Fisioterapia per le mestruazioni?

Le donne pensano spesso di fronte a un argomento del genere, è possibile fare l'elettroforesi durante le mestruazioni?

Cerchiamo di iniziare, cos'è l'elettroforesi. Questo è un tipo di fisioterapia, in cui i farmaci vengono iniettati nel corpo attraverso la corrente attraverso la pelle o le mucose. Le guarnizioni sono poste sotto gli elettrodi, che sono impregnati di medicine, e viene rilasciata una piccola corrente. È usato in diversi rami della medicina.

Questa procedura è semplice, indolore e completamente sicura, può essere eseguita anche per le donne incinte in assenza di controindicazioni e, ovviamente, sotto la supervisione di un medico. Ha un doppio vantaggio, perché oltre al farmaco iniettato, una corrente debole ha un effetto benefico sulla pelle.

Vantaggi dell'elettroforesi

I vantaggi di questo tipo di terapia sono molti:

  • I farmaci vengono somministrati in piccole dosi, il che riduce significativamente il rischio di effetti collaterali.
  • Il farmaco, iniettato sotto la pelle da elettrodi, è distribuito in tutto il corpo con fluidi fisiologici, per questo l'effetto terapeutico aumenta nel tempo.
  • La medicina passa nel corpo sotto forma di ioni e questa è la forma più attiva della sostanza.
  • Il farmaco somministrato con la fisio si accumula in un luogo specifico, senza sovraccaricare il sangue e lo stomaco con la concentrazione.
  • Il farmaco penetra nei siti di lesione, anche se la microcircolazione del sangue nel sito di infiammazione è compromessa.
  • Il farmaco non viene distrutto dalla saliva e dai succhi gastrici.
  • Le cariche di corrente elettrica hanno un effetto positivo su tutto il corpo.

Controindicazioni alle procedure

Non puoi condurre la fisioterapia, se hai:

  • Tumori maligni Non importa dove si trovano.
  • Alcuni dei tipi di malattie cardiache.
  • Infiammazione acuta
  • Alta temperatura
  • Malattie della pelle come eczema o dermatite.
  • Lesioni cutanee nelle aree in cui devono essere applicati gli elettrodi.
  • Reazioni allergiche all'azione della droga corrente o iniettata.

E anche con grande cautela dovrebbe essere effettuata la fisioterapia durante la gravidanza.

Fisioterapia e mestruazioni: fare o no?

Non ci sono in realtà controindicazioni per le procedure durante le mestruazioni. I farmaci per la fisioterapia passano sotto la pelle non più di 1 centimetro, e non possono intensificare il sanguinamento uterino, ei dolori mestruali non sono in alcun modo collegati alla procedura.

Ma ci sono alcune limitazioni. Diverse volte al mese, è impossibile influenzare l'area pelvica, è meglio rifiutare, su consiglio dei medici, da qualsiasi procedura termica, principalmente da sensori ed elettrodi vaginali. Se durante la mestruazione fai fisioterapia nella zona pelvica, c'è il rischio di disturbi ormonali e aumento del sanguinamento.

La terapia fisica fa bene alla forma cronica di endometrite, se combinata con il farmaco giusto, può fermare del tutto il tormento. Per ripristinare l'endometrio sottile e ripristinare procedure efficaci di equilibrio ormonale come:

  • UHF;
  • elettroforesi con ioduro di potassio e cloruro di calcio;
  • laser;
  • terapia magnetica per evitare la comparsa di aderenze.

Tale fisioterapia può essere fatta durante le mestruazioni, a meno che l'endometrite sia accompagnata da abbondanti secrezioni, ma vale la pena ricordare che può aumentare il dolore.

Altri tipi di fisioterapia

La terapia laser è l'effetto della luce laser su una parte specifica del corpo, utilizzata in vari rami della medicina:

  • in neurologia;
  • in pneumologia;
  • in dermatologia;
  • in cardiologia;
  • in otorinolaringoiatria;
  • in odontoiatria;
  • in ginecologia.

Per le mestruazioni, la terapia laser non può essere eseguita solo in caso di forti emorragie.

L'amplifulse è elettrostimolazione, passa ad intervalli durante i quali si verifica il rilassamento o l'elettrosleep. La terapia con Amplipulse può essere eseguita anche durante le mestruazioni, solo se la scarica non è molto abbondante.

Molto spesso, i medici non vogliono eseguire procedure durante le mestruazioni a causa del fatto che il dolore e le lamentele del paziente possono aumentare e questo non comporta alcun pericolo per il corpo. Ma se hai ancora paura del trattamento durante le mestruazioni, sarebbe meglio iniziare il trattamento al quinto o al settimo giorno del ciclo, quindi il ciclo di terapia terminerà all'inizio della prossima mestruazione. Se per qualsiasi motivo vi è una interruzione del trattamento e dura per più di 3 giorni, le ulteriori procedure non avranno alcun effetto sul corpo, quindi sarà meglio interrompere le procedure e avviare nuovamente le procedure dopo 2 mesi.

Fisioterapia per uomini e bambini

La maggior parte delle persone parla di problemi femminili e ginecologici, ma che dire del sesso più forte? L'elettroforesi viene anche utilizzata per la prostatite. I tipi più efficaci sono la galvanizzazione e l'elettroforesi dei farmaci.

L'elettroforesi può essere fatta anche per i bambini. E questo non è affatto spaventoso e non doloroso, al contrario, è molto utile. Il farmaco va immediatamente all'organo giusto, e dopo aver preso le pillole puoi fare a meno delle punture dolorose e delle complicazioni.

I bambini urlano o piangono durante la procedura, che è una mamma molto spaventosa, ma questo è solo perché i bambini hanno paura di un apparato non familiare. I sentimenti più spiacevoli per un bambino possono essere i piatti freddi dell'apparato, i tovaglioli freddi con la medicina o un leggero formicolio dal toccare gli elettrodi, ma non di più. Anche per il bambino più piccolo, questa procedura è sicura.

Elettroforesi e magnetoterapia durante le mestruazioni

La fisioterapia è ampiamente usata in tutti i rami della medicina. È efficace durante il periodo di riabilitazione dopo le malattie, contribuendo ad accelerare il processo di ripristino del normale funzionamento del corpo. I ginecologi prescrivono sessioni di fisioterapia utili per pazienti con scopi terapeutici e profilattici. Le donne sono interessate a sapere se sia possibile fare la fisioterapia durante le mestruazioni. Questa domanda può rispondere con precisione al medico curante, valutando le condizioni del corpo. Questo metodo di trattamento non interrompe il ciclo mestruale, ma il medico deve essere sicuro che non ci siano controindicazioni, in modo da non causare complicanze.

Controindicazioni alla fisioterapia

La fisioterapia è spesso utilizzata in ginecologia per accelerare il processo di eliminazione di una certa malattia, il recupero del corpo. Nonostante le numerose recensioni positive, l'esperienza dei principali medici, c'è una lista di controindicazioni per l'applicazione della procedura.

  1. La presenza di un tumore maligno. Allo stesso tempo, il posto della sua localizzazione non ha importanza.
  2. Malattie cardiache: angina pectoris, ipertensione. La terapia è controindicata se la donna ha un pacemaker.
  3. Trombosi.
  4. Malattie di natura mentale nella fase acuta.
  5. Malattie della pelle: dermatiti, eczemi. Danni alla pelle in luoghi di esposizione diretta dell'apparecchio.
  6. Processi infiammatori acuti.
  7. Aumento della temperatura
  8. Intolleranza individuale dei farmaci utilizzati, corrente elettrica.

