello yoga, generalmente penso che lo yoga sia vera magia, ma allo stesso tempo non c'era limite al mio stupore quando nel primo asana il dolore si ritirò. Avendo fatto tutto ciò che è stato raccomandato, sono tornato al mio solito stato calmo. I giorni seguenti, ai primi segnali di disagio imminente, ho eseguito l'intero ciclo e lui mi ha semplicemente salvato. Ora lo condivido con te.

Perdonami per l'espressione brutale sul mio viso - in generale non posso essere al sole senza occhiali.

Esegui ogni esercizio, leggi dal momento consigliato. A poco a poco, può essere aumentato finché si è comodamente in ogni asana.

1. Baddha-konasana (angolo associato)
Sedersi sul pavimento, le gambe allungate in avanti.
Piega le ginocchia e tira i piedi all'inguine e unisciti a loro in un "namaste".
Prendi i piedi nelle tue mani e allarga i fianchi il più possibile, prova a toccare il pavimento con le ginocchia.
Tirare il busto verso l'alto, allungare la testa verso il soffitto, tenere il collo dritto, respirare con calma e profondità. 30-60 secondi.

2. Supta-baddha-konasana (angolo rannicchiato)
Sdraiati sul pavimento, allungando le gambe.
Piegare le ginocchia e tirare i piedi fino all'inguine, abbassare le ginocchia il più vicino possibile al pavimento.
Respira con calma e profondità, libera la tensione. 30-60 secondi.

3. Upavishtha-konasana (angolo di seduta)
Sedersi sul pavimento, le gambe allungate in avanti.
Allarga le gambe il più possibile, lasciandole dritte. Le suole dovrebbero essere perpendicolari al pavimento, gli alluci dovrebbero cercare.
Fai scorrere l'indice e il medio tra pollice e indice (mano sinistra, piede sinistro, destra e destra). Usando il pollice, premi la miniatura.
Stringere la vita e i lati verso l'alto. Respira con calma e profondità. 30-60 secondi.

4. Virasana (Hero Pose)
Inginocchiati sul pavimento, distendi i piedi, le piante guardano il soffitto.
Abbassa i glutei sul pavimento tra i piedi.
Torcere le dita delle mani, sollevarle sopra la testa e torcere i polsi in modo che i palmi delle mani stiano guardando il soffitto.
Ritrarre le scapole e spostare delicatamente il torace in avanti. 20-30 secondi.

Copri i palmi delle piante dei piedi.
Appoggiati in avanti mentre espiri e metti la testa dietro le ginocchia. Respira con calma e profondità per 30-60 secondi.

5. Supta-Vrisan (Eroe rannicchiato)
Inginocchiati sul pavimento, distendi i piedi, le piante guardano il soffitto.
Abbassa i glutei sul pavimento tra i piedi.
Espirando, piegati all'indietro, appoggiando i gomiti sul pavimento.
Raggiungi ancora di più in modo che la parte superiore della testa tocchi il pavimento.
Rilassa la schiena, il collo e le spalle, mettendoli sul pavimento.
Raddrizza le braccia lungo il corpo e resta in questa posizione per 15 secondi.
Allunga le braccia sopra la testa, tirandole nella direzione opposta rispetto alle tue gambe.
Rimani in questa posizione e respira profondamente per 30-60 secondi.

Yoga durante le mestruazioni -
6 pose semplici

La pratica dello yoga aiuta le donne a sviluppare la capacità di osservare gli stati del loro corpo e della mente.

Esercizio: Supta Baddha Konasana, Upavishtha Konasana, Jana Shirshasana, Paschimottanasana, Seth Bandha Sarvangasana, Shavasana sul sostegno

La salute delle donne è una cosa sottile. Gli organi riproduttivi delle donne con l'aiuto di ormoni sono specificamente sintonizzati sui cambiamenti nel corpo che si verificano ogni mese. Il ciclo mestruale è soggetto a un ciclo vitale con le sue pietre miliari - dalla prima mestruazione alla menopausa. L'arrivo di "giorni speciali" può essere accompagnato da dolore addominale, tensione generale e bruschi cambiamenti di umore. Le asana yoga aiutano ad alleviare questi sintomi. La pratica è davvero in grado di regolare i cicli mestruali, alleviare lo spasmo e stabilizzare la mente durante i periodi difficili.