La gravidanza non è una controindicazione completa per la fisioterapia. Il farmaco è prescritto dal medico, scegliendo uno strumento che non danneggia il bambino in via di sviluppo. Anche le mestruazioni non sono tutti i medici considerano una controindicazione alla terapia prescritta. Ogni caso richiede un approccio individuale.

Elettroforesi e mensile

L'uso dell'elettroforesi durante le mestruazioni è approvato da molti medici. Non considerano i giorni critici una chiara controindicazione per le procedure. Allo stesso tempo, c'è un'opinione inversa, secondo la quale la condotta dell'elettroforesi influenza negativamente lo stato dell'organismo. L'aumento del sanguinamento uterino non può essere escluso. Le procedure eseguite con l'aiuto della corrente elettrica possono portare a disturbi ormonali.

Prima di prescrivere la terapia durante le mestruazioni, il medico esamina i pazienti, la diagnosi necessaria. Questo ti permette di valutare le condizioni generali del corpo. Il trattamento ha chiari limiti per questo periodo. Se l'elettroforesi viene eseguita durante le mestruazioni, le procedure escludono l'uso di sensori vaginali, elettrodi. Un ginecologo può consultare un medico da un fisioterapista, seguire un corso di terapia o selezionare altri metodi che non influenzano negativamente il corpo.

Tra tutti i metodi di trattamento, la fisioterapia è un bene per l'endometrite. Il medico seleziona preparazioni speciali volte ad alleviare la condizione della donna. L'elettroforesi con l'aggiunta di ioduro di potassio e di cloruro di calcio aiuta. Le procedure di fisioterapia non si fermano al momento delle mestruazioni. La terapia è controindicata per la scarica pesante. Possibili effetti collaterali - aumento del dolore.

Alla domanda sulla scelta del metodo di trattamento, il medico determinerà se la fisioterapia può essere eseguita durante i giorni critici. Se possibile, vengono trasferiti fino alla fine delle mestruazioni.

Magnetoterapia e mestruazioni

L'influenza del campo magnetico ha un effetto benefico sul corpo della donna. Questo metodo di trattamento si è dimostrato efficace nella lotta contro le malattie infiammatorie, le adesioni, l'infertilità.

Il dispositivo ha ugelli speciali che consentono di influenzare non solo esternamente ma anche internamente. Il controllo viene eseguito utilizzando un computer, il fisioterapista alterna le polarità durante la sessione. La tecnica è prescritta durante l'esacerbazione di endometrite, colite, endocervite. L'impatto magnetico è completato da un trattamento conservativo e la donna si sente sollevata molto più velocemente. Allo stesso tempo, il periodo di assunzione dei farmaci è significativamente ridotto, il corpo non subisce un grande carico, si riprende più velocemente.

Di regola, durante il metodo mensile non si applica. Il rischio di sanguinamento aumenta. Il trattamento inizia dopo la fine dei giorni critici. La prescrizione tempestiva della terapia aiuta una donna a liberarsi di molti problemi, per ripristinare la salute del sistema riproduttivo. La magnetoterapia aiuta una donna a portare un bambino sano.

La fisioterapia scelta correttamente accelera il processo di recupero, il ripristino di una donna dopo una malattia. Elettroforesi medica, terapia magnetica e metodi conservativi aiutano a preservare la salute delle donne e molti saranno in grado di realizzare il sogno amato, diventando madre.

Fisioterapia per le mestruazioni: è possibile o no?

I metodi di fisioterapia sono ampiamente utilizzati in vari settori della medicina, uno dei quali è la ginecologia. Coinvolgono calore, freddo, radiazioni e altri fattori. Spesso le donne fanno una domanda: se è possibile fare un'elettroforesi al mese o altre procedure di terapia fisica.

La fisioterapia ha assunto a lungo un posto forte in tutti i rami della medicina. Il suo effetto terapeutico si basa sull'attivazione delle difese del corpo. Tuttavia, nonostante l'ampia gamma di indicazioni per il suo uso, non viene utilizzato come tipo di terapia indipendente.

Indicazioni e controindicazioni

La regola principale del trattamento fisioterapico è il suo uso in combinazione con la terapia tradizionale. I fattori fisici non possono essere trattati al momento della riacutizzazione. In primo luogo, eliminare la causa dell'infiammazione, interrompere i sintomi della malattia. La terapia fisica aiuta ad accelerare il processo di guarigione nella fase finale del trattamento. Viene spesso utilizzato durante i periodi di remissione delle malattie croniche per ridurre la gravità delle riacutizzazioni e ridurre la frequenza delle recidive.

Le controindicazioni generali alla fisioterapia sono i seguenti stati:

  • febbre;
  • infiammazione purulenta;
  • tumori maligni;
  • la leucemia;
  • ridotta coagulazione del sangue;
  • assumere farmaci che influiscono sul diradamento del sangue;
  • ipertensione;
  • malattie cardiache;
  • pacemaker installato;
  • trombosi;
  • tubercolosi attiva;
  • disturbi acuti del sistema nervoso;
  • malattie dermatologiche.

Non è possibile trattare nessuno dei metodi in presenza di controindicazioni specifiche. Altrimenti, c'è il rischio di complicazioni.

Tipi di fisioterapia

Nella pratica ginecologica, i medici usano spesso elettroforesi, terapia magnetica, trattamento laser, UHF ed EHF (l'uso di campi elettromagnetici).

elettroforesi

Uno dei metodi popolari in ginecologia è il trattamento con corrente elettrica. La tecnica viene utilizzata abbastanza spesso a causa di una serie di vantaggi di tale terapia. Ti permette di inserire farmaci nel corpo in dosi terapeutiche minime. L'essenza dell'elettroforesi sta nel flusso di droghe nel corpo sotto l'influenza della corrente elettrica.

La ricezione attraverso la pelle riduce il rischio di effetti collaterali sistemici dall'azione dei farmaci. Sul luogo di posa, i tamponi formavano un deposito con un'alta concentrazione della sostanza farmaceutica. Anche con alterata circolazione del sangue nell'infiammazione, il principio attivo penetra attraverso i tessuti. Bypassando il tratto intestinale, il farmaco non è esposto agli enzimi e conserva le sue proprietà fino a quando non penetra nel posto della patologia. Inoltre, gli impulsi a bassa frequenza influenzano l'immunità umorale, migliorano l'effetto neuro-riflesso.

La procedura è indolore, il paziente avverte un leggero formicolio della pelle. Con l'elettroforesi viene somministrata una vasta gamma di farmaci (eufillina, papaverina, solfato di magnesio, ioduro di potassio). Il dosaggio e la durata del trattamento sono determinati individualmente.

Le mestruazioni non sono una controindicazione assoluta alla fisioterapia. Normalmente, il sanguinamento non è accompagnato da secrezioni purulente e non vi è alcun contatto degli elettrodi con una superficie della ferita aperta. Il grado di penetrazione dei farmaci non supera 1 cm, quindi non c'è aumento del sanguinamento uterino. La causa del dolore durante le mestruazioni è processi cronici negli organi pelvici. Le donne lamentano dolore nella parte inferiore della colonna vertebrale, nella parte bassa della schiena. Le patologie più comuni sono l'endometriosi, la malattia adesiva, i cambiamenti erosivi della cervice, le malformazioni e le pieghe dell'utero.