L'Ayurveda osserva che le mestruazioni sono un dono speciale che la natura ha dotato di una donna per consentirle di purificare il suo corpo e la sua mente ogni mese. Le mestruazioni in buona salute regolano gran parte della vita del corpo femminile. Il ritmo di questo ciclo ancora e ancora restituisce una donna a uno stato di armonia con il mondo.

Vata domina nei giorni critici (prima di tutto, il suo subdosh apana-vayu). Insieme al flusso sanguigno, il corpo rimuove le tossine accumulate durante il mese. E quindi, durante le mestruazioni, le donne non dovrebbero praticare posizioni invertite (Shirshasana, Sarvangasana, Adho Mukha Vrikshasana, Pincha Mayurasana, Halasana), poiché violano il movimento di apana-vayu. Alla natura non può essere negato il bisogno di purificazione!

La pratica dello yoga aiuta le donne a sviluppare la capacità di osservare gli stati del loro corpo e della mente. È questa abilità che ci consente di comprendere che la respirazione calma e consapevole (pranayama) aiuta a mantenere uno stato d'animo uniforme e amichevole.

Guardando te stesso, noterai che nei giorni critici ti stanchi più velocemente del solito: aggiusta il tuo regime e rimanda i casi che richiedono molti costi fisici e mentali. L'Ayurveda raccomanda di fare una doccia breve in questi giorni e di non lavarsi i capelli con lo shampoo. Il cibo dovrebbe essere buono per la costituzione vata: caldo, non piccante e liquido. È necessario mangiare spesso e lentamente. Evita tutto ciò che è freddo e pesante - carne, cibi fritti e la maggior parte dei latticini.

Si ritiene che le mestruazioni siano terminate quando, dopo l'ultima scarica, sono trascorse 8 ore. L'utero richiede tempo per ripristinare l'alimentazione al sistema riproduttivo. E i sistemi nervoso e riproduttivo tonificano e bilanciano le posizioni invertite. Iniziano la loro pratica dopo le mestruazioni e la eseguono quotidianamente prima che inizi il prossimo.

1. Supta Baddha Konasana (posizione ad angolo rilegato)

Materiali: sostegno, cinturino, coperta sotto la testa e 2 mattoni sotto i fianchi.

Esecuzione: posizionare il cuscino lungo il tappeto. Appoggia la coperta sul bordo posteriore del sostegno. Prepara i mattoni. Sedersi sul tappeto, piegare le ginocchia, spostare i piedi sul bacino, allargare le ginocchia ai lati e unire i piedi. Collegare il bacino e il piedino della cinghia. Sollevare leggermente il bacino, allungare i glutei verso i piedi. Abbassare la colonna vertebrale sul cuscino, far scorrere i mattoni sotto i fianchi. Controllare la posizione del bacino: le ossa iliache devono essere dirette al petto e le natiche dovrebbero essere estese ai piedi. Abbassa le braccia verso i lati (non sopra le spalle), chiudi gli occhi, rilassati.

2. Upavishtha Konasana (postura grandangolare)

Trova un posto contro il muro, metti il ​​cuscino verticalmente. Sedetevi con le spalle al cuscino in modo che l'osso sacro, la parte superiore della schiena e la parte posteriore della testa si appoggino su di esso. Allarga le gambe: premi la linea posteriore dei talloni sul pavimento, al centro dei polpacci e al centro della parte posteriore delle cosce in modo che le dita del piede guardino il soffitto, il centro delle rotule e il centro delle cosce anteriori. Poggia le dita sul pavimento sui lati del bacino e premi l'avambraccio contro il muro. Guarda in avanti o chiudi gli occhi.

Esecuzione: tira le gambe dal bacino e schiacciale sul pavimento. Schiaccia le dita sul pavimento e solleva la colonna vertebrale. Premi gli avambracci nel muro e tira la colonna vertebrale verso l'interno.

Rimani in posa per 2-3 minuti.