Caratteristiche dell'applicazione

La terapia fisica per le mestruazioni può portare ad un aumento del dolore, ma non è la causa principale. L'elettroforesi viene utilizzata per alleviare periodi dolorosi. A questo scopo, i cuscinetti imbevuti di novocaina si sovrappongono all'addome inferiore. In questo caso, il corso richiederà da sei a otto sessioni. Modi di fisioterapia:

  • metodo del bagno;
  • interstiziale;
  • galvanoforez (è applicato più spesso di altri).

Nel trattamento delle condizioni patologiche in ginecologia, l'elettroforesi viene prescritta al quinto o settimo giorno del ciclo mestruale, cioè circa una settimana dopo l'inizio del sanguinamento. Il numero di sessioni è una media di 10 procedure. Durante il corso della terapia, non dovrebbero essere prese pause, il farmaco dovrebbe influenzare costantemente il sito di infiammazione, nonostante la creazione di un deposito nei tessuti.

Tuttavia, nelle persone con vasi sanguigni deboli e con tendenza a sviluppare sanguinamento, l'elettroforesi può portare ad un aumento del volume del sangue. Il sanguinamento diventerà più intenso e un aumento del vasospasmo provocherà l'insorgenza del dolore. In alcuni casi, questo può portare ad allungare il periodo delle mestruazioni.

Terapia magnetica

Indicazioni per la nomina di terapia magnetica in ginecologia è la maggior parte delle malattie del sistema riproduttivo femminile, tra cui l'infertilità. Il dispositivo per il trattamento consente di condurre una sessione sia all'esterno della parete addominale anteriore che all'interno della cavità. A seconda del polo, il magnete viene usato per trattare varie malattie. L'alternanza della polarità viene effettuata utilizzando un programma per computer.

La magnetoterapia per le mestruazioni riduce significativamente il tempo di trattamento quando si utilizza la terapia tradizionale. Il metodo ha una lista di controindicazioni, tra cui i disturbi della coagulazione. Durante il sanguinamento uterino sotto l'influenza degli ormoni sessuali, la coagulabilità diminuisce. Pertanto, la terapia magnetica può migliorare le sue manifestazioni.

Laser terapia

Il laser viene utilizzato in un certo numero di malattie infiammatorie (ooforite, vaginite, endometrite, infiammazione delle appendici). È usato dopo l'intervento chirurgico sull'utero, sanguinamento, sterilità. Il vantaggio di questo trattamento è il focus dell'azione, la scelta della lunghezza d'onda, a seconda delle prove. Con esso, è possibile influenzare direttamente la lesione, la proiezione sulla pelle, i punti di agopuntura.

Sotto l'influenza di un laser, la gravità del dolore viene alleviata, la circolazione sanguigna viene normalizzata, il processo di ripristino procede più velocemente, l'immunità aumenta e il processo di infiammazione viene eliminato. Il trattamento laser non viene effettuato con patologie ginecologiche nella fase acuta, cisti ovarica, endometriosi estesa. Benefici della terapia laser:

  • metodo di sicurezza;
  • mancanza di controindicazioni;
  • indolore;
  • la possibilità di alternanza con altri tipi di fisioterapia;
  • può essere usato sia per il trattamento che per la prevenzione delle malattie.

Il trattamento laser viene effettuato con corsi che possono essere effettuati una o più volte al mese. In ginecologia vengono utilizzati laser ad altissima frequenza e bassa frequenza.

La terapia di frequenza altissima

L'esposizione alla corrente ad altissima frequenza fornisce un effetto riscaldante, che viene utilizzato per il trattamento di annessite, salpingite. Particolarmente spesso la tecnica è usata per curare malattie nello stadio cronico. UHF promuove il flusso di sangue al sito di infiammazione, ha un effetto analgesico. Inoltre, nel processo di trattamento, vengono stimolate le cellule del sistema immunitario. Durante la terapia, il processo di rigenerazione dei tessuti viene accelerato, viene attivata l'immunità locale. Sotto l'influenza dei campi elettromagnetici nel corpo, si verificano i seguenti cambiamenti:

  • il gonfiore viene eliminato;
  • stimola la circolazione periferica e centrale;
  • soglia del dolore ridotta;
  • soppresso il processo di infiammazione.

Le caratteristiche della terapia UHF è di limitare l'uso a due volte l'anno.

L'efficacia delle procedure è influenzata dalla durata del trattamento, dalla gravità della malattia, dalla combinazione di terapie e dalla risposta individuale del paziente.

Prima di passare attraverso qualsiasi procedura durante le mestruazioni, è necessario consultare un fisioterapista. Altrettanto importante è il benessere delle donne in questi giorni. In assenza di mestruazioni, il loro ritardo, è necessario prima eliminare la causa della patologia, quindi iniziare il corso del trattamento. Il momento migliore per la fisioterapia è la prima metà del ciclo.

L'elettroforesi è efficace durante le mestruazioni e si fa durante questo periodo?

Le procedure di fisioterapia sono un'aggiunta eccellente ai metodi standard di trattamento di varie malattie. Ma come qualsiasi influenza esterna sul corpo, la fisioterapia ha i suoi lati positivi e negativi.

L'elettroforesi è considerata una delle procedure più comuni nel complesso dei metodi fisioterapici. Tuttavia, è possibile utilizzare l'elettroforesi durante le mestruazioni? Per rispondere alla domanda, è necessario valutare più attentamente i pro e i contro di questo metodo di influenza sul corpo femminile.

Leggi in questo articolo.

Principi fisici di base dell'influenza del metodo sulla salute di una donna

L'elettroforesi terapeutica si basa sul principio fisico dell'esposizione agli organi e ai tessuti colpiti di piccoli valori di corrente continua. Le particelle elettriche hanno un effetto positivo sul lavoro della cellula, aumentano i processi metabolici nei tessuti e promuovono la rigenerazione.

Oltre agli effetti diretti sul corpo, le particelle elettriche contribuiscono alla penetrazione nelle cellule di organi e sistemi di un'ampia varietà di farmaci. Tale introduzione di ingredienti terapeutici è considerata la più sicura, sebbene sia inferiore in termini di efficacia alle iniezioni o alle compresse tradizionali. Ad esempio, l'elettroforesi con lidaza (con mensile può essere fatto) può aiutare a preparare il corpo a concepire.

Le medicine entrano nelle ghiandole della pelle e nello spazio interstiziale sotto forma di particelle cariche positivamente o negativamente. Il farmaco si accumula nel grasso sottocutaneo ed entro 2 o 3 giorni insieme al sangue si diffonde nel corpo della donna.

Poiché l'assorbimento di un agente terapeutico è prolungato, dal 5% al ​​20% della sostanza somministrata colpisce direttamente il corpo. Data questa caratteristica, si propone di aumentare la quantità di farmaci sui tamponi di tessuto dell'apparato di elettroforesi.

Un altro modo per migliorare l'effetto di questa tecnica è applicare gli elettrodi direttamente sulla parte interessata del corpo o sull'organo malato il più lontano possibile. A causa dell'effetto di accumulo, è possibile aumentare la dose massima consentita del medicinale senza conseguenze dannose per la salute del paziente.