L'asana crea spazio nella regione pelvica e crea trazione lungo la superficie anteriore della colonna vertebrale, che contribuisce al normale flusso delle mestruazioni e rende i respiri pieni.

3. Jana Shirshasana (postura di inclinare la testa al ginocchio)

Materiali: come supporto per la testa, puoi usare un cuscino o una sedia.

Sedersi sul pavimento di fronte al sedile della sedia, allungare le gambe. Piegare la gamba destra al ginocchio e tirare il ginocchio a lato (se il ginocchio è sollevata sopra l'inguine della gamba destra, sotto il bacino coperta). Rilassa il tuo piede destro, le dita del tuo piede destro toccano la parte interna della coscia sinistra. Il tuo corpo è rivolto verso la sedia. Afferra le tue mani sullo schienale della sedia ai lati, abbassa la fronte sul bordo del sedile.

Esercizio: tirare la gamba sinistra sinistra, spingere il ginocchio destro sul pavimento. Rilassa la testa, le spalle, le braccia e i muscoli della schiena.

Rimani in posa per 2-3 minuti in ciascuna direzione.

4. Paschimottanasana (postura della trazione posteriore del corpo)

Materiali: come supporto per la testa, puoi usare un cuscino o una sedia.

Una posizione seduta con una piega in avanti stringe leggermente l'utero, aiutandola a liberarsi del flusso mestruale. Quando la testa è in appoggio, il cervello si rilassa e il sistema nervoso si calma. Sedendosi sul pavimento, allunga entrambe le gambe di fronte a te e allarga fino alla larghezza del bacino. Afferra lo schienale della sedia con le mani e abbassa la fronte sul sedile. Tirare le gambe e premerle sul pavimento.

Per uscire: sollevare delicatamente con un dorso rotondo.

5. Setu Bandha Sarvangasana sul cuscino (posizione del ponte)

Materiali: due fondelli, cinturino.

Questa bella posa tonifica il sistema nervoso. Crea un buon inizio per il prossimo ciclo sano. Metti il ​​cuscino lungo il tappeto, prepara il cinturino.

Sedersi sul bordo del cuscino e far scorrere la cinghia sui bordi esterni dei piedi (circa la larghezza del bacino). Appoggiati alle braccia posizionandole ai lati del cuscino. Sollevare leggermente il bacino, allungare i glutei verso i piedi e abbassare la schiena sul cuscino. Spingi i piedi sul pavimento e scivoli verso la testa fino a quando il collo e le spalle si trovano sul pavimento. Allunga le gambe e allunga la cinghia con i piedi. Piega i gomiti e mettili sui lati delle spalle. Se senti fastidio nella parte bassa della schiena, solleva i piedi più in alto sul supporto (un altro cuscino, coperte o mattoni).

Rilassati completamente, sostenendo leggermente lo stiramento delle gambe.

Rimani in posa per 5-10 minuti.

Per uscire: piegare le ginocchia, far cadere la cinghia e scivolare sul pavimento nella direzione della testa.

6. Savasana sul cuscino (posizione di riposo)

Materiali: sostegno, coperta sotto la testa.

Sedersi con le spalle al cuscino (non vicino). Piega le ginocchia e metti i piedi sul pavimento. Appoggiate le mani sul pavimento ai lati del sostegno e abbassate la schiena sul supporto. Metti una coperta sopra il cuscino sotto la testa. Mani, estendi i glutei dalla vita ai talloni, regola la testa con le mani. Il centro della testa giace su una coperta e lo sguardo è diretto verso il soffitto. Raddrizza le gambe e rilassali, lasciando che il piede destro cada a destra e il piede sinistro a sinistra. Rilassa le braccia, spostale verso il lato del corpo. Chiudi gli occhi e rilassali (puoi mettere una benda o una cinghia sugli occhi).

Calma il respiro Lascia andare il flusso del pensiero e osserva il respiro dentro e fuori. Presto noterai che sono diventati un po 'più profondi e più a lungo.

Rimani in posa per 10 minuti.

Per uscire: girare delicatamente su un fianco, scivolando dal sostegno.