Dovrebbe essere notato un altro lato positivo di questo metodo di fisioterapia. Se i farmaci entrano nei tessuti mediante elettrodi, a differenza delle compresse e delle capsule, non entrano nel tratto gastrointestinale, il che riduce significativamente il rischio di reazioni allergiche e problemi allo stomaco e all'intestino.

Come funziona l'elettroforesi

Scopo della procedura per il trattamento

Questa tecnica fisioterapeutica è stata utilizzata nel trattamento di varie malattie per oltre 100 anni, pertanto gli esperti hanno acquisito molta esperienza nella sua attuazione. Prima di tutto, l'elettroforesi fa bene a vari processi infiammatori.

Il metodo di esposizione alla corrente diretta affronta l'infiammazione locale e generale del tessuto, riduce il gonfiore e, di conseguenza, riduce la forza della sindrome del dolore. Ciò è dovuto all'aumento dei processi metabolici nelle cellule delle aree colpite e alla stabilizzazione del lavoro dei vasi sanguigni in questi luoghi.

L'elettroforesi aiuta perfettamente con varie patologie neurologiche, eliminando lo spasmo muscolare, migliorando i processi di microcircolazione a livello cellulare. Con diverse lesioni che comportano danni ai tessuti, questo metodo di trattamento può accelerare i processi di rigenerazione di oltre il 50%.

Quando un paziente ha una domanda se l'elettroforesi può essere fatta durante le mestruazioni, lo specialista deve spiegare alla donna tutti gli aspetti positivi di questa procedura e il suo effetto sul supporto ormonale del corpo femminile durante questo periodo.

Come è la procedura

Il meccanismo dell'elettroforesi terapeutica è piuttosto semplice. Se si osservano determinate regole, lo specialista sarà in grado di ottenere il risultato desiderato nel numero minimo di sedute e senza alcun disagio da parte del paziente.

Apparecchio per elettroforesi

Ci sono diversi modi di introdurre sostanze medicinali nel corpo di una donna usando la corrente elettrica. Ecco alcuni di loro:

  • La procedura "bagno" comporta l'immersione della parte malata del corpo in un vaso medico speciale con elettrodi e soluzione medica. La corrente continua fornita agli elettrodi facilita il più rapido assorbimento del medicinale nel braccio o nella gamba del paziente.
  • Un buon effetto può essere ottenuto quando si utilizza il metodo di trattamento interstiziale. Il farmaco viene somministrato in modo tradizionale nel corpo del paziente e speciali punte elettriche vengono posizionate sulla pelle dell'area del problema del corpo. La corrente elettrica attrae la droga nel posto giusto.
  • Il metodo principale è l'elettroforesi galvanica. Nello stesso momento sulla pelle del paziente impongono i tamponi di stoffa inumiditi nella soluzione medicinale. Con l'aiuto degli elettrodi, viene creato uno speciale campo elettrico che migliora l'assorbimento delle sostanze medicinali in un luogo specifico e crea una concentrazione del farmaco nell'intero spessore dei tessuti.

Quando si chiedono se l'elettroforesi viene eseguita durante le mestruazioni, di solito indicano il metodo di cavità di questa manipolazione. La sua essenza sta nel fatto che un elettrodo con soluzioni di farmaci impone sulla superficie del corpo del paziente, e il secondo è introdotto in varie cavità, per esempio, nel retto o nella vagina.

Naturalmente, se una donna ha iniziato a sanguinare mensilmente, non è necessario parlare di procedure mediche di questo tipo. Inoltre, qualsiasi effetto sugli organi pelvici per ridurre il dolore mestruale è controindicato.

Guarda il video sulla procedura:

Controindicazioni per una sessione di elettroforesi terapeutica

La popolarità di questo metodo di terapia adiuvante risiede nella sua completa sicurezza e nell'assenza di complicanze. L'impatto di una corrente elettrica costante sul corpo di una donna è così minimo che non porta sensazioni spiacevoli alle donne.

Possibili effetti collaterali del metodo

Dopo aver condotto una serie di studi, è stato osservato che se la procedura è raccomandata per i pazienti con processi infiammatori, dopo diverse sessioni, gonfiore del tessuto, iperemia e dolore possono essere notati nel sito di applicazione degli elettrodi. Tali manifestazioni sono spiegate dalla reazione di questa parte del corpo di una donna malata al trattamento che viene eseguito.

Tuttavia, nella letteratura medica descritti casi di una reazione allergica ai farmaci iniettati. In tali situazioni, le donne possono osservare arrossamento della pelle, prurito e bruciore nel luogo di applicazione degli elettrodi.

Per alleviare tali complicazioni, è sufficiente somministrare soluzioni di ampolla di "Dimedrol", "Suprastin" o preparati ormonali. Le sessioni di fisioterapia possono essere proseguite non prima di 2-3 settimane.

Controindicazioni assolute e relative all'uso dell'elettroforesi

Per quanto riguarda le controindicazioni all'uso dell'elettroforesi, nella moderna letteratura medica sono descritti abbastanza chiaramente. Questi includono:

  • Varie malattie cardiache croniche, aggravate da insufficienza cardiaca e disturbi del ritmo.
  • Malattia polmonare cronica associata ad una ridotta assunzione di ossigeno negli alveoli. L'elettroforesi non è raccomandata per l'asma bronchiale, la tubercolosi, i processi volumetrici cronici nei polmoni.
  • Qualsiasi processo oncologico, indipendentemente dallo stadio, è anche una controindicazione all'uso di metodi fisioterapeutici di trattamento.
  • L'elettroforesi non è raccomandata per problemi di formazione del sangue nei pazienti. Un eccessivo ispessimento del sangue o delle emorragie è ugualmente pericoloso quando si somministrano farmaci attraverso la pelle con corrente elettrica.

In aggiunta a quanto sopra, non si dovrebbero condurre sessioni di trattamento simili se i pazienti hanno varie malattie della pelle, ci sono lesioni della pelle nel punto di contatto del corpo con gli elettrodi. Nella letteratura, è indicata anche una ragione così originale per il rifiuto dell'elettroforesi, come l'intolleranza di una corrente elettrica da parte di una donna.

In ogni caso, gli effetti fisici sul corpo, specialmente nelle donne durante le mestruazioni, dovrebbero essere negoziati con il medico curante e svolti sotto il controllo appropriato.

Ti consigliamo di leggere un articolo sull'agopuntura per le mestruazioni. Da esso apprenderete le indicazioni per la procedura, l'efficacia dell'agopuntura, le controindicazioni, nonché la possibilità di terapia per le mestruazioni.

Elettroforesi e mensile

L'uso di varie tecniche fisioterapiche può richiedere un certo tempo per ottenere un effetto positivo. Ma vale la pena interrompere il trattamento al momento delle mestruazioni?

La maggior parte degli esperti concorda sul fatto che il sanguinamento mensile si riferisce a processi fisiologici nel corpo femminile e non sono inclusi nell'elenco delle controindicazioni per il trattamento con corrente elettrica. Tuttavia, non tutto è così semplice.

I ginecologi suggeriscono per il momento dei giorni critici di abbandonare qualsiasi procedura termica, in particolare con l'uso di sensori ed elettrodi vaginali. Si raccomanda di prescrivere l'elettroforesi tenendo conto delle caratteristiche fisiologiche dei pazienti al fine di evitare inutili complicazioni durante il trattamento.

Fisioterapia per le mestruazioni: è possibile fare l'elettroforesi?

Tra il vasto numero di tecniche hardware che portano all'elettroforesi. Questa è un'elettroterapia, attraverso la quale vengono iniettate varie sostanze medicinali nel corpo.

Le droghe penetrano sotto forma di ioni sotto l'influenza di un campo elettrico creato da elettrodi stazionari, sotto cui i cuscinetti sono impregnati di un medicinale. Il metodo consente di immettere sostanze in piccole quantità, ovvero ridurre il loro possibile effetto collaterale ed evitare il sovradosaggio. Un'alta concentrazione del farmaco si trova solo nel sito di iniezione, dove forma una sorta di deposito, dal quale viene gradualmente assorbito.

Tuttavia, anche con scarso flusso sanguigno nel sito di infiammazione, l'elettroforesi consente al principio attivo di raggiungere il tessuto infiammato. Il vantaggio di questo tipo di fisioterapia è il fatto che il farmaco non cambia e non viene distrutto dal momento in cui entra nel fuoco infiammatorio. La corrente di piccola forza ha un ulteriore effetto stimolante sull'immunità umorale e migliora anche gli effetti neuro-riflessi.

Tra tutte le sostanze medicinali, quelle che vengono iniettate al catodo (bromo, composti di iodio, acido nicotinico) e i preparati introdotti dall'anodo (composti di magnesio, calcio e potassio) sono isolati. Le sensazioni che la procedura provoca sono paragonabili alla puntura della pelle o della mucosa con una moltitudine di aghi. Il disagio espresso non dovrebbe essere.

La percezione soggettiva del paziente è un criterio per selezionare la forza della corrente, che, come la durata delle procedure, la durata del ciclo di trattamento, è scelta individualmente per il paziente dal fisioterapista. Quando prescrive il trattamento, il medico prende in considerazione potenziali controindicazioni: alterazioni infettive e purulente, ferite cutanee o della membrana mucosa, scompenso del diabete mellito, terzo stadio di ipertensione, insufficienza cardiaca in due circoli di circolazione sanguigna, oncopatologia, asma grave. Si tiene anche conto della storia allergica e delle precedenti reazioni allergiche ai farmaci utilizzati nell'elettroforesi.

La domanda se sia possibile fare l'elettroforesi durante le mestruazioni, preoccupa molti pazienti. Il sanguinamento mestruale è il risultato della rottura dei vasi di elica endometriale. Normalmente, non è accompagnato da manifestazioni infiammatorie, tra cui purulente. La superficie della ferita non è a contatto con gli elettrodi.

Cioè, non ci sono controindicazioni dirette per l'elettroforesi durante le mestruazioni. Sotto l'azione dell'elettroforesi, con la penetrazione dei farmaci a una profondità di non più di un centimetro, non ci sono assolutamente influenze che aumenterebbero il sanguinamento uterino. Dolore nel sanguinamento mestruale a causa di alterazioni patologiche nel corpo di una ragazza o di una donna o non fisiologiche.

La sindrome del dolore può accompagnare le mestruazioni con malformazioni e posizione dell'utero, endometriosi, patologia adesiva, endometrite, erosione cervicale, disturbi dello stato ormonale con una predominanza di prostaglandine, vari disturbi del gradiente discendente triplo nell'attività contrattile del miometrio. La terapia fisica per il dolore mestruale può aumentare, ma non può essere la loro causa principale..

Il dolore dopo la fisioterapia può essere solo sovrapposto al disagio che si manifesta per questi motivi. Di per sé, il dolore elettroforetico provoca in un corpo sano non può.

Tuttavia, tenendo conto del fatto che la fisioterapia è prescritta solo su vari processi patologici in una donna, anche nella piccola pelvi, non è usuale per i fisioterapisti condurre un ciclo di elettroterapia per il sanguinamento mestruale.

Poiché il decorso in dieci procedure non può essere interrotto, provare ad iniziare l'elettroforesi immediatamente dopo la cessazione del sanguinamento, che corrisponde al quinto o settimo giorno del ciclo mestruale. Ciò consente di completare un ciclo completo di trattamento prima dell'inizio delle successive mestruazioni, una pausa durante la quale per più di tre giorni riduce a zero i risultati del trattamento.

In generale, la decisione sull'adeguatezza dell'elettroforesi relativa ai giorni del ciclo mestruale viene presa dal fisioterapista in collaborazione con il ginecologo. Questo tiene conto delle caratteristiche individuali del paziente.

Sito sulla fisioterapia

TRATTAMENTO DELLA TERAPIA FISICA

SALUTE CON TRATTAMENTO | FISIOTERAPIA

Elettroforesi per la salute delle donne

L'elettroforesi è uno dei tipi di fisioterapia che consente l'introduzione di farmaci nel corpo attraverso una corrente elettrica attraverso la pelle o le mucose. È usato in vari campi della medicina, come traumatologia, otorinolaringoiatria, terapia, odontoiatria, ginecologia e altri.

Questa è una procedura abbastanza semplice, indolore e sicura, che, in assenza di controindicazioni e sotto la supervisione di un medico, può essere applicata anche durante la gravidanza. L'effetto terapeutico si ottiene non solo a causa dell'introduzione di farmaci, l'effetto locale di una debole corrente elettrica sui tessuti del corpo migliora le loro condizioni.

I vantaggi dell'elettroforesi rispetto ad altri metodi di trattamento

  • il farmaco viene somministrato in piccola quantità, il che riduce la probabilità di effetti collaterali negativi;
  • la sostanza iniettata si accumula nei tessuti nei punti di applicazione degli elettrodi, creando un cosiddetto deposito, dal quale, quindi, con fluidi fisiologici, si sviluppa in tutto il corpo, creando un effetto terapeutico duraturo;
  • gli ioni, nella forma in cui il farmaco entra nel corpo, sono la forma chimica più attiva della sostanza;
  • la forma locale del farmaco consente di creare un'alta concentrazione in un determinato luogo senza aumentare la sua quantità nel sangue o nel tratto digestivo;
  • la penetrazione di sostanze medicinali direttamente nei fuochi dell'infiammazione è possibile anche se la microcircolazione nei tessuti circostanti è disturbata;
  • non c'è distruzione di droghe sotto l'influenza di saliva e succo gastrico;
  • La corrente elettrica utilizzata per iniettare farmaci ha un effetto benefico sull'organismo.

Controindicazioni alla procedura

Nonostante i molti aspetti positivi e la relativa sicurezza dell'elettroforesi, esistono anche controindicazioni al suo utilizzo. Questi includono principalmente:

  • tumori maligni, indipendentemente dalla loro posizione;
  • alcune malattie cardiache;
  • infiammazioni acute;
  • febbre alta;
  • alcune condizioni della pelle, come la dermatite o l'eczema;
  • lesioni cutanee nei punti di applicazione degli elettrodi;
  • reazioni allergiche individuali a droghe o corrente elettrica.

Inoltre, la fisioterapia può essere utilizzata con cautela durante la gravidanza. Molto spesso durante questo periodo si usa il trattamento con papaverina o magnesia. Allo stesso tempo, l'elettroforesi rende possibile l'uso di farmaci anche potenti, ad esempio l'aminofillina, che viene solitamente utilizzata in casi estremi, senza danni per il bambino.

Trattamento durante le mestruazioni nelle donne

Molti medici tendono a rifiutarsi di eseguire procedure durante le mestruazioni, sebbene questo stato non sia una controindicazione assoluta per l'elettroforesi. Il sanguinamento, che è normale durante le mestruazioni, non è causato da una malattia acuta o purulenta. Quando il trattamento non interessa direttamente l'area dell'utero o delle ovaie, non vi è alcun contatto degli elettrodi con le mucose danneggiate.

Se la procedura viene eseguita attraverso la pelle, la penetrazione di sostanze attive nel tessuto avviene a una profondità non superiore a un centimetro. Ciò non dovrebbe causare un aumento di sanguinamento o dolore in un corpo sano.

Un'altra cosa è che durante la fisioterapia, il disagio causato dallo stato fisiologico o da alcune patologie nel corpo della donna può aumentare. Pertanto, i medici non prescrivono la fisioterapia durante le mestruazioni, se parliamo del trattamento delle malattie ginecologiche, specialmente delle ovaie.

In altri casi, la decisione viene presa congiuntamente dal medico curante e dal ginecologo, tenendo conto delle reazioni individuali del paziente. Dopotutto, più di tre giorni di interruzione nella conduzione di un ciclo di procedure è fondamentale ed è in grado di cancellare il risultato già raggiunto.

Elettroforesi in ginecologia

In ginecologia, vari tipi di fisioterapia, in particolare l'elettroforesi, vengono utilizzati sia per il trattamento di malattie infiammatorie che per alleviare alcune sindromi dolorose, come l'algomenorrea (mestruazioni dolorose) o le aderenze nel bacino.

Varie sostanze sono utilizzate per l'esposizione, come iodio, magnesia, papaverina, aminofillina e alcune altre, che vengono somministrate sia attraverso la pelle che attraverso le mucose, a seconda della diagnosi

I periodi dolorosi sono solitamente espressi nell'aspetto di dolori dolorosi nell'addome inferiore, che si verifica 1-2 giorni prima dell'inizio delle mestruazioni e scompaiono dopo un po '. Le cause possono essere diverse, sia puramente psicologiche e correlate a malattie infiammatorie delle ovaie o altre appendici. Ma in ogni caso, l'aspetto del dolore è associato alla contrazione uterina e allo spasmo dei vasi sanguigni.

Il trattamento farmacologico dipende dai risultati della diagnosi, che consentono di identificare la vera causa della comparsa del dolore. Ma le procedure di fisioterapia sono mirate solo a rimuovere il dolore e lo spasmo. A tal fine, l'elettroforesi è prescritta sul basso ventre con novocaina. Di regola, si tengono 6-8 sessioni. Sono assegnati in modo tale da completare le procedure all'inizio del ciclo.

Le malattie più frequenti del sistema riproduttivo femminile sono varie infiammazioni, che sono il più delle volte causate da ipotermia o infezione da parte della vagina. In ogni caso, si verifica una malattia infiammatoria acuta che richiede un trattamento.

Poiché tale condizione, e anche accompagnata da un aumento della temperatura corporea, è una controindicazione per l'applicazione dell'elettroforesi, la fisioterapia viene prescritta dopo aver attenuato l'infiammazione acuta per consolidare l'effetto. Di norma, i composti di iodio sono utilizzati come sostanza attiva. Questo elemento consente non solo di alleviare l'infiammazione, ma ha anche un effetto positivo sul sistema endocrino, normalizza le funzioni delle ovaie, della tiroide e dell'ipofisi.

A volte, con negligenza a lungo termine o trattamento incompleto delle infiammazioni, si verificano adesioni nella pelvi, che portano al dolore nel basso addome, che non può essere alleviato con antidolorifici. In questa situazione, viene mostrata anche l'elettroforesi con magnesio, calcio o zinco. La novocaina è usata per alleviare il dolore.

Gravidanza e fisioterapia

La gravidanza è una condizione speciale del corpo. È caratterizzato dal divieto di utilizzare molti farmaci, il cui uso può causare l'insorgere di varie anomalie nel feto o addirittura causare un aborto. Anche l'abuso di alcuni farmaci, come l'aminofillina, non ne vale la pena.

Tuttavia, ci sono una serie di condizioni in cui l'elettroforesi è per le donne in gravidanza il modo più sicuro per introdurre farmaci nel corpo, senza il rischio di un impatto negativo sullo sviluppo prenatale del bambino. Sì, e piccole dosi del componente attivo, consegnate direttamente al corpo che ne ha bisogno, rendono questa procedura più preferibile rispetto alle compresse o iniezioni tradizionali.

Tra le condizioni che vengono corrette dall'elettroforesi durante la gravidanza, possiamo distinguere:

  • ipertonicità dell'utero;
  • la minaccia della nascita pretermine;
  • preeclampsia e edema accompagnatorio.

Inoltre, l'elettroforesi può essere assegnata come parte delle procedure di supporto. In questo caso, gli elettrodi non si sovrappongono all'area addominale, ma sull'area collo-collo o sulla mucosa nasale, agendo su cui è possibile ottenere una reazione dagli organi genitali femminili. In questo caso, vitamine e microelementi vengono introdotti utilizzando le correnti elettriche.

Ridurre il tono dell'utero usando i preparati di magnesio, in particolare la magnesia. Questo farmaco colpisce i muscoli e le pareti vascolari dell'utero, facendoli rilassare. Inoltre, la suscettibilità di questo organo all'ossitocina, un ormone che provoca contrazioni, è ridotta. Questo significa ridurre il rischio di aborto spontaneo o altre complicazioni causate da un tale stato del corpo della madre. La donna perde dolore, pressione normale, che ha anche un effetto positivo sul corso della gravidanza.

L'elettroforesi con papaverina o supposte contenenti questo farmaco viene spesso prescritta anche per alleviare gli spasmi vascolari e la muscolatura liscia degli organi interni. Altre proprietà utili includono il miglioramento dell'afflusso di sangue e un leggero effetto sedativo. Come effetto collaterale, sono possibili sonnolenza e riduzione della pressione.

Ma l'aminofillina, durante la gravidanza, può essere usata con cautela e sempre sotto la supervisione di un medico. Nonostante questo farmaco mostri risultati eccellenti nella preeclampsia, così come una piccola quantità che entra nel tessuto della futura madre dagli elettrodi, non bisogna dimenticare che questo è un potente agente.

È possibile utilizzare l'aminofillina se i benefici per la salute di una donna sono certi e il rischio di un impatto negativo sul feto è minimo.

Per le donne in gravidanza, oltre a quelle generalmente accettate, esistono ulteriori controindicazioni per l'esecuzione di procedure fisiche:

  • condizione fetale, eliminando gli effetti di correnti e droghe;
  • un disturbo emorragico che può causare emorragia interna;
  • insufficienza renale;
  • tossicosi tardiva, accompagnata da convulsioni (eclampsia);
  • vomito frequente.

E in ogni condizione, vale la pena ricordare che l'elettroforesi è una procedura medica. Pertanto, solo gli specialisti qualificati possono fissare appuntamenti, che valutano tutti i rischi e tengono conto delle controindicazioni generali e delle caratteristiche e reazioni individuali di ciascun paziente.

fisioterapia

Dimmi di più su fisioterapia - quali procedure si comprende (Mi interessa dal punto di vista di infiammazione trattare ginekologii- e adesioni addolcimento) Come dovrebbe partecipare lunga, forse si sa dove può essere fatto queste procedure.

La fisioterapia è un metodo molto efficace per trattare l'infiammazione cronica e le aderenze. Esso non rimuove le punte, ma il loro addolcimento, riduce i sintomi: dolore, disfunzione d'organo, e costipazione. Se c'è ostruzione delle tube di Falloppio, la fisioterapia non può aiutare. Pertanto, se viene trattata l'infertilità tubarica-peritoneale, la fisioterapia viene eseguita solo dopo il ripristino della pervietà dei tubi (come stabilito dalla GHA). Procedura non può essere descritto, molti di loro, terapia fisica deve essere individualizzato, a seconda delle molte circostanze. Il corso dura 30 procedure, impiega 10 giorni lavorativi (3 procedure al giorno). Tenuto in SC AgiP RAMS..

Dopo due operazioni (rimozione dell'appendicite e drenaggio della cavità addominale), ho sviluppato una malattia adesiva. Per recuperare, è necessario condurre un corso di fisioterapia. Per favore dicci di più su questo corso.

La fisioterapia ti permette di ammorbidire le strutture adesive, per renderle più sottili e più resistenti. Questo ridurrà o fermerà il dolore, regolerà la funzione dell'intestino, che è ora tesa dalle aderenze, un fattore fisico specifico viene selezionato individualmente, a seconda dell'età, delle malattie associate.

Va ricordato che la fisioterapia non è un intervento chirurgico, non può completamente "sciogliere" le aderenze. Rimarranno, diventano solo più morbidi. Pertanto, se dopo un ciclo completo di sintomi (dolore, interruzione delle viscere) rimarrà, forse, sarà necessario un intervento per sezionare le adesioni

È possibile fare l'elettroforesi durante le mestruazioni? Se no, perché no? In che modo l'interruzione forzata del trattamento (5 giorni di trattamento sono già passati) influisce sul trattamento stesso?

È possibile continuare la fisioterapia durante le mestruazioni. I medici hanno paura di farlo perché hanno paura di aumentare il dolore e le lamentele da parte tua. Per il corpo è sicuro. Ma fisiologica iniziare la fisioterapia subito dopo la cessazione delle mestruazioni, 5-7 giorni del ciclo, quindi completare il corso potrebbe essere il momento di andare prima dell'inizio del mese successivo. Una interruzione nel trattamento per più di 3 giorni interrompe il corso, non ha senso continuare ulteriormente. E 'necessario interrompere la procedura, attendere 2 mesi, e se ci sono prove per condurre un corso completo, a partire da 5-7 giorni del ciclo..

Per quattro anni ho sofferto di dolore dolorante costante nel basso addome (forte come il più debole), vale a dire il dolore è molto raro e ricompare, vale una piccola mossa. Cominciò con il fatto che dovevo abortire e presto mi ammalai di metastendometria e salopingo-ooforite bilaterale (forma acuta). Trattato con successo. Dopo un po 'ci fu di nuovo un aggravamento, ho superato i test e mi è stata diagnosticata la clamidia. Passati su base ambulatoriale, diversi cicli di trattamento, ora test (PCR) mostrano un risultato negativo. Quattro volte è stata curata in ospedale per un mese e più con una diagnosi di metastendometria cronica e salopingo-ooforite bilaterale. Tra di loro c'era un corso di restauro. Più volte ha fatto ultrasuoni, doplerometria, puntura, curettage diagnostico. Diagnosi: segni di metastendometria cronica e salpingoophorite bilaterale. Adesioni e mioma dell'utero scoperti di recente (1 cm). Espulso con lo stesso dolore E ho anche una scarica costante, sporco - giallo, non di formaggio, le sbavature sono buone, ma lo scarico è abbastanza forte e con un odore. Le mestruazioni sono regolarmente abbondanti il ​​primo giorno o due. Dolori caratteristici prima delle mestruazioni e al suo primo giorno. Agenti di base che trattate: Trichopolum, metronidazolo, tinidazolo, bitsillin, ampicillina, abaktal, doskitsiklin, tsiprolet, Sumamed, gentamicina, metrogil, dioxidine, soluzione salina, norkolut, Ortophenum, rr Ringer glucosio, cloruro di papaverina, cloruro di calcio, soluzione salina, vitamine c. B, acido nicotinico, aloe, FIBS, autohaemotherapy, furosemide, splenin, diclofenac, lidasa, trattamento locale: nistatina, Polygynax, clotrimazolo, candele, vassoi con erba, Diflucan, fisioterapia: elettroforesi con magnesia, Dimexidum, magnetico, Amplipuls, uro- Corso di recupero biofonico: massaggio, vitamine, festal, Kars, elettroforesi, bifidumbacterin. Appellandosi a un gastroenterologo, lui, sulla base dei risultati dell'esame, senza test, disse che non avevo dolore da parte sua. Ora un medico fa una diagnosi di "dolore pelvico cronico" e consiglia di fare una laparoscopia (per scopi diagnostici, e potrà cancellare eventuali formazioni, aderenze), e le altre offerte per il trattamento dell'intestino (stipsi, sono venuto per 1-2 giorni). Voglio vivere, ma non esistere, gli anni migliori sono terribili, ho divorziato da mio marito, perché Non posso vivere sessualmente, ma non crede che il suo stomaco possa ferire tutto il tempo. Aiuto! Consigliano che è meglio fare ora sentire che c'è ancora di imaging, forse può aiutare a rendere la diagnosi corretta e curare? Come recuperare dalla scarica?

La fisioterapia scelta correttamente dovrebbe aiutare nel tuo caso. Il fatto che sono passati attraverso diversi corsi senza alcun risultato suggerisce in realtà che v'è una certa diagnosi riconosciuta oltre endometrite, e consiglia di eseguire una laparoscopia per rimuovere tutto anomala, che è (se) trovato, e poi tutti lo stesso - fisioterapia, già a seconda dei risultati della fisioterapia. La cosa principale - la fisioterapia dovrebbe essere selezionata individualmente per te, solo allora aiuterà.

Per favore, parlaci dei metodi di trattamento delle aderenze. Ci sono modi diversi dalla chirurgia e come questo influenzerà la mia capacità di partorire.

Esistono metodi di effetti fisioterapici; farmaci che riducono le aderenze; idrotubazione (il fluido viene iniettato nell'utero sotto pressione fino al ripristino dei tubi). Tuttavia, la più efficace è la separazione chirurgica delle aderenze. Se il processo adesivo viene pronunciato, possono verificarsi problemi con il concepimento. In questo caso, è necessario separare le aderenze per normalizzare la pervietà delle tube di Falloppio.

la fisioterapia favorisce la concezione!

Ragazze, si scopre durante la fisioterapia aumenta durante le procedure e anche dopo 6 mesi, la capacità di concepire.
Ad esempio, ho un medico adeguato, posso chiedere direttamente a lei di prescrivere qualcosa. Non ha una faccia indignata e, in vista dei miei problemi, scende a compromessi. Ora sto facendo un'ecografia con la leadasi. E dopo aver letto queste informazioni, sono sicuro che funzionerà nel primo ciclo!

Principi di nomina di fisioterapia:

1. La fisioterapia è meglio nominare da 5 a 7 giorni del ciclo.

2. Escludere il cancro.

3. È consigliabile conoscere il background estrogenico: a). ultrasuoni, zolfo, rame, calore stimolano lo sfondo dell'estrogeno, b). il radon, la magnetoterapia, lo iodio inibiscono lo sfondo degli estrogeni.

4. Il periodo più sfavorevole all'inizio del corso di fisioterapia è l'ovulazione.

Si consiglia di astenersi dalla fisioterapia prima delle mestruazioni e durante le mestruazioni.

5. Durante il trattamento e 6 mesi dopo la cessazione della fisioterapia, è necessario utilizzare i contraccettivi, dal aumenta la possibilità di rimanere incinta.

6. Donne in gravidanza - controindicazioni per la fisioterapia:

b). nefropatia severa;

c). sanguinamento e propensione a sanguinare;

g). la condizione minacciata del feto;

d). grave grado di eclampsia.

7. Effettuare la fisioterapia quando la vescica viene svuotata.

8. Attenzione all'ipotermia: indossare biancheria intima e scarpe calde dopo

le procedure 20 - 30 minuti rimangono all'interno.

9. La terapia fisica precede la terapia ormonale.

10. Trattamento di messo in scena e combinato.

EHF TERAPIA.

1. Fibroidi uterini: iniziare il trattamento 10 giorni prima delle mestruazioni. Nel corso di 10 trattamenti.

a). focale: terapia EHF sulla lesione;

b). fibrocistica - 2-3 spazio intercostale sul lato della lesione - 15 minuti e sull'area di proiezione dell'utero - 15 minuti.

Nel corso di 10 trattamenti.

LASER TERAPIA.

Nelle condizioni della clinica:

- ferite del perineo dopo rotture;

- malattie infiammatorie subacute e croniche degli organi genitali (non vengono utilizzate nel periodo acuto) Condizioni: temperatura corporea normale, ESR - 20-30 mm / ora. Irradiare la superficie della pelle corrispondente alla posizione degli organi genitali e delle zone riflessogene,

- vulvite e vulvovaginite;

- terapia con magnetotaser dopo l'apertura di mastite purulenta.

Endometriosi.

1. Bagni di radon e iodio-bromo.

2. Elettroforesi di iodio, zinco, amidopirina.

ELETTROFORESI DEI FARMACI.

La scelta della sostanza medicinale è dovuta alla funzione originale delle ovaie:

1. Con funzione normale o iperestrogenia - elettroforesi di iodio.

2. In ipofunzione - elettroforesi di rame.

3. Con sufficiente saturazione di estrogeni del corpo, ma una funzione incompleta del corpo luteo - elettroforesi di zinco.

4. In annessite cronica, combinata con mioma uterino, endometriosi e mastopatia, biforesi dello iodio allo zinco.

5. L'efficienza dell'elettroforesi aumenta se viene eseguita da correnti pulsate.

MASTITE DIRETTA.

Nessun pus e infiltrazione limitata:

1. campo elettrico UHF;

2. Ultrasuoni ad alto dosaggio;

3. UFO sulla zona del seno.

LATTOSTASI - in assenza di mastite.

Prima di dare da mangiare al bambino:

1. Irradiazione della ghiandola mammaria con raggi ultravioletti (UV).

2. Terapia MWT nell'area del seno (dall'apparato LUCH - 3).

TRATTAMENTO DELLA SALUTE.

INDICAZIONI:

1. Salpingite cronica e ooforite.

2. Malattia infiammatoria cronica dell'utero.

3. Parametrite cronica e cellulite pelvica.

4. Peritonite pelvica cronica nelle donne.

5. Adesioni peritoneali pelviche nelle donne.

6. Posizione errata dell'utero.

7. amenorrea primaria

8. Oligomenorrea secondaria.

9. Mestruazioni abbondanti e frequenti con un ciclo regolare.

10. Mestruazioni abbondanti e frequenti con ciclo irregolare.

11. Menopausa e stato della menopausa nelle donne.

12. Stati associati alla menopausa artificiale.

13. origine tubulosa dell'infertilità femminile

14. Estrogeni in eccesso.

15. Fallimento ovarico primario.

16. Ipoplasia del corpo e della cervice.

SANATORIUM: "Pridniprovsky", "Radon", "Sosnovy Bor", "Berestye".

CONTROINDICAZIONI:

1. Tumori maligni.

2. Il periodo post-aborto (prima della prima mestruazione).

3. Erosione ed erosione cervicale ectropion.

4. Polipo della cervice e del corpo dell'utero.

5. Sanguinamento uterino disfunzionale di eziologia sconosciuta.

6. Cisti e cisti ovarici.

TRATTAMENTO DEI PROCESSI INFIAMMATORI.

Periodo acuto:

1. Elettroforesi interstiziale:

a). antibiotico per via intramuscolare - galvanizzazione sull'addome inferiore in un'ora

b). antibiotico endovenoso - galvanizzazione immediatamente dopo la flebo.

2. Ipotermia: bottiglie di acqua fredda, contenitori intracavitari

2. Magnetoterapia sull'addome inferiore.

3. Mentre il processo infiammatorio è ridotto, il periodo subacuto:

a). terapia laser sull'addome inferiore e sulle zone riflesse,

b). elettroforesi intravaginale con antibiotici, calcio,

Processo infiammatorio cronico:

I sistemi nervoso, endocrino e cardiovascolare sono coinvolti nel processo, pertanto sono necessarie tecniche che influenzano varie parti del processo patogenetico.

Prendi in considerazione la durata della malattia:

2. da 2 a 5 anni - ridotto contenuto di estrogeni;

3. più di 5 anni - cardiovascolare, endocrino, nervoso

1. fino a 2 anni:

a). se l'aggravamento, il processo è trattato come acuto;

b). per aggravamento: - elettroforesi intravaginale, induttotermia,

Da 2 a 5 anni:

1 corso - prendere in considerazione lo sfondo immunitario, che è ridotto, quindi prescrivono:

Terapia EHF sul 2 ° spazio intercostale sulla destra, irradiazione laser per via endovenosa del sangue, UVR totale nello schema principale. Dei farmaci: timogeno, timolina, echinacea, ciclofone.

2 corso: ultrasuoni nell'area delle appendici,

3 portate: in 2 mesi:

4 ° corso: ripetere in mezzo anno:

trattamento termico (fango, paraffina, ozocerite),

3. la durata della malattia è superiore a 5 anni:

L'ipofunzione ovarica è espressa.

1 corso: ecografia secondo la tecnica di Startsev,

Elettroforesi di zinco nei metodi di terapia SMT o DDT,

procedure termiche (fango, induttotermia, ozocerite).

2 corsi: balneoterapia (perle, bagni iodio-bromo),

elettroforesi del bromo sul metodo occipitale oculare.

Il processo infiammatorio in combinazione con endometriosi.

Controindicato: procedure termiche, terapia UHF, terapia DMV-, SMV, inductothermy.

Di norma c'è dolore.

elettroforesi di correnti SMT di magnesia, novocaina,

salicilato con metodo addominale-kartstsovoy.

Il processo infiammatorio in combinazione con fibromi.

Bagni di radon, bagni di iodio-bromo.

Terapia EHF: effetti sulle zone segmentali e sulla zona sovrapubica.

Complicanze adesive -

(alterata peristalsi delle tube di Falloppio).